Notizie dal Mondo dei Motori
Renault Wind

Renault Wind

Al Salone di Ginevra 2004 Renault presenta il suo nuovo concept-car: Wind. Roadster dal design essenziale e dall´aspetto dinamico, combina linee morbide e strutturate. Touch Design: interno elegante ed ogni comando privilegia l´ergonomia e la semplicità.

In Relazione:
Articoli  RENAULT
Video  Video RENAULT
Video  Foto RENAULT

Dimensione Carattere:

Design essenziale e aspetto dinamico, Renault presenta
Wind: un "vento" nuovo nel mondo dei roadster

Al Salone di Ginevra 2004, Renault presenterà il suo nuovo concept-car: Wind. Roadster dal design essenziale e dall'aspetto dinamico, combina linee morbide e strutturate.

Fedele al concetto del "Touch Design", l'interno è elegante, con un abitacolo che sembra avvolto in una lamina di pelle. Ogni singolo comando privilegia l'ergonomia e la semplicità.

Già al primo sguardo, le forme di Wind evocano fascino e sensualità. Le linee strutturano il design, offrendogli vivacità e dinamismo.

APPEAL FORTE E ASPETTO VIVACE

" L'esterno abbina la sensualità delle forme fluide e il dinamismo delle linee di spigolo smussate. L'interno è come un guanto, un capo "su misura". Il risultato: un'aria nuova nel mondo dei roadster ", spiega Patrick le Quément, Direttore del Design Renault.

Il design di Wind, che trasmette una sensazione di semplicità e coerenza, è caratterizzato da due linee principali: la prima attraversa le fiancate dell'auto, genera i parafanghi anteriori e posteriori e si piega in corrispondenza dei passaruota; la seconda, più marcata, avvolge l'abitacolo, rafforzando la sensazione di protezione.

I fanali, molto potenti, partecipano a loro volta all'estetica di Wind, occupando tutta la lunghezza del cofano motore e accentuando la vivacità del concept-car con forme tese e affusolate. Apparentemente semplici, i fanali nascondono una tecnologia complessa: un lungo tubo trasparente, percorso da un potente getto di luce azzurrata, attraversa una serie di lamine di vetro verticali.

I gruppi ottici posteriori, a mandorla, prolungano la linea della scocca con uno spigolo vivo. Due diodi LED di grande potenza illuminano delle lamine di vetro parallele, creando un flusso luminoso che si estende in senso longitudinale e laterale.

Il parabrezza panoramico è prolungato sui lati da una linea curva, che ingloba le superfici vetrate laterali. L'abitacolo può essere coperto da una capote di tela a triplice spessore, con un lunotto di vetro dalla forma arrotondata.

La carrozzeria di Wind è in tinta " acquamarina ".

INTERNO SEMPLICE, ELEGANTE E PROTETTIVO

L'abitacolo si sviluppa intorno al conducente ed ai passeggeri. Una larga lamina di pelle color "siena" forma una sorta di bozzolo protettivo. I sedili, in pelle plissé color "tabacco", sono eleganti e confortevoli. In linea con il concetto "roadster", essi sono fissi, mentre il volante e la pedaliera, regolabili, si ritraggono automaticamente all'apertura delle porte, per facilitare l'accesso a bordo. Due archi di sicurezza a scomparsa, rivestiti in pelle, prolungano la solida struttura su cui sono ancorati.

Wind è un roadster 2+1. La parte centrale, che collega gli schienali dei sedili anteriori, realizzata in carbonio schiumato rivestito di pelle, può essere sganciata e ribaltata, assumendo una forma a ferro di cavallo. In questa posizione, tale elemento può essere utilizzato come 3° posto nella zona posteriore dell'auto.

Nonostante le dimensioni contenute (3.87 m di lunghezza), Wind offre una grande abitabilità. Il vano bagagli, rivestito in pelle stampata a rilievo, presenta un volume importante (232 dm3).

COMANDI SEMPLICI E RAFFINATI

Tutti i comandi dell'auto sono realizzati in alluminio anodizzato, con un aspetto " soft ". In linea con il concetto del " Touch Design ", sviluppato da Renault negli ultimi tre anni, i comandi nascono all'insegna dell'ergonomia, della semplicità e della fruibilità. Un comando centrale, di forma circolare, raggruppa le funzioni di comunicazione, musica, navigazione e servizi, attivate da un selettore, disposto al centro del cerchio. Le informazioni sono riportate su uno schermo, nella parte superiore della plancia.

Il selettore delle modalità del cambio, fissato sulla parte centrale, è stato a sua volta progettato nel rispetto dell'ergonomia. Il comando dei rapporti è azionato tramite apposite levette al volante.

Il contagiri presenta un design semplice e raffinato, caratterizzato da un cilindro di vetro cesellato, cerchiato di alluminio anodizzato. Le informazioni sono visualizzate in forma analogica (la velocità è indicata da un ago) e digitale. In funzione dell'evoluzione del regime dei giri del motore, il cilindro viene circondato da zone azzurre, che passano progressivamente al rosso.

Nella porta di sinistra è inserito un cilindro mobile, il quale racchiude l'indicatore della temperatura dell'abitacolo e i comandi del climatizzatore. Il conducente può orientare tale cilindro a piacimento tramite un comando ad impulsi.
Il roadster Wind monta un propulsore 2.0 16V da 136 cv.

DIMENSIONI

lunghezza fuori tutto: 3.870 mm
larghezza, retrovisori esclusi: 1.750 mm
altezza: 1.260 mm
passo: 2.395 mm
carreggiata anteriore e posteriore: 1.510 mm
sbalzo anteriore: 800 mm
sbalzo posteriore: 650 mm
massa: 850 kg
MOTORIZZAZIONE

Propulsore benzina 4 cilindri 2.0 16V aspirato (Euro 4)
Potenza 99 kW / 136 cv e coppia massima 191 Nm
Cambio robotizzato a 6 rapporti

TRASMISSIONE

Cerchi 19 pollici
Pneumatici Michelin Pilot Sport 2, dimensioni 245-35 / ZR19

PARTNER

Michelin: Pneumatici
Montupet: Cerchi in alluminio
Valeo: Radiatori (costituiti da moduli, che consentono un impiego particolarmente flessibile. Centinati, si adattano al design del frontale).




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati