Notizie dal Mondo dei Motori
Peugeot RCZ

Peugeot RCZ

Peugeot RCZ è il nuovo coupè sportivo compatto della Casa del Leone. Basato sul pianale della 308 ha una configurazione 2+2 in una lunghezza inferiore ai 4 metri. Interni sportivi e confortevoli. Motori turbo benzina e diesel con potenze da 156 a 200 Cv.

Video  Peugeot RCZ
Video  Peugeot RCZ
In Relazione:
Articoli  RCZ
  Coupè
Video  Video PEUGEOT
Video  Foto PEUGEOT

Dimensione Carattere:

Peugeot RCZ è la nuova coupè sportiva, nata dall’omonimo Concept, con cui la Casa del leone dimostra il proprio rinnovamento stilistico, orientato verso li puro piacere di guida.

RCZ è una moderna coupè 2+2 compatta, caratterizzata da linee ultramoderne ed innovative, che adotta una tecnologia evoluta e rispettosa dell’ambiente, telaio con soluzioni che esaltano l’handling, motori brillanti e ottimi livelli di sicurezza.

La linea esterna è particolarmente protesa in avanti, il frontale è inconfondibilmente Peugeot, ma con il nuovo Marchio con il Leone ridisegnato.
Il tetto è nero lucido e si raccorda, sembrandone parte integrante, con il lunotto posteriore bombato molto suggestivo che scende filante verso il posteriore, impreziosito da uno spoiler aerodinamico.

Gli interni della nuova Peugeot RCZ sono ergonomici e la posizione di guida è ideale. La plancia, come tutto l’insieme, trasmette sportività ed i materiali risultano di ottima qualità.

I motori della RCZ sono la sintesi tra prestazione e rispetto dell’ambiente. Un propulsore a gasolio 2.0 16V HDI FAP da 163 Cv e due a benzina turbo 1.6 16V THP da 156 Cv (automatico o manuale) o THP VTi da 200 Cv.

Diretta concorrente della Audi TT, che ha dalla sue motorizzazioni più interessanti ma linee meno curate, è disponibile per il mercato italiano a partire da 27.000 Euro.

DESIGN "GRAFFIANTE"

Il progetto RCZ è basato sulla piattaforma 2 del Gruppo PSA, la stessa della 308, e risulta essere una coupè compatta lunga meno di quattro metri, che racchiude però contenuti da vettura di alta gamma.

Il design della nuova coupè Peugeot è caratterizzato da grande dinamicità e resa aerodinamica, con CX di solo 0,32. Le linee si rincorrono e si raccordano con soluzione di continuità, quasi da sembrare un pezzo unico di lamiera plasmato dal vento.

Il frontale è proteso in avanti, con cofano motore lungo e basso, con ampia presa d’aria frontale e gruppi ottici luminosi e trasparenti che corrono lateralmente fin sopra gli ampi passaruota. La RCZ è la prima vettura del Gruppo a sfoggiare fiera sulla calandra il nuovo simbolo con il Leone ridisegnato.

La linea di fiancata è dominata dal grande arco in alluminio che sorregge il tetto e dona alla vettura un gusto retrò delle vetture sportive di altri tempi. Lo stesso ricordo stilistico è richiamato dal particolare lunotto, che prosegue la linee del tetto e delle sue due bombature a gobba tanto amate dal famoso carrozziere Zagato.

Il posteriore chiude secco, con lo sportello del portabagagli quasi piatto e sormontato dall’alettone elettronico che fuoriesce a 55 km/h, aumenta l’inclinazione a 155 per rientrare definitivamente sotto i 55 km/h, aggiungendo portanza al retrotreno.

Ulteriore tocco di sportività e dato dai grandi cerchi da 18", opzionali da 19", che riempiono perfettamente gli altrettanto ampi passaruota e dall’estrattore aerodinamico posteriore.

INTERNI SPORTIVI

La posizione di guida comoda e ideale per la guida sportiva è la prima caratteristica che colpisce chi siede nell’abitacolo della Peugeot RCZ.

La strumentazione è chiara e con impostazione racing, con ampio contagiri a sinistra ed indicatori incastonati in cornici tonde cromate molto suggestive, richiamate dalle forme delle bocchette dell’aria e dell’orologio analogico posto al centro della plancia portastrumenti centrale.

La consolle principale unisce un design moderno all’uso di materiali pregiati e piacevoli alla vista ed al tatto. Sparsi per l’abitacolo elementi cromati in alluminio, come pedaliera ed inserti al volante, impreziosiscono l’immagine generale dell’abitacolo.

I sedili della nuova coupè RCZ sono molto avvolgenti e realizzati con rivestimenti innovativi morbidi e tecnologici, in opzione in pelle nappa in numerosi colori. Tocco ulteriore di sportività è rappresentato dal poggiatesta integrato nello schienale.

Per aumentare l’abitabilità interna sono previsti due sedili supplementari posteriori, discretamente sfruttabili da passeggeri di modesta statura, che traggono beneficio dalle bombature di tetto e lunotto.

L’isolamento acustico risulta molto curato e sulla versione motorizzata con il benzina più potente da 200 Cv è disponibile un particolare congegno elettronico denominato "Sound System". Tale diavoleria è composta da una sorta di flauto metallico dotato di membrana, applicato al condotto di aspirazione, che invia solo nell’abitacolo un particolare sound racing al variare dell’accelerazione.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati