Notizie dal Mondo dei Motori
Renault Captur: Urban Crossover trendy e pratica

Renault Captur: Urban Crossover trendy e pratica

Urban Crossover che cattura il meglio del mondo dei SUV compatti, la versatilità di una monovolume e il piacere di guida di una berlina

Video  Renault Captur crossover urbana
Video  Renault Captur

Dimensione Carattere:

Captur si avvale dello stesso pianale della quarta generazione della Clio (vero e proprio riferimento in termini di caratteristiche dinamiche e piacere di guida, come abbiamo già avuto modo di apprezzare e raccontarvi in occasione della prova della Clio Sporter). Mantenendo le stesse caratteristiche dinamiche, l’urban crossover vanta una posizione di guida più alta di 10 cm e un’altezza da terra superiore di 8 cm (200 mm, la stessa della Nissan Qashqai), impostazione che la avvicina al mondo dei SUV e che regala a guidatore e passeggeri una grande sensazione di sicurezza e di controllo del mezzo. Anche il design riprende le ultime tendenze stilistiche del marchio francese: Captur è infatti caratterizzato esteticamente da un frontale imponente con il logo grande e ben in vista, fiancate scolpite con inserti laccati e tinte bicolore e dettagli a contrasto, ripresi anche a bordo.


Tante combinazioni per ogni gusto ed esigenza
Come oramai richiesto dal target delle vetture compatte più trendy del momento, anche per Captur sono pressoché infinite le possibilità di personalizzazioni con fino a 200 combinazioni possibili per gli esterni de oltre 100 per l’abitacolo. I colori base della carrozzeria sono nove, tre quelli per il tetto e due per gli ambienti interni. A bordo l’abitabilità è da segmento superiore anche grazie al passo leggermente allungato rispetto alla Clio, a fronte di dimensioni pur sempre compatte e a misura di città (Captur è lungo 4,12 metri). Ad un’aspetto “modaiolo” e fresco che senza dubbio attira lo sguardo ed incuriosisce, come abbiamo potuto constatare nel corso della nostra prova, Captur abbina grandi doti di praticità. I sedili posteriori, ad esempio, sono scorrevoli su tutta la gamma, generosa l’altezza da terra all’anca del guidatore (65,6 cm) per una seduta confortevole, mentre il bagagliaio modulabile (con piano posizionabile su due livelli) è da monovolume, grazie ad una capacità compresa tra 377 e 1.235 litri. Al posto del tradizionale cassettino portaoggetti davanti al passeggero anteriore, Renault ha introdotto il cassetto Easy Life da ben 11 litri dove è possibile alloggiare PC, fotocamere e borsette. In pratica un vero e proprio “cassetto domestico” nel quale sarebbe possibile stipare persino la biancheria personale. Tra le dotazioni più originali, spiccano i rivestimenti dei sedili Zip Collection sfoderabili, lavabili in lavatrice e intercambiabili. Anche in questo caso una soluzione che abbina originalità con praticità perfetta, soprattutto in caso di bimbi o ospiti a quattro zampe.


Connettività: con R-Link...”c’est plus facile”
Particolarmente interessante il capitolo infotainment. Captur accompagna infatti il lancio di Renault R-Link, tablet integrato che instaura un rapporto tra il mondo automotive e la vita connessa. Parafrasando il claim pubblicitario di un famoso aperitivo e sfruttandone la “francofonia”, R-Link è semplice ed intuitivo, “c’est plus facile”, e dà accesso ad un vasto universo di servizi utili, con un evoluto catalogo di app battezzato R-Link Store. Solo per citarne alcuni: Email, Renault Tweet, Meteo, Renault Assistance, Servizi LIVE, Coyote Series, Giochi da viaggio ed R-Sound Effect. Non basta, a bordo di Captur c’è anche lo Smart-Nav che consente l’accesso alle funzioni multimediali essenziali e che si caratterizza per una visualizzazione a colori anche in 3D.


Sicurezza per tutta la famiglia
Gli equipaggiamenti di sicurezza attiva e passiva risultano completi fin dalla versione d’accesso con di serie ASR, ESC, ABS a sette sensori e assistenza alla frenata di emergenza, airbag frontali e laterali testa/torace, luci diurne a Led, start assist e radar di parcheggio, anche con telecamera.


Offerta quantomai completa
La nostra vettura era equipaggiata con l’ottimo 1.2 TCe da 120 CV nel più completo allestimento Energy R-Link che offre di serie anche sellerie Zip Collection e colorazione Be Style con tetto e carrozzeria in tonalità differenti ed equipaggiato con un efficace cambio automatico EDC a sei rapporti. Le prestazioni sono risultate sempre all’altezza della situazione con una velocità massima superiore ai 190 km/h ed uno scatto da 0 a 100 km/h che avviene in poco meno di 11 secondi. Al di la dei numeri, tuttavia, è la sensazione di piacere di guida che il piccolo turbocompressore regala fin dai regimi più bassi che la fa da padrone. La coppia massima di 190 Nm è sprigionata già a partire da 2.000 giri/min con una corposità che non fa sentire la mancanza di una pur disponibile e quantomai efficiente motorizzazione turbo diesel. I consumi sono sempre contenuti, a patto di non sfruttare a fondo le ottime doti prestazionali del vivace 4 cilindri a 16 valvole. Nell’utilizzo normale i 15 - 20 km/l sono un traguardo raggiungibile. Guidando più allegramente i consumi si attestano tra i 10 ed i 12 km/l. Il resto dell’offerta comprende altre tre motorizzazioni, tutte sovralimentate e con la funzione Start&Stop. Si tratta dei benzina TCe da 90 CV (3 cilindri di 0,9 litri) e dell’Energy dCi 1.5 da 90 CV in grado di consumare appena 3,6 litri/100 km e di emettere soltanto 95 g/km di CO2 che verrà reso disponibile più avanti anche con EDC.

Assolutamente...trasversale
Monovolume, SUV e berlina quindi. Confermando le premesse fatte da Renault in fase di presentazione, Captur riesce davvero a coniugare tre universi differenti rendendo accessibili dato che il listino è compreso tra i 15.950 ed i 20.550 Euro (e in tempi come questi non è una dote da poco se ad un prezzo accessibile si abbinano contenuti tecnici, dinamici e d’immagine come quelli del crossover francese) elementi da utilizzo quotidiano come il divano posteriore scorrevole, il pianale multiposizione nel vano bagagli e la proposta multimediale (SmartNav e R-Link). Captur è in sintesi un urban crossover compatto, ma al tempo stesso un’auto da vivere alla grande nell’abitacolo grazie anche alle sellerie Zip Collection sfoderabili brevettate.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati