Notizie dal Mondo dei Motori
Seat Leon Cupra

Seat Leon Cupra

Con 240 Cv sviluppati dal 2.0 TFSI la Seat Leon Cupra è la vettura di serie più potente prodotta dal Marchio. Emozioni ad alta tensione, con un’accelerazione bruciante 0-100 in 6.4 secondi e 247 Km/h di velocità massima. In vendita dal 2007 a 26.000 Euro.

Video  Seat Leon

Dimensione Carattere:

Seat presenta in anteprima alla stampa internazionale la versione ad alte prestazioni per eccellenza del Marchio, la nuova Seat Leon Cupra. Più potente, accattivante e competitiva della Leon FR ed a cui si aggiungono una serie di dotazioni esclusive.

Identificata come la Seat più "forte" e prestazionale della storia, deriva direttamente dalle competizioni, in cui si è aggiudicata il 2° posto nel WTCC, infatti, il termine Cupra, deriva proprio dall’unione di due parole molto vicine allo sport: "Cup" & "Racing", e le credenziali proposte vedono la nuova Leon trasformarsi nel punto di riferimento del segmento C ad alte prestazioni.

Il lancio sul mercato è previsto per gennaio del 2007 ed il prezzo di listino è di 26.000 euro.

DESIGN ESTERNO

Attrae subito l’attenzione: il frontale anteriore presenta delle enormi prese d’aria a nido d’ape. Non sono solo estetiche, ma permettono l’ingresso di una maggior quantità d’aria necessaria per il raffreddamento del motore e dei dischi freni anteriori da 345 mm.

Nella parte posteriore colpisce la modanatura in colore nero situata nella parte inferiore del paraurti, e che in qualche modo ricorda i diffusori della Leon da competizione.

Rispetto alla precedente, è ribassata: sino a 14 millimetri in meno. Saltano agli occhi i cerchi da 18" Orion con pneumatici 225/40 di serie. Le cinque razze doppie permettono di vedere gli enormi dischi dei freni e le pinze in colore rosso, il che conferisce un’aria tipicamente sportiva.

Senza dimenticare gli specchietti retrovisori esterni con i gusci di color nero ebano e il caratteristico scarico ovale in acciaio lucido. E nella parte centrale del portellone si trova il logo Cupra.

GLI INTERNI

Negli interni, senza rinunciare al benché minimo comfort, si respira un’atmosfera da "cockpit". Salendo si notano per prima cosa i sedili tipo "backets" da competizione, completamente avvolgenti, con poggiatesta integrato e contrariamente a molte concorrenti l’abitacolo dà comunque una doppia sensazione: confortevole come quello di un’auto di segmento superiore, e al tempo stesso ha l’impatto di una vettura da competizione.

Tutto sostituisce le consuete tonalità chiare per finiture che permettono di centrare l’attenzione sulla guida e far risaltare altri particolari. Tra questi spicca l’ergonomico volante in pelle con inserti che imitano l’alluminio, traforato su fondo rosso, in abbinamento con le cuciture del sedile, e con il logo CUPRA nella parte inferiore.

Altri particolari da pura sportiva sono la strumentazione di colore bianco e la pedaliera che abbina il metallo dei veicoli ad alte prestazioni con la gomma delle vetture da strada. Un buon modo di ricordarci che siamo di fronte a un veicolo a due facce...

MOTORI

E’ il modello più potente nella storia della Seat. Il propulsore è stato oggetto di un’attenta messa a punto per sostituire nel punto più alto della gamma, il precedente 1.8 225 CV della Cupra R. In questo caso, il 2.0 TFSI visto negli altri modelli della gamma riceve le regolazioni necessarie per giungere a sviluppare 240 CV (177 kW). Un punto di riferimento nel segmento.

Il Centro Tecnico ha lavorato soprattutto su due aspetti per arrivare a questo livello di prestazioni: l’iniezione diretta e la sovralimentazione del turbo. Questo nuovo turbo raggiunge un’elevata cifra di pressione di carico, grazie alla sua turbina di maggiore dimensione. In questo modo raggiunge una pressione di sovralimentazione di 0,8 bar.

Su strada tutti i valori tecnici si trasformano in un’emozione continua, che accompagna il guidatore dai 2.000 ai 7.000 giri del fondoscala, ed alle volte sembra quasi incredibile come riesca in pochissimi istanti a sfruttare in un solo colpo" tutta la potenza messa a disposizione.

Il nuovo motore TFSI incorpora pistoni con perni più resistenti e bielle rinforzate con nuovi supporti che trasmettono le elevate forze all’albero a gomiti. Il blocco dei cilindri è stato rinforzato, mentre la testata è composta da una nuova lega altamente resistente al calore.

I tempi di gestione dell’albero a camme di scarico sono stati adeguati all’aumento della potenza. Ugelli iniettori ad alta pressione con una sezione più grande, iniettano il carburante direttamente nella camera di combustione. I 240 CV offrono in questo modo 247 km/h di velocità massima, e una accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 6,4 secondi. Inoltre, percorre i 1.000 metri in soli 26,4 secondi. Quanto alla ripresa, passa da 80 a 120 Km/h in quinta marcia in 6,4 secondi, mentre in sesta lo fa in 8,2 secondi.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati