Notizie dal Mondo dei Motori
Test Drive: Ford EcoSport

Test Drive: Ford EcoSport

Compatta come una cittadina, ma spaziosa e versatile come una familiare e il look è da robusto SUV.

In Relazione:
Articoli  FORD
Video  Video FORD
Video  Foto FORD

Dimensione Carattere:

La forza di un brand come Ford è quella di poter contare su un portafoglio di prodotti globali distribuiti in tutto il mondo e quindi anche su un volume di investimenti altrimenti impensabile se destinato a produzioni dedicate ai singoli mercati. EcoSport è un’esempio chiaro di questa strategia mondiale. Il prodotto già distribuito in Sud America è stato adattato alle specifiche europee ed è pronto a fare il suo debutto in un segmento che in Europa solo dal 2005 al 2012 è passato da una quota del 6,5% ad una del 12% a fronte di un mercato generale negativo. Le previsioni per i prossimi anni sono ancora più incoraggianti con una crescita stimata del 22% per attivare a rappresentare il 15% del mercato totale. Anche in un mercato in crisi come quello italiano, i SUV sembrano essere la ricetta “anticrisi” in grado di stimolare una domanda sempre debole. Nel 2013 il segmento ha infatti pesato per il 13% del totale delle vendite con una crescita del 9% rispetto all’anno precedente. Significativo che i SUV sono cresciuti non solo in termini di quota, ma anche di volumi di vendita. Oggi con le sue 200 mila unità annue il settore arriva a coprire la stessa somma del totale delle vendite dell’un tempo imbattibile segmento C incluso le monovolume. EcoSport, all’interno di questo settore, si inserisce nel sotto segmento dei SUV compatti che vale circa 50 mila unità all’anno ed il 27% del totale dei SUV; quota che sale al 33% se si considera il solo canale dei privati.

Se il gioco si fa...duro
Il segmento dei SUV compatti è già oggi il terreno di battaglia più affollato dell’intero mercato dell’automobile e nel corso dei prossimi due anni vedrà l’ingresso di ulteriori competitors a spartirsi una fetta di torta che sembra essere sempre più gradita agli automobilisti europei. Ford, da marchio globale quale è non poteva esimersi dal dire la sua, tanto più che disponeva già di un prodotto con molte armi per ben figurare. EcoSport è infatti un prodotto già divenuto un’icona nel Sud America con oltre 770 mila unità vendute. Il lancio nel 2012 della nuova versione costruita sulla medesima piattaforma di Fiesta, C-Max e Tourneo Courier è stata l’occasione perfetta per realizzarne una versione “europea”. Per distinguersi in un mercato tanto affollato è necessario avere le spalle forti, che in tema di automobili significa avere una forte personalità e doti tecniche e dinamiche significative. Bene, sotto questo punto di vista il piccolo EcoSport (è lungo appena 4,23 metri che scendono a meno di 4 non considerando la ruota di scorta esterna) ha molte frecce al suo arco.

Linee da fuoristrada vero
Innanzitutto l’immagine che appare molto sportiva e più fuoristradistica della maggior parte dei concorrenti più orientati a look da crossover puri. Il frontale grintoso, l’elevata altezza da terra (20 cm) con una capacità di guado che arriva a ben 55 cm e gli sbalzi ridottissimi con angoli di attacco e di uscita più vicini a quelli dei fuoristrada duri e puri (rispettivamente 22,1° e 35° con un angolo di dosso pari a 24,8°) che a quelli di tranquilli crossover urbani, rendono l’aspetto esteriore di EcoSport grintoso e sportivo. Queste caratteristiche spingono da farne desiderare una versione 4x4 che possa metterne in luce le qualità fuoristradistiche, e non è detto che questo non possa avvenire. Certo stiamo parlando di un segmento di mercato dove a farla da padrone sono senza dubbio le versioni a 2 sole ruote motrici, ma viste le qualità di questo mezzo perché non andare a riempire anche la nicchia dei 4x4 che darebbe oltretutto un benefico ritorno anche in termini di immagine.

Misure a prova di città, ma versatilità e spazio da familiare
Se all’esterno predomina quindi il look da piccola “jeep”, complice anche la ruota di scorta esterna montata sul portellone posteriore, all’interno colpiscono le volumetrie dell’abitacolo. In termini di spazio per la testa e le gambe sia nei posti anteriori che sul divano posteriore abbattibile, la EcoSport si rivela best in class con un vano di carico che varia dai 375 ai 1.238 litri. In tema di versatilità e di vocazione da vettura adatta anche ad un impiego da auto da famiglia, sono da citare anche i 20 diversi vani portaoggetti distribuiti all’interno dell’abitacolo della piccola SUV urbana.

Tecnologia sotto al cofano, in tema di connettività e al servizio della sicurezza
Ford EcoSport brilla anche sotto l’aspetto della tecnologia declinata sia in termini di motorizzazioni che di sotazioni di bordo al sevizio di comfort e sicurezza. Sotto questo punto di vista, infatti, la EcoSport può contare sia sull’eccellenza di una motorizzazione EcoBoost riconosciuta unanimamente e pluripremiata come un’esempio di prestazioni ed efficienza, sia su di un innovativo sistema di infotainment che include il sistema Sync con il debutto assoluto della funzione AppLink che consente il controllo vocale di applicazioni per smartphone e tablet. L’elenco di app supportate da AppLink è in continua crescita, e al momento comprende i servizi di streaming musicale di Spotify, il navigatore satellitare TomTom, e l’app di Hotels.com, che consente di prenotare un albergo durante un viaggio consultando un database di oltre 145.000 strutture in più di 19.000 destinazioni in tutto il mondo. L’elenco delle app attualmente supportate da AppLink comprende, tra gli altri: Audioteka che permette agli utenti di scaricare e ascoltare audiolibri, e di portare in auto la propria biblioteca digitale. Con i comandi vocali èpossibile selezionare il libro da ascoltare, procedere avanti e indietro nellalettura, e inserire dei segnalibri digitali; Kaliki, un’edicola digitale che offre la lettura vocale di quotidiani e riviste; Glympse che offre condivisione con i propri contatti della posizione GPS e dell’orario di arrivo alla propria destinazione; Aha, una sorta di assistente digitale che permette, tramite i comandi vocali, di consultare siti di informazione e intrattenimentoCityseeker by Wcities – una serie di complete guide per scoprire le grandicittà. Contiene un elevato numero di punti di interesse, e tramite dei tourdella città può portare il guidatore, mediante il GPS, in affascinanti viaggiattraverso storia, servizi, attività e vita notturna; Eventseeker by Wcities, un database aggiornato su tutti gli eventi che avvengono nelle vicinanze, dai concerti al teatro. Il sistema può anche consigliare degli eventi in base ai propri gusti e ai propri interessi. Parlando di sicurezza, inoltre, Il SYNC è dotato anche della funzione Emergency Assistance, che in caso d’incidente chiama automaticamente il 112 segnalando l’accaduto e comunicando la posizione del veicolo. Fanno poi parte della dotazione di serie della EcoSport anche assistenza alla partenza in salita (HLA), il cruise control, i fari e tergicristalli automatici, i sensori di parcheggio, gli airbag anteriori per guidatore e passeggero (disattivabile), quelli per le ginocchia del guidatore, nonché airbag anteriori e posteriori sia a tendina che laterali. Il telaio realizzato con leghe d’acciaio ad alta resistenza e la cella di protezione ad alta sicurezza che si avvale di speciali acciai confermano una volta di più la grande attenzione rivolta ai temi della sicurezza attiva e passiva. Le tecnologie preposte alla tranquillità degli occupanti comprendono anche il controllo della trazione, il programma elettronico di stabilità, la ripartizione elettronica della frenata, l’assistenza alla frenata d’emergenza e il monitoraggio della pressione degli pneumatici.

Un’offerta semplice e chiara con formula “all inclusive”
L’offerta completa di EcoSport che farà il suo debutto ufficiale nelle concessionarie nel mese di giugno, ma che ha già ottenuto un grande successo nella sua fase di prevendita con una versione limited edition ordinabile solo via web che ha confermato come il pubblico sia molto sensibile a iniziative di vendita innovative, include una versione EcoBoost 1.0 da 125 cavalli che vanta consumi di appena 5,3 l/100km, con soli 125 g/km di CO2, un motore benzina Duratec 1.5 da 112 cavalli, 6,3 l/100 km e 149 g/km di CO2, disponibile anche abbinato ad un cambio automatico a sei rapporti e un diesel TDCi 1.5 cavalli a elevata efficienza da 90 cavalli, 4,6 l/100 km e 120 g/km di emissioni. Tutte le motorizzazioni sono abbinate ad una semplice trazione anteriore. La proposta commerciale è molto semplice; EcoBoost è infatti venduto in un unico e completissimo allestimento con prezzi compresi tra i 19.250 ed i 20.750 Euro..




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati