Notizie dal Mondo dei Motori
Renault Captur Concept

Renault Captur Concept

Seguendo le orme della DeZir, Renault Captur Concept, in anteprima mondiale al Salone di Ginevra, prosegue il nuovo percorso stilistico rivoluzionario della casa frnacese. SUV compatto con motore twin-turbo diesel, unisce prestazioni a basse emissioni.

Video  Renault Captur Concept
In Relazione:
Articoli  RENAULT
Video  Video RENAULT
Video  Foto RENAULT

Dimensione Carattere:

Correva l’anno 2009 quando a Francoforte Renault presentò la propria "omocentrica" rinnovata identità di marchio. A seguire, il primo assaggio del nuovo percorso stilistico si concretizzò nelle forme della DeZir Concept. Oggi, come naturale prolungamento di quel vincente concetto, è pronta per il debutto mondiale al Salone dell’Auto di Ginevra la crossover del futuro, Renault Captur.

Come la predecettrice DeZir ottempera alla sete di sportività senza compromessi di due occupanti, attratti da performance ecofriendly, la più spaziosa Captur è progettata per rappresentare al meglio il concetto di crossover fun e sportivo, dedicato ad un coppia dinamica orientata alla scoperta del mondo. Allo stesso tempo declina lo stile "semplice", "sensuale" e "caloroso" che identificherà, progressivamente, i prossimi modelli della Marca.

Axel Breun, Direttore delle concept-car, precisa: "Captur si basa sul linguaggio formale introdotto dalla concept DeZir, con un aspetto più tecnico e più funzionale, ma sempre estremamente sensuale".

DESIGN

Le principali fonti di ispirazione del Designer degli Esterni, Julio Lozano, sono state gli sport estremi e gli atleti. "Per disegnare Captur, sono partito dall’immagine di uno sprinter sugli starting-block, con i muscoli tesi, e la potenza che sprigiona nel momento in cui si slancia in avanti", spiega quest’ultimo.

Le proporzioni e le curve di Captur evocano movimento e leggerezza, nonostante la pregnante personalità da fuoristrada, tutto muscoli. Captur riprende la nuova identità del frontale strutturata intorno alla losanga ingrandita, disposta in posizione verticale su una superficie dall’aspetto scuro. Proprio come su DeZir.

Una novità in più: il tetto rigido apribile, una volta rimosso, rivela una struttura in carbonio che consente a Captur di cambiare natura, passando da coupé a decapottabile, da auto da città a fuoristrada.

INTERNI

"Mi sono ispirata soprattutto ad alcuni temi: il corpo umano, gli sport outdoor o anche lo stile urbano", spiega Kana Watanabe, Designer colori e materiali. "Desideravo che l’auto trasmettesse calore e dinamismo". L’impressione dominante è la leggerezza, suggerita dal design esterno e dai sedili anteriori, collegati alla console centrale, che sembrano librarsi nell’aria. L’abitacolo è sobrio, privo di equipaggiamenti superflui, ed utilizza materiali innovativi ed intelligenti che consentono di giocare con la luce e gli effetti ottici. Il volante ricoperto di pelle grigia, i sedili anteriori avvolgenti in carbonio e la pedaliera in alluminio rafforzano l’aspetto sportivo del veicolo, rispettando le linee guida iniziali.

MOTORE CONCEPT

Captur è equipaggiata con un motore concept diesel twin-turbo, sviluppato a partire dal nuovo propulsore 1.6 dCi. Il 1.6 twin-turbo corrisponde perfettamente alla strategia del downsizing: grazie all’introduzione della doppia sovralimentazione, eroga 118 kW (160 cv) per una cilindrata di 1.6 litri, pari ad una potenza specifica di 100 cv/litro, paragonabile a quella dei motori tipo Clio RS. La coppia massima, di 380 Nm, è disponibile fin da 1.750 g/min.

Associato ad una trasmissione a doppia frizione EDC, questo propulsore offre un reale piacere di guida, con emissioni di CO2 ridotte a 99 g/km. Un innovativo differenziale meccanico autobloccante aumenta sensibilmente la motricità alle basse velocità.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati