Notizie dal Mondo dei Motori
Piano sicurezza per l’esodo estivo

Piano sicurezza per l’esodo estivo

È pronto il piano di sicurezza stradale del ministero dei Trasporti in vista dell’esodo estivo 2011: verrà presentato nei primi giorni di luglio. Intanto, il Tutor è sempre più Grande Fratello: controllerà chi è privo di Rca e viaggia senza revisione.

Dimensione Carattere:

Partiamo dal terrificante incidente di qualche giorno fa sulla Salerno-Reggio Calabria, che ha scatenato ancora polemiche sullo stato dei lavori di quell’autostrada, la celeberrima A3, da sempre nell’occhio del ciclone. Il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, ha detto: "Finché ci sono dei morti, vuol dire che non abbiamo ancora risolto il problema". Al contempo, ha ricordato il ministro, negli ultimi 10 anni, l’Italia "è riuscita a ridurre drasticamente gli incidenti stradali con un calo dei morti rispetto al 2009 del 40,3%. Secondo le ultime stime la situazione è migliorata pure nel 2010: 3.998 morti, un dato che porta il calo dal 2001 al 45%, vicino agli obiettivi fissati dall’Unione Europea che prevedeva il dimezzamento dei decessi". Il tutto passa anche per i piani di sicurezza degli esodi estivi. Adesso Newstreet.it ha raccolto qualche indiscrezione, anche se il progetto verrà rivelato solo a luglio.

Anzitutto, e questo è ormai noto, il Tutor controllerà non solo la velocità media, ma pure se le auto che passano in autostrada sono in regola con l’assicurazione Rc auto e con la revisione. A tale proposito, Roberto Sgalla, caposervizio della Polizia stradale del ministero dell’Interno, ha spiegato che "sarà possibile un collegamento con le banche dati delle Assicurazioni e con quelle della Motorizzazione". Tutor, un Grande Fratello sempre più potente. E il Cciss (Centro coordinamento informazioni sicurezza stradale) migliorerà il servizio informazioni, attivando un servizio di previsioni del traffico: proiezioni di 6, 12 e 18 ore sulle diverse tratte autostradali.

Ma non è tutto: con un’applicazione smartphone, la situazione del traffico verrà tenuta sotto controllo. In più, potranno informare il Cciss grazie alla stessa applicazione: registrerà la velocità dell’automobile individuando rallentamenti e altri problemi. E proprio sulla Salerno-Reggio Calabria (oltre che sul Grande raccordo anulare di Roma), saranno previsti sistemi di videosorveglianza: telecamere su vetture specifiche.

Nel mirino, il traffico dell’A1 tra Milano e Parma e da Bologna a Firenze nord, i tratti appenninici. E poi, l’A14, da Bologna verso Cattolica con possibili rallentamenti all’altezza del nodo di Bologna. Atteso l’arrivo dei turisti stranieri da Austria, Francia e Svizzera.

Attenzione massima riservata ai mezzi pesanti: da verificare i divieti alla circolazione nei giorni caldi di luglio, ma soprattutto agosto. Rimossi i cantieri, a eccezione di quelli per interventi urgenti di ripristino della sicurezza, e di alcuni improcrastinabili. Questi ultimi saranno rimossi in caso di traffico. Chiaramente, resteranno quelli di lunga durata per gli interventi di potenziamento della rete autostradale, in corrispondenza dei quali comunque non viene ridotto il numero di corsie: solo rallentamenti della velocità.

Dal primo luglio, via i cantieri lungo l’Autostrada del Brennero. Nei giorni di picco di traffico, sperimentazione dell’uso della corsia di emergenza come corsia di transito, fra Trento centro e Rovereto sud. Divieto di fermata dei camion sulle piazzole, a eccezione dei casi di emergenza. Previsioni di traffico, per luglio e agosto: ore bollenti nei fine settimana, in direzione Modena e la domenica sera in verso Brennero.

Costiera amalfitana: in vista dell’esodo estivo 2011, la direzione Anas ha incontrato gli Enti locali per mettere a punto misure straordinarie di limitazione al traffico. Al tavolo, erano presenti il Prefetto Marchione, dirigenti e funzionari Anas del compartimento della viabilità in Campania, sindaci dei Comuni della costiera, l’assessore provinciale ai Trasporti Ciccone, Polizia Stradale e Municipale, associazioni di categoria. Risultato: divieto di transito in entrambi i sensi di marcia per gli autobus turistici, autotreni, autoarticolati e autosnodati superiori a 4 metri di altezza e superiori a 10,36 metri di lunghezza. Vietato il transito ai mezzi pesanti nei giorni festivi eccetto autobus già presenti in sola uscita verso Positano-Vietri in possesso di deroga.

E il sovrapedaggio per i Tir, di cui Newstreet.it vi ha parlato negli scorsi giorni? Pare che in Italia l’Eurovignetta non ci sarà. La Consulta generale per l’autotrasporto e la logistica, tenuto conto del voto del 7 giugno del Parlamento europeo, e in considerazione del forte impatto negativo per un Paese come il nostro che potrebbe avere la concreta applicazione della Direttiva, ha invitato il Governo a dire no.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati