Notizie dal Mondo dei Motori
Test F1: sorpresa Grosjean

Test F1: sorpresa Grosjean

La Ferrari chiude le prove al settimo posto. Terzo Vettel su Red Bull, ma la vera notizia è il secondo posto della Lotus Renault di Grosjean. Il primo tempo di Rosberg non è stato conteggiato, perché ottenuto con la Mercedes 2011

Dimensione Carattere:

La temperatura esterna era gelida ieri a Jerez de la Frontera, ma quella della pista sul circuito spagnolo risultava a dir poco bollente! Nella terza giornata dei test invernali per la stagione 2012 del campionato di Formula Uno (che prenderà il via il prossimo 18 marzo sulla pista australiana di Melbourne), sono infatti scesi in pista anche Fernando Alonso e Sebastian Vettel, che hanno sostituito i loro compagni di squadra Felipe Massa e Mark Webber, rispettivamente al volante della Ferrari F2012 e della Red Bull RB8.

Dopo neanche 5 minuti dall’inizio della sessione di prova scendono in pista Vettel, Hamilton (con la McLaren Mercedes) e Rosberg (con la Mercedes), seguiti a ruota da Alonso, accolto da una grande festa dei tanti tifosi spagnoli. Un problema all’impianto idraulico, però, interrompe già a metà mattinata le prove del pilota asturiano, che fino a quel momento aveva girato in 1’22’’712, abbastanza in linea con i suoi diretti avversari. Risolti i problemi tecnici, il ferrarista è tornato in pista concludendo la sessione di prove al settimo posto, con un tempo di 1’20’’412. La delusione in casa Ferrari è tutta nelle parole del direttore tecnico Pat Fry che, deluso per la sosta forzata della Rossa, ha ammesso che gli spazi di miglioramento sono ancora molti, sottolineando comunque il buon livello prestazionale raggiunto dalla Rossa di Maranello. L’esordio non proprio brillante della Ferrari non deve comunque far disperare i numerosi tifosi: prima dell’inizio del campionato, infatti, si terranno altre due sessioni di prove sull’altro circuito spagnolo di Montmelò. Ma in quella occasione gli uomini in rosso non possono permettersi di sbagliare!

Ben diverso è stato il risultato finale delle prove di Vettel e Hamilton, quasi appaiati al terzo e quarto posto con il tempo di 1’19’’227 e 1’19’’464. I due ex campioni del mondo, però, hanno dovuto lasciare il passo a Niko Rosberg e a Romain Grosjean. Il pilota della Mercedes è stato il primo a vedere la bandiera a scacchi, fermando il cronometro ad uno strepitoso 1’17’’613, mentre il francese della Lotus Renault ha segnato un altrettanto ottimo 1’18’’419. Il primo tempo di Rosberg, però, è stato in seguito annullato dai giudici di gara perché ottenuto con la Mercedes del 2011 e quindi con una configurazione aerodinamica della macchine che, almeno sulla carta, dovrebbe essere molto più veloce delle avversarie di quest’anno.

Il vero dominatore della giornata, dunque, è stato Grosjean alla guida della sua Lotus Renault. Gli 8 decimi di distacco rifilati a Vettel testimoniano sicuramente la buona qualità progettuale della macchina, ma rappresentano anche un’ulteriore riprova delle eccellenti qualità dei nuovi pneumatici Pirelli, che finora hanno dimostrato di essere molto più performanti rispetto a quelli del 2011.

E oggi si scende di nuovo in pista per l’ultima giornata di prova di questa prima sessione invernale. A Jerez continua a fare freddo e l’atmosfera è riscaldata solo dal calore delle migliaia di tifosi assiepati attorno al circuito per salutare i propri beniamini!




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati