Notizie dal Mondo dei Motori
Suzuki Nuova Swift 2010 Test Drive

Suzuki Nuova Swift 2010 Test Drive

Abbiamo provato la nuova Suzuki Swift 2010 alla presentazione ufficiale e ne siamo rimasti colpiti. Linea rinnovata con moderazione, contenuti di livello superiore, due motori brillanti ed economici ed una sensazione generale di qualità degna di nota.

Video  Nuova Suzuki Swift 2010
Video  Suzuki Swift CIV
In Relazione:
Articoli  Swift
Video  Video SUZUKI
Video  Foto SUZUKI

Dimensione Carattere:

È lei o non è lei? Sarà veramente quella nuova? Queste sono le domande che verrebbero spontanee a un "non addetto ai lavori" capitato per caso di fronte alla nuova Suzuki Swift 2010. In effetti la risposta, almeno in apparenza, non è evidentemente sicura: sicuro invece è che agli occhi dei tester di Newstreet, accorsi alla presentazione ufficiale della nuova media Suzuki in quel di Como, non è sfuggito alcun particolare della "rivoluzione Swift" che non ha fatto che confermare la grande qualità della vettura più venduta del Marchio di Hamamatsu.

Altra cosa sicura è che la nuova Suzuki Swift ha fatto un altro centro e che i contenuti , celati sotto una linea fin troppo tradizionale, sono ben più ricchi della precedente versione.

Partiamo con un po’ di storia: Swift è la vettura che ha fatto conoscere il settore auto del colosso Suzuki e rappresenta il modello con cui l’azienda ha messo in luce la propria strategia mondiale. Le vetture prodotte hanno raggiunto velocemente la quota degli 1,8 milioni, sorpassando in modo fulmineo i restanti modelli della gamma.

Prodotta nel mondo in 7 stabilimenti ultratecnologici, ha vinto 63 premi come "Auto dell’anno" in 19 paesi ed è attualmente commercializzata in più di 100 mercati nazionali. L’obiettivo prefissato per la nuova Suzuki Swift 2010 è la vendita di 100.000 unità all’anno in tutta Europa.

IL GIUDIZIO NEWSTREET

La nuova Suzuki Swift è riuscita a stupire i tester di Newstreet nonostante fossero accorsi alla prova su strada sapendo di doversi aspettare un prodotto di nota qualità. La vettura che hanno trovato non solo ha confermato le aspettative, ma ha colpito per i contenuti di alto livello racchiusi in una linea accattivante, rivisitata in chiave moderna, senza perdere l’identità del modello più noto di Casa Suzuki.

Il design esterno trasmette una maggior percezione di solidità della struttura. Saliti a bordo, l’ottima abitabilità è la qualità che più convince di questa media spaziosa e la qualità percepita è notevolmente aumentata. L’omogeneità dei materiali di rivestimento e gli accostamenti cromatici azzeccati trasmettono una sensazione di comfort evidente, confermata dall’ergonomia delle forme e dei comandi. L’ampia presenza di importanti comandi integrati nel volante, come cruise control e telefono bluetooth, svincolano dal pericolo di distrazione durante le regolazioni o le attività di bordo.

I sedili sono accoglienti e comodi, già dalle versioni base, con la possibilità di scegliere contenimenti e rigidità più sportive a richiesta. La dotazione di bordo comprende optional comodissimi come pulsante di accensione Start/Stop, accesso facilitato senza chiave Easy Access e sensori di parcheggio per salvaguardare l’integrità dei nuovi paraurti. Il climatizzatore colpisce per la perfetta efficienza e l’intuitività dei comandi, sicuramente da classe superiore.

Su strada la nuova Swift trasmette sicurezza e si lascia guidare in tranquillità. Il retrotreno è stato migliorato, offrendo una piacevole sensazione di leggerezza e fluidità ed al contempo un notevole livello di stabilità che non viene compromesso neanche dall’abbondante pioggia caduta sull’itinerario del test. Entrambi i motori spingono il giusto, fornendo alla Swift prestazioni adeguate con il livello di consumo/emissioni migliore della classe. Il propulsore diesel 1.3 Multijet, ormai famoso su molte vetture Fiat, è preferibile per una curva di coppia più sostanziosa già ai bassi regimi di rotazione.

Insomma la nuova Suzuki Swift 2010 è una "grande" del segmento B, con una dotazione di serie che comprende accessori talvolta optional nel segmento C, con una limitata gamma di propulsori che però copre ampiamente tutte le necessità dell’utenza. Un ulteriore valore aggiunto è assicurato dalla possibilità di avere la trazione integrale permanente o il cambio automatico assistito. La configurazione a 3 o 5 porte non fa che aumentare ulteriormente la versatilità, adattandosi sia al giovane dinamico attratto dalle linee più sportive della tre porte, che alla famiglia con aumentate necessità di comfort soddisfatte dalle due porte in più.

La Suzuki Swift, con tutti i suoi contenuti di livello, ha prezzi di listino che partono dagli 11.690 Euro per la Swift 1.2 VVT L 3p per arrivare alla top di gamma 1.3 DDiS GL TOP 5p che costa 16.590 Euro.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati