Notizie dal Mondo dei Motori
Programma Autonomy a Bologna 2010

Programma Autonomy a Bologna 2010

Il Motor Show di Bologna 2010 non è solamente una vetrina di automobili nuove: spazio anche al Programma Autonomy, iniziativa della Fiat per realizzare servizi e mezzi di trasporto individuali e collettivi destinati a chi ha ridotte capacità motorie.

In Relazione:
Articoli  FIAT
Video  Video FIAT
Video  Foto FIAT

Dimensione Carattere:

Macchine scintillanti, abitacoli futuristici, motori pulitissimi, e poi ragazze splendide agli stand, manager delle Case in giacca e cravatta: sono i saloni internazionali dell’auto. Ma al Motor Show di Bologna 2010, c’è anche spazio per il Programma Autonomy (che esiste dal 1995), l’iniziativa della Fiat per realizzare servizi e mezzi di trasporto individuali e collettivi destinati a chi ha ridotte capacità motorie.

Al Motor Show di Bologna 2010, Fiat Group allestisce uno stand dedicato al Programma Autonomy. Nell’area espositiva, il pubblico potrà ammirare due veicoli (un’Alfa Romeo MiTo e un Fiat Doblò Tetto alto) trasformati da due allestitori specializzati nel settore delle attrezzature speciali per la mobilità assistita.

Sulle vetture esposte, come su tutte le altre della gamma Fiat, Alfa Romeo e Lancia, possono essere montati speciali dispositivi. Si tratta di soluzioni semplici da installare e che si integrano perfettamente nell’abitacolo senza compromettere ergonomia, abitabilità, comfort e sicurezza della vettura. Si affiancano ai comandi di serie consentendo così la guida anche a persone senza difficoltà motorie. Inoltre, si possono smontare facilmente e offrono quindi il vantaggio di poter rivendere l’auto sia attrezzata sia come una vettura normale.

Per la precisione, la ditta Guidosimplex ha preparato il Nuovo Doblò Tetto alto equipaggiato con un 1.6 Multijet da 90 CV Euro5, abbinato a un cambio Dualogic 5 marce, che fa registrare emissioni di CO2 e consumi ridotti: rispettivamente 133 g/km e 5,0 litri/100 km nel ciclo combinato. La seconda vettura allestita dalla ditta Kivi è un’Alfa Romeo MiTo, il modello insignito delle prestigiose cinque stelle EuroNCAP. L’esemplare esposto a Bologna presenta l’abbinamento di quattro tecnologie d’avanguardia in una sola versione: il cambio automatico a doppia frizione a secco "Alfa TCT", il potente 1.4 MultiAir Turbobenzina da 135 CV, il sistema "Alfa DNA" e il dispositivo "Start&Stop" che gestisce lo spegnimento temporaneo del motore in caso di sosta.

E non è tutto: sullo stand Alfredo Di Cosmo (corse in moto a livello agonistico fino al 15 luglio 1995 quando ebbe un gravissimo incidente dove perse l’uso delle gambe) insieme alla sua Abarth 500 "Assetto Corse" allestita dalla ditta Guidosimplex con acceleratore a cerchiello elettronico sopra il volante, freno a cerchiello dietro il volante meccanico e servofrizione elettronica posta sopra il cambio sequenziale sadev.

Newstreet.it intende anche ricordare che esistono strutture per offrire ai disabili un aiuto concreto per risolvere i problemi relativi alla guida di una vettura adattata alle proprie capacità: i centri di mobilità. Qui il cliente può testare le proprie capacità motorie residue tramite speciali simulatori, prendere confidenza con i veicoli modificati e chiedere il parere di medici e fisioterapisti e degli operatori dei centri stessi. I centri di mobilità realizzati da Fiat vogliono garantire a tutti, concretamente e gratuitamente, la possibilità di testare e migliorare la qualità del proprio movimento. Per maggiori informazioni rivolgersi a: Ufficio Autonomy, telefono 011 0037456.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati