Notizie dal Mondo dei Motori
Subaru Justy G3X

Subaru Justy G3X

Video  Subaru Justy

Dimensione Carattere:

Dopo Impreza e Forester, anche la "piccola" di casa Subaru viene rinnovata. In questo modo, in tempi record, se si pensa anche all’imminente lancio della nuova Legacy e Outback, si rinnova tutta la gamma della casa delle Pleiadi sotto l’insegna di una nuova impronta stilistica, mantenendo sempre degli elevatissimi contenuti tecnologici e innovative scelte tecniche.

Sensibile alle esigenze del mercato europeo in termini di vetture adatte all’uso cittadino e per viaggi di corto-medio raggio, ma comunque ricche di tecnologia e con soluzioni di sicurezza d’avanguardia sia attiva che passiva, Subaru ha proposto nel 1996 Justy.
Oggi sul mercato viene lanciata la terza generazione.
Si tratta, come dettano le esigenze correnti, di una piccola monovolume con caratteristiche tecniche di avanguardia, mossa da un brillante motore di 1.3l da 93 CV (69 kW) di potenza massima.
La nuova generazione di Justy, siglata G3X, si caratterizza esternamente per delle linee tese e molto personali, con un frontale importante, sottolineato da due gruppi ottici decisamente in "family feeling" con il resto della produzione della casa nipponica.
Il fianco presenta una cintura alta, ben profilata che si concorda idealmente con il taglio delle due porte e con le ampie superfici vetrate. Vedere ed essere visti, prima regola per la sicurezza attiva, sembra anche lo slogan con cui si è realizzata questa simpatica vettura che, grazie alle estese finestrature, all’ampia volumetria interna ed all’altezza di ben 170mm da terra, consente una guida ideale dal punto di vista della visibilità e del controllo del traffico.
In quest’ottica è da interpretare anche il luminoso lunotto ed il portellone di facile e comodo accesso.
Come si può notare una vettura compatta, la sua lunghezza è di 3,77m, ma contemporaneamente molto capiente e con delle forme interne di facile e comodo utilizzo. Tanto per citare, con i sedili abbattuti, la capienza totale del bagagliaio è di ben 526 litri.
L’interno si presenta particolarmente curato, sia nella disposizione dei comandi e degli utilizzatori, come anche nella foggia e finitura degli elementi di arredo. In particolare è da segnalare la cura dei particolari e dei materiali impiegati, degni di un segmento ben superiore.

Lo stesso si può dire per le soluzioni tecniche.
Il motore in primo luogo. Justy è l’unica Subaru che, per motivi di spazio e di distribuzione della trasmissione, non utilizza un motore boxer. Da sempre il propulsore della piccola di casa Subaru è un quattro cilindri in linea posto trasversalmente.
In questa nuova versione la cilindrata è sempre di 1.3l ma si tratta di un motore completamente nuovo. Tra le chicche tecniche da sottolineare il doppio albero a camme in testa il che consente di poter impiegare un variatore di fase per il lato aspirazione. Accensione elettronica statica, iniezione "single point", variatore di fase e quattro valvole per cilindro, tutte soluzioni di alta tecnologia che consentono a questo brillante motore di raggiungere dati prestazionali di tutto rispetto contenendo i consumi e le emissioni a livello minimo.
La potenza massima raggiunta è di 93 CV (69 kW) a 6000 giri/min, mentre la coppia massima, erogata a 4100 giri/min, si attesta sui 118 Nm.

Motore brillante, carrozzeria ad una elevata altezza da terra, grande visibilità e facilità di guida, tutti presupposti per una vettura comoda e spaziosa ma anche capace di muoversi su terreni difficili, con ostiche condizioni ambientali sempre con una elevata riserva di sicurezza. Soprattutto se equipaggiata di una trazione integrale.
Dato che si tratta di una Subaru è logico pensare che anche la "piccola" G3X Justy sia dotata di trazione integrale. Effettivamente è così, anche se va fatto un piccolo distinguo tra questa vettura e le sorelle maggiori della gamma.
Il punto di distinzione è che il resto della gamma è caratterizzato da trasmissioni con tre differenziali, uno anteriore uno centrale e uno posteriore. Dislocazione meccanica che contraddisitngue senza ombra di dubbio una trazione integrale permanente AWD, cioè tutte le ruote sono rigidamente e permanentemente collegate con il propulsore. Nella G3X Justy, come nel modello che l’ha preceduta, il collegamento tra l’asse anteriore ed il posteriore è effettuato attraverso un giunto viscoso il quale "trasferisce" sempre una piccola percentuale di coppia motrice all’asse posteriore, per diventare esattamente il 50% del totale nel momento in cui l’asse anteriore, per motivi di scarsa aderenza, non è in grado di scaricare a terra tutta la coppia motrice che lo investe.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati