Notizie dal Mondo dei Motori
Renault - Motor Show di Bologna

Renault - Motor Show di Bologna

Renault arriva al motor Show di Bologna 2010 carica di ottime e concrete proposte per la mobilità elettrica: la concept DeZir è l’unico esercizio di stile tra le ecologiche esposte. Occhi puntati sulla piccola Twizy, l’antismart ad emissioni zero.

Video  Renault - Motor Show di Bologna
In Relazione:
Articoli  RENAULT
Video  Video RENAULT
Video  Foto RENAULT

Dimensione Carattere:

In occasione del Motor Show di Bologna 2010, il Gruppo Renault festeggia i successi commerciali dell’ultimo anno, che ha visto il Marchio Renault (unitamente a Dacia) registrare un’importante crescita di volumi e conquistare una quota di mercato stimata al 6,5%.

Ai successi della gamma attuale, Renault ha affiancato nel 2010 un’intensa attività di preparazione della mobilità a zero emissioni, in vista della sua introduzione sul mercato, a partire dal 2011, di una gamma completa di quattro veicoli elettrici.

Il brand Renault nel 2010 si fa interprete del rinnovato orientamento dell’azienda a "guidare il cambiamento" mediante prodotti innovativi, seducenti, ingegnosi, sicuri e dalle basse emissioni di CO2.

Con più di 107.000 immatricolazioni sul mercato Auto, Renault registrerà una crescita di +17%. Questi dati fanno di Renault la marca con la più forte crescita del mercato sia in volumi che in quota di mercato. Significativa l’escalation nella classifica delle marche più vendute, che dovrebbe registrare il passaggio di Renault dal 9° al 5° posto.

Risultati che premiano i modelli recentemente lanciati e il successo della gamma nel suo complesso, e più in particolare Clio, Mégane Sportour e Scénic, ormai ai vertici dei rispettivi segmenti; ulteriore ventata di ossigeno è stata fornita dallo sviluppo delle versioni dall’anima più sportiva, GT Line e Gordini, orientate al pubblico più dinamico; infine l’iniziativa della Grande Prova Renault, che ha offerto nel 2010 l’esclusiva opportunità di provare per un giorno intero uno dei modelli della gamma Renault a più di 13.000 clienti, ha accorciato ulteriormente la distanza tra dealer ed utente finale.

Significativi, i successi registrati dalla marca Renault anche sul mercato dei Veicoli Commerciali, dove, con più di 10.000 volumi e il 6,2% di penetrazione stimata, sale sul podio degli importatori, grazie ad una gamma estremamente versatile, funzionale e completa.

IL SOGNO ORMAI CONCRETO DELLE ELETTRICHE Z.E.

Fra il 2011 e il 2012 Renault introdurrà sul mercato una gamma completa di 4 veicoli elettrici, presenti peraltro sullo stand francese di Bologna, adatti a rispondere alle più diversificate esigenze di utilizzo privato e professionale e a permettere ad ogni cliente di trovare il tipo di automobile che desidera:

Kangoo Express Z.E., furgonetta elettrica, destinata a flotte ed operatori professionali, ideale per il trasporto merci in città. Disponibile sul mercato dal secondo semestre 2011; Fluence Z.E., berlina raffinata del segmento C, che consente di trasportare comodamente 5 persone. Sul mercato dall’inizio del 2012; Twizy Z.E., soluzione di mobilità urbana innovativa, con 4 ruote, 2 posti in linea ed una carrozzeria avvolgente, ideale per gli spostamenti in città. Sarà commercializzata all’inizio del 2012 e Zoe Z.E., berlina compatta e versatile del segmento B. Sarà commercializzata da metà 2012.

LE BATTERIE DELL’ALLEANZA

Le batterie agli ioni di litio offriranno ai veicoli Renault Z.E. un’autonomia media di 160 km (100 km per Twizy). Le performance di tali batterie, rispetto a quelle di vecchia generazione al nichel-metallo idruro, sono superiori a tutti i livelli: autonomia, performance, affidabilità e sicurezza.

Le batterie agli ioni di litio non sono soggette al tipico "effetto memoria" della ricarica, che si osserva dopo cicli di ricarica incompleti e che provoca un calo della capacità delle batterie tradizionali.
La batteria dell’Alleanza non richiede manutenzione e conserva dall’80% al 100% della sua capacità per una durata media di sei anni; potrà, inoltre, subire cicli brevi di ricarica, senza alterazioni della sua capacità.
La capacità energetica supera nettamente quella delle generazioni precedenti: 100 Wh/kg contro 25 per una batteria al piombo e 63 per una al NiMh.

Le batterie agli ioni di litio sono riciclabili e l’Alleanza Renault-Nissan lavora su processi e filiere di riciclaggio adatte alle batterie automobilistiche. Le batterie agli ioni di litio, composte da elementi non tossici (litio, ossido di manganese o fosfato di ferro, grafite), non rappresentano un pericolo per l’ambiente, contrariamente alle vecchie batterie al nickel cadmio..




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati