Notizie dal Mondo dei Motori
Renault Kangoo, versatile spazioso e confortevole

Renault Kangoo, versatile spazioso e confortevole

Capostipite dei multispazio, si rinnova adottando motori più efficienti. Cresciuto nelle dimensioni e meglio rifinito, ecco l'alternativa a station wagon e monovolume compati

Video  Renault Kangoo - 2011

Dimensione Carattere:

Il capostipite dei multispazio si rinnova completamente adottando motori più efficienti. Cresciuto nelle dimensioni e meglio rifinito, il nuovo Kangoo si propone come alternativa all’insegna della praticità di station wagon e monovolume compatti. Kangoo è stato il veicolo che ha sdoganato le “furgonette” dal loro impiego strettamente professionale. Un aspetto simpatico ed anticonformista, un’abitacolo vicino agli standard automobilistici e capacità di carico assolutamente impareggiabili, sono state le sue armi vincenti. Con questa nuova versione Renault non fa che esaltare ulteriormente queste doti: la linea è ancora più personale grazie agli spigoli ora arrotondati che ne accentuano la simpatia, lo spazio cresce grazie anche ad un incremento delle misure esterne ed all’allargamento delle carreggiate e l’abitacolo si fa più curato. L’adozione di propulsori di ultima generazione rende il nuovo Kangoo adatto anche ai lunghi trasferimenti e le dotazioni con l’adozione del sistema infotainment R-Link lo distaccano sempre più dal mondo dei “commerciali”.

Si guida come un’auto, ma quanto spazio
Su strada si apprezza subito la posizione di guida automobilistica e leggermente rialzata che rende tutto più semplice (gli ingombri non sono proprio da city car). Il nuovo 1.5 dCi si dimostra silenzioso e brillante, penalizzato soltanto da un’aerodinamica e da una massa che scontano inevitabilmente le origini “da lavoratore” del Kangoo. La grande maneggevolezza garantita da un diametro di sterzo particolarmente favorevole compensa una larghezza da maxi SUV (1,83 m) che non è proprio l’ideale per sgusciare nel caotico traffico cittadino. Le sospensioni risultano perfette a pieno carico, ma un po’ troppo rigide viaggiando “scarichi. Pregevole la frenata che, al primo affondo di pedale, può sorprendere per potenza ed efficacia, facendo sobbalzare i passeggeri anche quando la situazione non richiede frenate di emergenzaIl 1.5 dCi dotato di serie di Filtro Antiparticolato e sistema start/stop , eroga 110 CV (è disponibile anche in configurazione da 90 CV) in maniera morbida e silenziosa. L’erogazione da il meglio di sè tra i 2.000 ed i 4.000 giri/min. Oltre è inutile insistere in quanto, a fronte di un’incremento esponenziale di rumorosità e vibrazioni, non si registrano significativi vantaggi in termini dinamici. Viaggiando in questo range di regimi il Kangoo si lascia condurre piacevolmente grazie anche alla perfetta rapportatura del cambio a sei marce. La coppia massima di 240 Nm erogata a partire dai 1.750 giri/min consente al piccolo turbodiesel di mantenersi brillante anche a pieno carico.

Brillante il giusto, ma anche parco ed efficiente
Note positive si registrano sul fronte dei consumi che si sono mantenuti sempre nell’ordine dei 16 - 17 km/l, nonostante un’ aerodinamica non proprio favorevolissima. Anche l’accelerazione è degna di nota: poco più di 13 secondi per una vettura con queste caratteristiche è un risultato più che apprezzabile.

Personalità e simpatia per un veicolo unico nel suo genere
Tutta la carica di simpatia e di anticonformismo che hanno fatto del “vecchio” Kangoo un autentico fenomeno nel panorama dei veicoli derivati da commerciali, è stata ulteriormente enfatizzata sul nuovo modello. I fari anteriori a goccia montati a filo del cofano anteriore bombato , le linee più arrotondate rispetto al modello precedente che fanno passare inosservato anche il sensibile incremento dimensionale, fanno della nuova Kangoo un mezzo dalla forte personalità ed immediatamente riconoscibile. Il posteriore non concede nulla alla leziosità: un enorme portellone incernierato in alto e assolutamente verticale costituisce quanto di più pratico possa esistere per riempire l’enorme vano di carico di tutto quello che si vuole, ma tradisce inopinatamente la propria indole “commerciale”. Le enormi superfici vetrate, oltre che caratterizzarne l’aspetto esteriore, dona agli interni una luminosità impareggiabile. Finiture “automobilistiche” e rivestimenti gradevoli e di buona qualità rendono piacevole un’abitacolo che non farà certo soffrire i suoi occupanti di claustrofobia.

Volumetrie inarrivabili per qualsiasi vettura
Sul piano dello spazio il nuovo Kangoo non teme confronti. Da qualunque prospettiva lo si guardi regala centimetri in abbondanza per tutti e cinque gli occupanti. Anche i bagagli non avranno problemi a trovare sistemazione: un vano di carico che varia da 660 litri (1.300 a filo del tetto) a 2.600 litri ribaltando il divano posteriore è in grado di soddisfare anche gli incontentabili. Le barre portatutto permettono di caricare sul tetto l’eventuale, quanto improbabile, “eccedenza”. Il nuovo Kangoo può vantare anche delle chicche “da limousine” come i tavolinetti che fuoriescono dagli schienali dei sedili anteriori e particolarità come i vani portaoggetti in stile aeronautico collocati tra i sedili anteriori e posteriori . Non mancano un efficiente impianto di climatizzazione manuale con diffusori dedicati anche ai passeggeri posteriori ed una radio con comandi collocati, come da tradizione per la Casa francese, sul satellite alla destra del piantone di sterzo. L’unico neo riguarda la rigidità delle sospensioni che rendono la risposta degli ammortizzatori un po’ troppo brusca viaggiando con poco carico a bordo.

Dotazione di sicurezza più da furgonetta che da vettura, ma un’occhio di riguardo per i più piccoli
La dotazione di sicurezza comprende gli airbag per il guidatore ed il passeggero e l’ABS, l’ESP è disponibile soltanto come optional a 610 Euro: nulla di paragonabile alle pluriaccessoriate vetture di più’ recente commercializzazione. Evidentemente il Kangoo sconta la sua origine da mezzo da lavoro. Se lo si guarda in quest’ottica, si può tuttavia apprezzarne il comportamento sempre sincero e l’ottima tenuta di strada, migliorata grazie anche all’allargamento delle carreggiate (12,1 cm davanti e 11,8 dietro). La frenata potente, anche a pieno carico, e la posizione di guida rialzata costituiscono altri elementi rassicuranti sul comportamento della Kangoo. Data la conformazione della carrozzeria, la vettura risulta piuttosto sensibile al vento laterale. Da segnalare la presenza di serie dei pratici attacchi ISOFIX per l’installazione dei seggiolini per i bambini, a dimostrazione della sua vocazione famigliare.

Tanto spazio, praticità e piacevolezza: un costo a “mq” da primato
Se si potesse valutare il prezzo di vendita di una vettura come quello di un’abitazione dandone il valore per metro quadro, beh..Kangoo non temerebbe confronti. Sembra una battuta, ma non è così. Renault Kangoo ha davvero l’abitabilità di un monolocale ed una versatilità a prova di tutto: dalle esigenze famigliari a quelle professionali, fino allo sport ed al tempo libero assecondando anche le passioni più...”ingombranti”. Su Kangoo tutto può essere caricato e trova la sua collocazione perfetta. Il prezzo della versione 1.5 dCi 110 cavalli in allestimento Live è di 21.350 Euro, una quotazione giustificata dalla qualità complessiva di questo veicolo e dalle caratteristiche impareggiabili di versatilità e di capacità di carico. Vetri elettrici, climatizzatore, portaoggetti supplementari, tavolini posteriori e impianto radio fanno parte della dotazione di serie.. I bassissimi costi di gestione garantiti dal parco motore diesel, contribuiscono ad accentuare il carattere di vettura tuttofare per la famiglia che il Kangoo ha dimostrato di possedere. Senza contare la sua propensione per il lavoro “pesante” che, come detto, lo può rendere il compagno perfetto per hobby e tempo libero. Tra i plus anche per la presenza di due porte scorrevoli lungo le fiancate, il che rende particolarmente pratico l’accesso ai sedili posteriori e lo stivaggio di materiali ingombranti, specie a divano posteriore abbattuto.

E’ sempre lei, ma ancora più piacevole ed efficiente
Chi cerca in una vettura praticità, volumetrie interne inarrivabile per automobili tradizionali con un vano di carico che può arrivare fino a 2.600 litri, robustezza e quel pizzico di anticonformismo e personalità tipico del dna Renault, può trovare in questo Multispazio una soluzione pratica ed economica. Con l’ultima versione, Kangoo ha acquistato ancora più personalità grazie ad uno stile più moderno ed all’inedito frontale. Anche all’interno l’up-grade in senso automobilistico è evidente sia in termini di equipaggiamento che di guidabilità e comfort. Da segnalare il sistema infotainment Renault R-Link ed i motori puliti ed efficienti di ultima generazione, su tutti il 1.5 diesel da 90 CV o 110 CV per il quale è dichiarato un consumo medio di 4,6 litri/100km ed appena 119 g/km di emissioni di CO2 ed il brillante 1.2 Tce a benzina da 115 CV..




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati