Notizie dal Mondo dei Motori
Svolta Audi: produrrà più all’estero che in Germania

Svolta Audi: produrrà più all’estero che in Germania

“Nei prossimi anni, per la prima volta nella nostra storia, produrremo più vetture all’estero che in Germania”. Lo ha annunciato il Presidente di Audi, Rupert Stadler.

In Relazione:
Articoli  AUDI
Video  Video AUDI
Video  Foto AUDI

Dimensione Carattere:

Motivazione della svolta: la costante debolezza della domanda europea, destinata a non riprendersi del tutto a breve-medio termine. Questo non significa che Audi si disimpegnerà dall’attività produttiva in patria, ma certo che i mercati emergenti internazionali offriranno migliori garanzie, in particolare quelli sud e centroamericani e del Sud-Est asiatico. “Nel lungo periodo - ha aggiunto Stadler - la capacità in Germania scenderà a non più del 35-40% del nostro totale assemblato globalmente”. Lo scorso anno il 55% delle 815 mila Audi costruite è uscito dalle catene di montaggio delle fabbriche tedesche, ma si tratta già di un tasso decisamente inferiore rispetto al 75% di cinque anni fa. La Casa di Ingolstadt sta realizzando nuovi impianti in Cina e in Messico e la prossima tappa dovrebbe essere lo sbarco produttivo in Brasile. A proposito del sito brasiliano, Stadler ha anticipato che una decisione definitiva sarà presa in questa seconda parte dell’anno. Proprio dai mercati internazionali arriverà il contributo principale alla crescita nelle vendite Audi che dovrebbe soddisfare già quest’anno l’obiettivo di salire a 1,5 milioni di unità, precedentemente ipotizzato per il 2015. Grande attenzione alla Cina dove la Casa punta ad incrementare i volumi a 700 mila esemplari entro il 2020 e dove già a fine 2013 sarà cresciuta a 450 mila vetture, circa 50 in più rispetto al 2012




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati