Notizie dal Mondo dei Motori
Porsche Nuova 911 Carrera - 2012

Porsche Nuova 911 Carrera - 2012

Nuova, bella, leggera, performante, efficiente: una parola, 911. La nuova Porsche 911 Carrera 2012 si "trasforma" per garantire massimi livelli prestazionali, garantendo la solita fedeltà alla tradizione di Stoccarda. Nuovi anche i motori. Da 89.732 Euro.

Video  Porsche 911 Carrera S - Design
Video  Porsche 911
In Relazione:
Articoli  911
  Coupè
Video  Video PORSCHE
Video  Foto PORSCHE

Dimensione Carattere:

Al prossimo Salone dell’Auto di Francoforte 2011, in programma dal 15 al 25 settembre, una golosa sorpresa allieterà occhi e "palato" del pubblico più esigente: già vista nei render di Newstret.it, in anteprima mondiale, in bella mostra sul ricco stand della Casa di Stoccarda, per la prima volta verrà svelata in "metallo ed ossa" la nuova Porsche 911 Carrera, dove la tradizione incontra la modernità.

Ha 48 anni la 911 Carrera 2012, ma sembra più giovane che mai: la generazione completamente riprogettata dell’iconica vettura sportiva è un passo dalla ribalta con il suo "corpo" piatto e snello, la silhouette allungata dai contorni emozionanti e progettati con precisione per i dettagli, ma fin dal primo sguardo rimane senza dubbio una vera 911. Fedele alla propria tradizione, il caratteristico linguaggio stilistico Porsche, tendineo e muscoloso, trasuda potenza ed eleganza da ogni poro.

Il passo allungato di 100 millimetri e l’altezza ridotta, uniti alle performanti ruote in lega da 20 pollici imprimono un forte aspetto atletico. Nel contempo, le proporzioni compatte, tipiche delle vetture sportive di altissimo livello, sono state mantenute.

Nella vista frontale, l’occhio è catturato dalla inconfondibile impostazione 911, con paraurti basso e filante, ampie prese d’aria solcate da lamelle, e gruppi ottici tondi integrati negli ampi passaruota ricurvi. Questi sottolineano l’ampia carreggiata anteriore, sviluppata per aggrappare saldamente alla strada la nuova Porsche 911. Le luci diurne a LED di nuovo disegno aggiungono un ulteriore tocco di aggressività. Gli specchi retrovisori esterni abbandonano l’alloggiamento triangolare tornando sul bordo superiore della portiera; oltre a migliorare l’efficienza aerodinamica, ricordano agli storici appassionati passate emozioni. In puro stile Porsche.

Il leggero telaio, tutto nuovo, è una intelligente e resistente struttura in alluminio ed acciaio, che da sola è responsabile di una parte significativa della riduzione generale del peso, per più di 45 chilogrammi. Combinata ad una rigidità significativamente maggiore. L’ottimizzazione aerodinamica, oltre ad uno spoiler posteriore variabile retrattile più ampio, diminuisce le forze che tendono a sollevare la nuova 911 Carrera, pur mantenendo un valore Cx ottimo.

Per completare la modernità del design esterno, i progettisti Porsche hanno creato un rinnovato ambiente interno la cui architettura prende spunto dalla Porsche Carrera GT. Il driver è ora ancora più strettamente integrato con l’abitacolo grazie alla consolle centrale che sale verso la parte anteriore, con la leva del cambio o il selettore marce montati in posizione rialzata, particolarmente vicina al volante, come sulle vetture da competizione.

Come all’esterno, così all’interno si possono trovare classici elementi Porsche: il quadro strumenti a cinque indicatori circolari, contagiri centrale con schermo ad alta risoluzione integrato e blocchetto di accensione a sinistra del volante (per chi non lo sapesse è una chicca pensata per risparmiare tempo nelle storiche gare di durata, nelle quali i piloti ancora dovevano raggiungere l’auto parcheggiata ai lati del rettilineo d’arrivo, effettuando l’accensione e la partenza da fermi. Il vantaggio delle Porsche era di poter avviare il motore con la mano sinistra nello stesso istante in cui con la destra si "infilava" la prima.....)

Definendo lo standard nella propria categoria, come accade da generazioni, le nuove Porsche 911 Carrera e Carrera S sollevano i limiti di efficienza e performance di un’ulteriore tacca. Tutte le versioni, non eccessivamente assetate, se la cavano bene con meno di dieci litri di carburante ogni 100 chilometri. Il consumo di carburante e le emissioni sono fino al 16% inferiori rispetto al modello precedente.

Un importante punto a favore della razionalità dei consumi è segnato grazie a sistemi altamente efficienti quali Auto Start/Stop, ottimizzazione della gestione termica, recupero energia in frenata, il primo cambio manuale a sette marce al mondo e la funzione overdrive del cambio PDK a doppia frizione. Inoltre il nuovo servosterzo elettro-meccanico offre non solo la precisione e il feedback tipici di Porsche, ma aiuta anche ad aumentare l’efficienza e ridurre il consumo di carburante.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati