Notizie dal Mondo dei Motori
RCA: no alla scatola nera obbligatoria

RCA: no alla scatola nera obbligatoria

Polemiche sulle linee attuative del decreto sviluppo, che potrebbero rendere obbligatoria la scatola nera su tutti i veicoli a spese delle compagnie assicurative

Dimensione Carattere:

Le compagnie assicurative sono di nuovo in mezzo alla bufera, dopo che il Ministero dello Sviluppo Economico ha ventilato la possibilità di rendere obbligatoria l'installazione della scatola nera su tutte le vetture in circolazione.

Le linee attuative del Decreto Sviluppo introdurrebbero l’obbligo per le compagnie assicurative di farsi carico per contratto dei costi di installazione, funzionamento, sostituzione, portabilità e disinstallazione delle scatole nere, accompagnato dalla riduzione delle tariffe ordinarie per i clienti che decideranno di installare tale dispositivo sul loro veicolo. Sarebbe proprio questo il punto cruciale per cui le assicurazioni si dichiarano contrarie alla legge.

Alcune compagnie, come Direct Line e Intesa Sanpaolo, offrono già da tempo formule assicurative che prevedono l'installazione della scatola nera. Ma le altre aziende assicurative temono che l’applicazione della nuova legge non comporti una riduzione, bensì un rincaro dei premi assicurativi per i clienti finali. Il direttore generale di Sara Assicurazioni spiega che, se tutti i proprietari di automobili decidessero di installare la scatola nera sulla propria vettura, si registrerebbe un costo aggiuntivo di 3,1 miliardi di euro per il sistema assicurativo nel suo complesso, con un conseguente aumento delle polizze.

Di conseguenza, anche le associazioni dei consumatori si dicono scettiche riguardo al provvedimento: per evitare i rincari, infatti, il presidente della Federconsumatori Francesco Avallone suggerisce di circoscrivere tale obbligo solo “alle zone dove risulta maggiore il rischio di frodi assicurative e dei comportamenti scorretti”.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati