Notizie dal Mondo dei Motori
Suzuki: non c’è chiarezza su successione

Suzuki: non c’è chiarezza su successione

Chi sarà l'erede di Osamu Suzuki?

In Relazione:
Articoli  SUZUKI
Video  Video SUZUKI
Video  Foto SUZUKI

Dimensione Carattere:

Negli azionisti del Gruppo Suzuki sta crescendo la preoccupazione per la mancanza di chiarezza societaria sulla successione del grande patron Osamu Suzuki, 84 anni, alla guida della Casa nipponica ormai da tre decenni. Nel corso dell’assemblea di Hamamatsu, il contratto del Chairman e direttore esecutivo, in scadenza, è stato prolungato per un altro anno nonostante la tarda età del top manager. Gli analisti ritengono sia un rischio non dare ancora certezze sull’erede di Osamu Suzuki ed è proprio la mancanza di decisioni a preoccupare. Probabilmente, il futuro responsabile del brand uscirà da un lotto di quattro rappresentanti che ricoprono il ruolo di vice Presidenti, peraltro nominati dallo stesso patron nel 2011. Si tratta del figlio Toshihiro Suzuki, 55enne leader degli affari oltreconfine, di Yasuhito Harayama, 58enne facente parte del Governo, e dei veterani della società, Minoru Tamura (66 anni) e Osamu Honda (64 anni). In realtà un nome certo per la successione era già nella mente di Osamu Suzuki, ma il genero Hirotaka Ono morì nel 2007 per un tumore al pancreas. Il nuovo capo di Suzuki, a questo punto non prima di fine 2015, dovrà soprattutto mantenere la leadership di Suzuki in India (dove viaggia in joint venture con Maruti) e gestire la disputa con Volkswagen sulle quote azionarie (se tarderà ancora il verdetto del tribunale). Ma l’obiettivo principale sarà la ricerca di un nuovo partner internazionale per ridurre i costi.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati