Notizie dal Mondo dei Motori
Skoda Roomster

Skoda Roomster

Fuori dagli schemi, e dopo tre anni dall’annuncio, arriva finalmente la Skoda Roomster. La nuova multispazio rappresenta per Skoda il vero spazio abitativo dell’auto, con dimensioni ridotte ed un’ampia capacità di carico. Sul mercato nel giugno del 2006.

Video  Skoda Roomster - SpotTV
Video  Crash Test Skoda Roomster 2006

Dimensione Carattere:

Ha festeggiato da poco il suo centesimo anniversario, e per celebrare l’ormai consolidato rinnovamento, Skoda presenta in anteprima mondiale al Salone di Ginevra ed in versione definitiva, un nuovo prodotto di cui si è sentito recentemente parlare molto, dedicato alla praticità ed alla versatilità, ideale per tutte le occasioni: la Skoda Roomester. La commercializzazione sui mercati europei avverrà a partire dal prossimo giugno 2006.

Uscendo fuori dagli schemi convenzionali, la Skoda Roomster percorre strade nuove, entra in una nuova dimensione e arricchisce l’offerta Skoda, attualmente costituita dai tre modelli Fabia, Octavia e Superb, ed cui si aggiunge non irrompendo, ma inaugurando da protagonista l’innovativo ed inedito segmento dei monovolume/multispazio compatti.

La particolare sfida lanciata ben tre anni fa al Salone di Francoforte, si concretizza oggi con cinque porte e 4.205 mm di lunghezza, questa vettura non solo offre molto più spazio per passeggeri e bagagli rispetto alla media della sua classe (bagagliaio da da 450 a 530 litri), ma lo sfrutta con intelligenza. Eccezionalmente versatile, con un concetto di spazio veramente unico e una forma completamente nuova, aggiunge alla gamma delle monovolume compatte una nuova dimensione.

DESIGN ESTERNO

La Roomster segue le linee di un minivan, ma si stacca, con soluzioni di design affatto convenzionali, dagli altri modelli di questo segmento. Il design della nuova Skoda gioca visivamente con questa particolarità stilistica. La parte anteriore è dinamica e caratterizzata da una calandra con cornice cromata e nervature marcate, mentre i fari penetrano in profondità nel parafango, in parte, accompagnati dal grande paraurti con prese d’aria centrali e laterali in cui si collocano, per le versioni più accessoriate, i fari fendinebbia. Parabrezza e finestrini sono avvolgenti e formano esteticamente un tutt’uno, che termina in alto con una specie di visiera.

La parte posteriore, con finestrini che si sviluppano verso l’alto, si distacca nettamente dal frontale. L’ampia superficie dei cristalli permette ai passeggeri posteriori una vista eccellente e lascia entrare molta luce nell’abitacolo, contribuendo all’atmosfera ariosa. Le porte posteriori, grandi e dritte, si aprono quasi ad angolo retto, quindi si sale e si scende dall’auto con la massima comodità. Nel posteriore dell’auto, il bordo alto del tetto evidenzia la spiccata capienza della Roomster. I gruppi ottici posteriori, sottili e a forma di mezzaluna, sono posizionati in alto, nel montante D; quando gli anabbaglianti sono accesi, si illumina una superficie a forma di C, già caratteristica della Skoda Octavia e della Octavia Wagon.

FUNZIONALITÀ DEGLI INTERNI

Il design team della Skoda ha creato a tale scopo nell’abitacolo due aree funzionali. La parte anteriore è ovviamente incentrata sulle esigenze del guidatore, una "driving room" con un chiaro orientamento verso il cockpit. Con una plancia ben organizzata, strumenti e comandi distribuiti in modo ergonomicamente corretto, così come sedili confortevoli e perfettamente regolabili, la Roomster si identifica alla perfezione negli standard del Marchio.

La parte posteriore dell’abitacolo della Skoda Roomster è invece organizzata come una "living room", comoda e versatile. Rappresenta il vero spazio abitativo dell’auto, generoso e variabile; ha finestrini di grandi dimensioni, posizione di seduta più elevata di ben 46 mm rispetto ai sedili anteriori e l’innovativo sistema VarioFlex, che permette di configurare la zona posteriore dell’abitacolo secondo le esigenze. Lo schienale del sedile centrale, ad esempio, può essere piegato in avanti e usato come piano d’appoggio o bracciolo.

Sempre nella parte posteriore, con pochi movimenti si può estrarre il sedile centrale (che pesa solo 8 kg), così da poter spostare i due sedili laterali di 110 mm verso l’interno. La Roomster si trasforma così in una comoda quattroposti, con evidenti vantaggi per la libertà delle spalle e per il comfort di seduta in generale. Inoltre tutti i sedili possono essere spostati longitudinalmente di 150 mm.

La versatilità è la caratteristica di spicco del bagagliaio della Skoda Roomster. Con i cinque sedili in uso, ha una capacità che varia da 450 a 530 litri: record del segmento. Ribaltano i sedili posteriori, si ottiene un piano di carico completamente piatto, lungo fino a max 1.022 mm, e il volume sale a 1.555 litri. Come il centrale, anche i due sedili posteriori laterali possono essere smontati, trasformamdo la Roomster in una biposto, ma con un bagagliaio di ben 1.780 litri.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati