Notizie dal Mondo dei Motori
Smart electric drive roadshow

Smart electric drive roadshow

Venerdì 14 gennaio, da Milano, è partito il più grande tour in auto elettrica mai realizzato al mondo. Toccherà ben 60 città in tutte le regioni d’Italia. Obiettivo, far conoscere la vetturina elettrica che potrebbe rivoluzionare la mobilità urbana.

In Relazione:
Articoli  SMART
Video  Video SMART
Video  Foto SMART

Dimensione Carattere:

Il futuro dell’auto elettrica passa anche attraverso intelligenti iniziative da parte delle Case per far conoscere i loro prodotti innovativi. In attesa che il Governo italiano, alla pari di altri Esecutivi europei, conceda consistenti incentivi per comprare le macchine elettriche, sono i Produttori a darsi da fare per mettersi in mostra. Vedasi lo Smart electric drive roadshow per... dare la scossa all’Italia: partito venerdì 14 gennaio, da Milano, è il più grande tour in auto elettrica a zero emissioni mai realizzato al mondo.

Intanto, è imminente l’inizio delle consegne delle prime 100 fortwo electric drive a Roma, Milano e Pisa nell’ambito del progetto e-mobility Italy insieme ad Enel: quest’ultimo - come tutti i fornitori di energia - diviene protagonista imprescindibile della diffusione della macchina elettrica, di qualsiasi marca sia. Idem le amministrazioni locali, che dovranno costruire infrastrutture per i veicoli a impatto zero: colonnine di ricarica in primis.

L’electric drive roadshow è un innovativo viaggio a zero emissioni che toccherà ben 60 città in tutte le regioni d’Italia. Da gennaio a dicembre, la Smart elettrica attraverserà il Paese consentendo a tutti gli italiani di provare in prima persona il futuro della mobilità elettrica in città.

Ma c’è chi l’ha già testata: 5.000 italiani hanno provato su strada fortwo electric drive in occasione di eventi e Saloni dedicati. Un dato importante, perché è la prima vettura 100% elettrica a raggiungere le nostre strade e quelle delle più importanti città europee e americane. Occorrerà poi verificare se e come i potenziali compratori saranno interessati all’acquisto. O a prenderla a noleggio, con un canone mensile.

L’electric drive roadshow, realizzato con il supporto strategico degli Smart center, avvicinerà gradualmente clienti e appassionati alla nuova fortwo electric drive, in attesa del lancio ufficiale del modello previsto per il 2012.
Comunque, il tutto rappresenta anche l’occasione per approfondimenti tecnici con esperti e un confronto a 360° gradi su temi concreti legati al futuro sviluppo della mobilità elettrica.

La Lombardia la fa da padrona. Solo a Milano, ci sono state 3.000 unità di fortwo immatricolate nel 2010. Dal 1998, anno in cui smart è stata lanciata sul mercato italiano, sono state consegnate oltre 38.000 smart nel capoluogo lombardo. È presumibile che sia così anche per l’elettrica.

Dopo Milano, lo Smart electric drive roadshow continuerà la sua corsa a zero emissioni coinvolgendo diversi centri urbani nel nord Italia, per poi spostarsi, in primavera, nelle regioni centrali e proseguire quindi nelle isole e nel Sud del Paese. I trasferimenti da una location all’altra dell’electric drive avverranno principalmente su strada. In totale, saranno percorsi circa 16.000 km evitando, in questo modo, l’immissione nell’atmosfera di circa 1,4 tonnellate di C02.

Parola d’ordine: combattere lo smog. Così, un’ulteriore riduzione delle emissioni sarà garantita dal Mercedes-Benz Sprinter Euro 5 che accompagnerà il tour. Infatti, grazie alla tecnologia BlueEFFICIENCY, il nuovo Sprinter vanta emissioni sensibilmente ridotte e consumi inferiori fino al 20% rispetto a un tradizionale furgone.

Ricordiamo che, con e-mobility Italy, Smart ed Enel hanno creato il più grande progetto mondiale integrato di mobilità elettrica. Che sta trasformando in realtà la diffusione e l’utilizzo efficiente di veicoli elettrici, con tecnologie di ricarica all’avanguardia, grazie allo sviluppo di infrastrutture su misura, in grado di offrire servizi intelligenti e sicuri.

Nell’ambito di questo progetto, Daimler sta fornendo oltre 100 vetture elettriche a clienti di Roma, Pisa - sede tra l’altro del Centro Ricerche Enel - e Milano, e si farà carico della loro manutenzione. Enel è responsabile dello sviluppo, della creazione e del funzionamento dell’infrastruttura con 400 punti di ricarica dedicati, oltre al sistema di controllo centrale. Tre città che rappresentano al meglio i diversi stili di vita e modelli abitativi tipici del nostro Paese.
La Casa riporta (com’è ovvio che sia) solo commenti entusiastici: "incredibile, basta girare la chiave e partire", "divertente da guidare", "grande spunto", "silenziosissima, per favore non dategli un rumore", "facile da ricaricare, "mette allegria", "è bello guidare senza inquinare" sono solo alcuni esempi che sottolineano la sensibilità ecologica e lo spirito innovativo dei primi electric drivers italiani. Resta da vedere quanto sono intenzionati a spendere per un’elettrica da città.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati