Notizie dal Mondo dei Motori
Renault Frendzy

Renault Frendzy

In anteprima, al 64° Salone dell’automobile di Francoforte, la concept car Renault Frendzy. È un mezzo bivalente: veicolo commerciale e autovettura. Un ufficio su ruote, con motorizzazione 100% elettrica e nuovo tablet BlackBerry Playbook integrato.

In Relazione:
Articoli  RENAULT
Video  Video RENAULT
Video  Foto RENAULT

Dimensione Carattere:

Particolarissima concept car che arriva dalla Francia: è la Renault Frendzy. Che fa per due. Da un parte, è un veicolo commerciale (un ufficio su ruote), dall’altra un’autovettura per le famiglie. Comunque la si usi, è elettrica al 100%. Il lato passeggero, senza montante centrale, con una porta "classica" e una laterale scorrevole che integra un grande schermo da 37 pollici, è il mondo del lavoro. Invece, il lato conducente, anch’esso senza montante centrale (ma con due porte vetrate ad apertura contrapposta) è il mondo della famiglia. In entrambe le configurazioni, il sistema di apertura delle portiere garantisce facilità di carico, oltre che di accesso al veicolo. Almeno così assicura il Costruttore transalpino. con quel tocco magico di tecnologia, che è il nuovo tablet BlackBerry Playbook integrato.

Ci ha spiegato Deyan Denkov, Designer degli esterni: "Immaginare una carrozzeria asimmetrica era il sistema più logico per esprimere la duplice vocazione del modello. Fin dall’inizio, ho voluto distaccarmi dal design tradizionale dei veicoli commerciali". L’obiettivo?, "Mostrare che tali modelli possono essere più emozionali, dinamici e seducenti". E l’ispirazione? "Aerei dalle forme inconsuete, come l’Airbus Beluga e l’Antonov 224".

Allora, dividi la settimana. Da lunedì a venerdì, la Renault Frendzy è adatto agli operatori professionali, con un grande schermo esterno che visualizza messaggi ("consegna in corso, torno tra 5 minuti"). Nel weekend, invece, l’auto si trasforma in veicolo familiare: sedile passeggero confortevole e ampio divano dietro. E i bimbi? Potranno guardare un film o giocare con il touch tablet, che scorre fuori dal sedile conducente, oppure disegnare su una lavagna, integrata nella porta scorrevole.

Ed ecco come riconosci l’uso che si sta facendo di questo prototipo. In modalità "lavoro", i retrovisori sono verticali, l’illuminazione interna è verde; in versione "famiglia", i retrovisori ruotano in posizione orizzontale, mentre l’interno adotta un’atmosfera luminosa arancio. Da fuori, la modalità di utilizzo è segnalata da richiami colorati nei gruppi ottici.

Dentro, il lato conducente è progettato come un banco di lavoro futurista. Luci verdi emergono dalla plancia, informando sulla modalità "lavoro" e fanno riferimento al colore esterno del veicolo. In modalità "famiglia", le luci verdi diventano arancio, per creare un ponte con la precedente concept-car R-Space. Ci si ispira alle capanne e alla semplicità funzionale del campeggio: l’abitacolo adotta il legno che ben si sposa alle due modalità. Sedili in pelle intrecciata, e accessori asportabili.

Dice Antoine Génin, Direttore del Design degli Interni, Colori e Materiali: "Le ricerche di materiali sono incentrate sul confronto tra l’industriale tecnico e la dolcezza ispirata dal nucleo familiare. Moderna, questa associazione legno/metallo si riallaccia alla strategia design di Renault: semplice, sensuale e calorosa".

Ci sono oggetti ingombranti? Un tetto in tela si adatta alle forme delle cose trasportate, e le calamite consentono di fissare il carico sul pianale. La panchetta posteriore, monoblocco, rientra nel pianale, mentre il sedile passeggero si ribalta in avanti, per liberare spazio.

Ana Zadnik, Designer degli interni, precisa: "Alcune parti estruse della plancia e dei pannelli delle porte posteriori formano vani che possono fungere da contenitori per diversi accessori, facilitando la vita dell’utente".

La Frendzy è un veicolo comunicante. Lanciato di recente da Research In Motion (RIM), il tablet è collegato al cruscotto e rappresenta il concetto di ufficio su ruote. Il BlackBerry PlayBook ha touch screen di 7 pollici (peso 425 g, dimensioni 130x194x10 mm), con navigatore web, per una mobilità senza compromessi durante le trasferte: utile per le aziende specializzate in consegne di prossimità e per gli artigiani.

Ma ascoltate qui: alcuni sensori, presenti sulle soglie delle porte, permettono di individuare i colli provvisti di chip RFID (Radio Frequency IDentification) durante le operazioni di carico o scarico. L’utente è informato in tempo reale del contenuto del veicolo. Gli artigiani possono anche calcolare i loro itinerari in funzione di tali parametri.

La Renault Frendzy ha il motopropulsore di Kangoo Z.E., con una presa di ricarica situata sotto la losanga. Ma poiché i veicoli elettrici sono silenziosi, una sfida che Renault deve raccogliere consiste nella personalizzazione sonora di tali veicoli, per ragioni di sicurezza. I non vedenti che devono attraversare la strada sono al sicuro. E si può distinguere il lato passeggero (mondo del lavoro) dal lato conducente (mondo della famiglia), grazie alla sonorità.
C’è lo zampino del compositore Andrea Cera, a partire dal software Modalys dell’IRCAM: "La ricerca del suono più rappresentativo possibile mi ha spinto a lavorare precisamente sulle variazioni di velocità, per esprimerle con chiarezza". In definitiva, in accelerazione, il suono diventa più limpido, mentre in decelerazione ricorda il vento".




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati