Notizie dal Mondo dei Motori
Suzuki Swift, la più sbarazzina e giovane si rinnova

Suzuki Swift, la più sbarazzina e giovane si rinnova

Swift, la compatta urbana agile e brillante di Suzuki venduta nel mondo in 3 milioni di unità è stata rinnovata nello stile e nei contenuti ma c'è anche tanta sostanza

Video  Suzuki Swift CIV
In Relazione:
Articoli  Swift
Video  Video SUZUKI
Video  Foto SUZUKI

Dimensione Carattere:

Swift, la compatta urbana agile e brillante di Suzuki venduta nel mondo in 3 milioni di unità e con una carriera cominciata quando da noi le piccole nipponiche erano ancora bandite e le poche che circolavano erano “mosche bianche” importate di straforo e che destavano la stessa curiosità di un marziano nel centro cittadino, Ha in realtà una storia di successo anche qui da noi. A partire dal 1990 è stata infatti venduta in 95 mila esemplari, tra cui anche la piccola “peperina” Sport, una macchinetta apprezzata dai giovani più sportiva per le sue prestazioni che già allora ne facevano una delle compatte più divertenti e brillanti sul mercato. Ma è nel 2005 che avviene la vera e propria rivoluzione. Swift viene presentata completamente rinnovata con uno stile personale e trendy che ben presto diviene un classico al di fuori delle mode, una specie di MINI all’orientale in grado di calamitare una clientela giovane, raffinata ed urbana che il marchio Suzuki aveva conosciuto solo con le sue piccole fuoristrada nella seconda metà degli anni’80. Insomma Swift da quell’anno è diventata una sorta di vessillo di cambiamento per il marchio Suzuki, una pietra miliare nella sua storia, soprattutto nel nostro Paese ed in Europa in generale.


Ristilizzata, ma con il rispetto che si deve ai successi Oggi la compatta Swift è stata rinnovata nello stile e nei contenuti per esaltare ancor di più il suo spirito trendy e fresco, ma, come avremo modo di apprezzare nel corso della prova, c’è anche tanta sostanza. Lo stile è stato ridefinito mantenendo però i caratteristici sbalzi ridotti e la compattezza che la rende perfetta anche nel traffico di tutti i giorni oltre naturalmente alla sua personalità inconfondibile e tanto apprezzata dai clienti di questa piccola dall’aspetto premium, ma assolutamente accessibile. Completamente ridisegnato il frontale che ora presenta un paraurti ed una mascherina più aggressivi e filanti e nuovi gruppi ottici con luci diurne a Led. L’immagine sportiva e raffinata da piccola premium è sottolineata anche da nuovi cerchi in lega, dagli specchietti retrovisori con indicatori di direzione integrati e dall’ampia gamma di colorazioni che comprende dieci diverse soluzioni (sei per le grintosissime Sport) tra cui anche gli inediti Giallo Sunbrust e Blu Boost. A richiesta sono disponibili anche abbinamenti cromatici bicolori con tetto a contrasto.


Piccola fuori, ma grande al suo interno
Compattezza dicevamo: Swift è lunga appena 3,85 metri, ma allo stesso tempo vanta doti di abitabilità davvero impensabili. La vettura è omologata per cinque persone e quattro adulti trovano comodamente posto nel piacevole abitacolo ed anche il vano bagagli non presta il fianco a nessun tipo di critica: la capienza parte da 211 litri ed arriva fino a 512 abbattendo il sedile posteriore.

Dentro permane...quell’aria da “premium” per dotazioni e cura dei dettagli
Se fuori Swift si presenta come uno degli esempi più gradevoli e freschi di design nell’affollato ed estremamente competitivo segmento delle compatte, anche all’interno dell’abitacolo la situazione non cambia. Nuovi materiali, finiture impeccabili, tessuti robusti e gradevoli al tatto ed alla vista si combinano con una dotazione di bordo di tutto rispetto che comprende tra l’altro vetri elettrici, climatizzatore, ESP con TCS e ben sette airbag già a partire dalla versione base. Salendo di allestimento troviamo anche clima automatico, cruise control, sistema di avviamento keyless, cerchi da 16” e impianto radio con CD, Mp3 e presa USB.

Motori brillanti ed efficienti, prezzi “all inclusive” e....quanto è divertente la Sport
La gamma motori prevede due unità a benzina ed una a gasolio. Nel primo caso troviamo il brillante ed efficiente 1.2 VVT a doppia fasatura variabile da 94 CV ed il grintosissimo, divertente, ma al tempo stesso efficiente e poco assetato 1.6 VVT da 136 CV che equipaggia la versione Sport. La “peperina” di famiglia è ora disponibile anche con carrozzeria a 5 porte aggiungendo quel pizzico di versatilità in più senza perdere nemmeno un po’ di quel suo tanto apprezzato carattere sportivo. Se le potenze in gioco non sono da perdere la testa, agilità, leggerezza e precisione di guida dimostrano che ci si può divertire anche con un’auto che rimane accessibile (è disponibile ad un prezzo di 19.300 Euro comprendendo un corso di guida sicura) e gestibile nell’utilizzo quotidiano anche nel percorso casa-ufficio. Questa versione offre inoltre di serie un navigatore integrato con sistema vivavoce Bluetooth. Il motore diesel è il 1.3 DDiS da 75 CV. Non manca, e non poteva essere altrimenti vista la tradizione di Suzuki, la versione 4x4 abbinata alla motorizzazione 1.2 VVT. Tutte le unità, ad eccezione del 1.6 VVT che ha un eccellente cambio a sei rapporti, sono abbinate ad un cinque marce. A richiesta sull’unità 1.2 VVT, una trasmissione automatica a 4 rapporti. I motori 1.2 a benzina e 1.3 diesel sono equipaggiabili con sistema Start&Stop, eccetto la 4x4 che lo offre di serie.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati