Notizie dal Mondo dei Motori
Ssangyong Nuovo Korando - 2010

Ssangyong Nuovo Korando - 2010

Grossa novità per la Casa coreana SsangYong: la Korando, un crossover cinque porte compatto. Disegno da super matita, quella di Giorgetto Giugiaro. Modello inedito, però col nome già utilizzato in passato. È altissimo: supera addirittura i 170 centimetri.

Video  Ssangyong Nuovo Korando - 2010
Video  SsangYong Korando 2014

Dimensione Carattere:

Sua altezza SsangYong Korando. Già, perché il nuovo SUV compatto a cinque porte della Casa coreana è alto oltre 170 centimetri. Un record. Comunque, per quanto riguarda la linea, c’è da fidarsi: la Korando è uscita dalla geniale matita di Giorgetto Giugiaro.

Elegante e moderna, la SsangYong Korando debutterà in Italia a novembre, esibendo i muscoli. Appare robusta, grazie anche a una lunghezza di 4,41 metri. Ha poi un passo (distanza fra ruote davanti e dietro) di ben 2,65 metri e una larghezza di 183 centimetri. Infine, come accennato, sfonda gli 1,7 metri contando pure le barre sul tetto.
La novità sta pure nel motore diesel, che pare adatto al mercato del Vecchio Continente, seppure questo ultimamente non sia granché ricettivo. Abbiamo un interessante common rail e-XDi200: si tratta di un turbocompressore a geometria variabile di due litri di cilindrata. È importante sottolineare che incorpora il filtro antiparticolato standard, e che rispetta la normativa Euro 5. Insomma, tutto è adeguato ai tempi.

L’inedito diesel sviluppa una potenza mica male: 175 CV a 4.000 giri, con una coppia massima di 360 Nm costante tra i 2.000 e i 3.000 giri/minuto. Stando a quanto dichiara la Casa, la Korando con questo propulsore supera i 180 orari di velocità. Inoltre, si può scegliere fra il cambio manuale a sei marce e l’automatico. Intelligente anche la politica del Costruttore di dare la possibilità di optare per due ruote motrici (più crossover in questo caso) e quattro ruote motrici (più Suv).

La trazione integrale la possiamo definire "a richiesta": ripartisce la coppia in modo ottimale fra l’assale davanti e dietro, sulla base dello slittamento rilevato in quel momento. Il controllo di ripartizione della trazione è poi affidato all’elettronica pura: i sensori fanno inserire la trazione 4x4 solo ed esclusivamente quando necessario.

Dotazione di sicurezza buona: sei airbag, i poggiatesta attivi per rendere meno gravi le conseguenze dei colpi di frusta, l’ESP e l’ABS che si accompagna all’assistente di frenata (la sigla è HBA). Oltre al sistema anti-ribaltamento. Sfiziosa e utile l’illuminazione a Led sugli specchietti retrovisori esterni per aiutare la vista di notte.

Da segnalare che lo schema delle sospensioni prevede MacPherson sull’anteriore e bracci multipli dietro: dovrebbe essere una scelta saggia, per il comfort di guida in particolare.

La SsangYong Korando se la dovrà giocare molto sul prezzo, di cui nulla ancora si sa. Secondo le indiscrezioni raccolte da Newstreet.it, si dovrebbe partire da 21.000 euro, per salire fino a 27.000 euro.

Importante anche valutare la durata della garanzia e i tipi di finanziamento offerti in abbinamento. Per la Casa coreana si tratta di un modello fondamentale, visto che esce da una crisi terribile: era sul punto di scomparire. Ci ha pensato il Gruppo indiano Mahindra (che sta per effettuare l’acquisizione totale) a risollevare le sorti della SsangYong, anche grazie a soldi freschi. E ora si aspetta tanto dalle nuove macchine, anche in Europa. La Korando rappresenta solo il primo passo, visto che tutta la gamma è da rinnovare. La Korando è la vettura della rinascita.

Abile la mossa di mettersi nelle mani di Giorgetto Giugiaro, che con la solita sapienza ha letteralmente spazzato via l’inguardabile Korando precedente, per divenire un veicolo apprezzabile anche dal lato estetico. Non è più un cassone, ma un crossover piacevole.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati