Notizie dal Mondo dei Motori
Sospensione Patente per Lesioni

Sospensione Patente per Lesioni

Col nuovo Codice della strada, in vigore da agosto, chi causa un incidente provocando lesioni fisiche e commettendo un’infrazione, subisce il ritiro immediato della patente. In attesa che il Prefetto stabilisca la durata della sospensione della licenza.

Dimensione Carattere:

Qui non c’è più da scherzare: il nuovo Codice della Strada è molto severo. Fra le novità più importanti, il ritiro immediato della patente in determinate situazioni: per l’esattezza, quando si causa un incidente stradale, provocando lesioni fisiche e commettendo un’infrazione. Via subito la patente, ritirata dagli agenti delle Forze dell’ordine intervenute sul luogo del sinistro. Dopodiché, il Prefetto stabilirà quale dev’essere la durata complessiva della sospensione della patente, che verrà infine restituita a distanza di mesi.

Serve stare attentissimi. Basta un piccolo tamponamento con colpo di frusta all’altro guidatore, o ai passeggeri dell’altro veicolo, ed ecco che l’intervento degli agenti di Polizia o Carabinieri (i quali stabiliranno le responsabilità dell’accaduto) può dar seguito al ritiro immediato della patente.

Gli articoli in questione sono due, il 222 e il 223. Il primo dice che, se da una violazione delle norme del Codice della strada derivino danni alle persone, il giudice applica con la sentenza di condanna le sanzioni amministrative pecuniarie previste, nonché le sanzioni amministrative accessorie della sospensione o della revoca della patente. Se c’è una lesione personale colposa, la sospensione della patente è da quindici giorni a tre mesi. Quando dal fatto derivi una lesione personale colposa grave o gravissima la sospensione della patente è da uno a sei mesi. Nel caso di omicidio colposo la sospensione è da due mesi a un anno. Infine, se il fatto è commesso da soggetto in stato di ebbrezza alcolica o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope, il giudice applica la sanzione amministrativa accessoria della revoca della patente.

La chiave è l’altro articolo, il 223. Nelle ipotesi di reato per le quali è prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione o della revoca della patente di guida, l’agente o l’organo accertatore della violazione ritira immediatamente la patente e la trasmette, unitamente al rapporto, entro dieci giorni, tramite il proprio comando o ufficio, al Prefetto. Questi, ricevuti gli atti, dispone la sospensione provvisoria della validità della patente di guida. Il provvedimento è comunicato all’anagrafe nazionale degli abilitati alla guida.

Chiaramente, le ipotesi possibili sono numerose. Dal caso di feriti gravi a perdita di conoscenza: gli agenti delle Forze dell’ordine chiederanno comunque l’intervento di personale medico sul posto.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati