Notizie dal Mondo dei Motori
Salone di Ginevra: 5 novità da non perdere

Salone di Ginevra: 5 novità da non perdere

Il made in Italy è protagonista con la supercar Maserati Alfieri, Apple sale su Ferrari e collega l’iPhone, ma tra gli stand si vedono molte altre novità

Video  Ginevra: 5 novità
Dimensione Carattere:

Appena entrati, è il made in Italy a catturare tutti gli sguardi: Jeep svela qui la nuova Renegade, Jeep dal nome illustre che sceglie per la prima volta il pianale della Fiat 500L diventando la prima baby fuoristrada italo-americana, ma a due passi gli occhi sono puntati sulla bellissima supercar Maserati. Si chiama Alfieri il concept del Tridente centenario, è una 2+2 che porta il nome del più eminente dei fratelli Maserati, l’ingegnere che fondò le Officine Alfieri Maserati a Bologna un secolo fa (esatto). Il design è accattivante, con un minuscolo abitacolo quasi posato sulle ruote posteriori e il cofano infinito. All’interno gli strumenti analogici sono sostituiti da display, e tecnicamente nasce su telaio GranTurismo MC Stradale. Il motore è un V8 aspirato da 4,7 litri made in Maranello, eroga 460 cavalli, mentre il cambio a sei marce elettroattuato MC Shift è montato insieme al differenziale posteriore, per restituire una distribuzione dei pesi ottimale.

Sullo stand Ferrari accanto alla California T che segna il ritorno del Cavallino Rampante ai motori turbo, di pari passo all’evoluzione della Formula Uno, la FF monta in anteprima il sistema CarPlay: Apple sale così a bordo per collegare direttamente con un software realizzato appositamente l’iPhone. È il primo passo della Mela verso l’automotive, già nel 2014 anche Mercedes Classe C e Volvo saranno fra le prime dotate di questo sistema di mirroring delle funzioni. Basta premere un pulsante e al resto pensa Siri. Legge, detta, collega, ricerca: così si viaggia comodi e soprattutto sicuri senza distrazioni.

Dopo GTI e GTD, la Golf diventa GTE: ibrida, va forte ma consuma quanto un’utilitaria e inquina meno. Monta il 1.4 TSI da 102 cavalli unito al motore elettrico da 102 cavalli per una potenza complessiva da 204 cavalli: è la prima vettura a offrire contemporaneamente la scelta fra i tre tipi di motore (benzina, diesel, ibrido). La proveremo in anteprima settimana prossima.

Renault rispolvera la bestseller Twingo, con forme e look non del tutto originali, che ora prende la piattaforma Daimler con motore posteriore per infilare tanto spazio in appena 3,6 metri di lunghezza e addirittura 2,49m di passo. Ha 5 porte e il bagagliaio contiene fino a 219 litri.

Aria di novità in casa Bmw che lancia la sua Active Tourer: la prima vettura del costruttore tedesco con trazione anteriore. I puristi dell’Elica bavarese storceranno il naso, però è il segno dei tempi. L’auto per la città ha forme monovolume e interpreta in chiave moderna tutti gli stilemi che hanno reso celebre il marchio tedesco.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati