Notizie dal Mondo dei Motori
Torino - Bluff delle Multe ZTL

Torino - Bluff delle Multe ZTL

Dilaga il “vizietto” di fare ricorso ai “multatori” automatici elettronici che con l’intento di perseguire certe infrazioni spesso mirano solo a fare reddito per le varie Amministrazioni, ma a Torino le nuove telecamere di controllo della ZTL.

Dimensione Carattere:

Proseguono incessanti, nella trasmissione di Oliviero Beha - La Radio a colori, in onda dal lunedì al venerdi alle 12.30 sulla Radio1 RAI - le denunce di installazioni in vari Comuni d'Italia di semafori "accessoriati" di apparecchiature fotografiche, a volte non conformi alla legge, che immortalano le auto in transito non solo con il rosso ma spesso ancora con il giallo, procurando lauti incassi alle Amministrazioni Comunali ma anche alle Ditte appaltatrici, cui viene riconosciuta una "provvigione", e se questa non è "Industria delle Multe"...!

A Torino invece è dura polemica in questi giorni per la "scoperta" che le sette "batterie" di telecamere installate ai "varchi" per l'accesso alla ZTL e nelle vie riservate a tram e bus del centro storico, funzionavano solo poche ore al giorno in attesa dell'autorizzazione del Ministero.

In pratica in questi tre mesi di pre-esercizio, è stata fatta una simulazione reale del funzionamento e delle procedure per consentirne la messa a punto, ma all'insaputa di tutti, e naturalmente anche dei Consiglieri Comunali di opposizione di centro-destra (AN,Forza Italia,LegaNord) che si sentono presi in giro, e definiscono gravissimo l'atteggiamento dell'esecutivo accusando l'Assessore alla Viabilità, Maria Grazia Sestero, di false comunicazioni al Consiglio Comunale ed alla Città, e ne chiedono le dimissioni o come dichiarato ai cronisti de La Stampa: "organizzeremo una grande raccolta di firme per sfiduciare l'Assessore".

Ma l'Assessore Sestero replica: "Non l'abbiamo pubblicizzato per il semplice motivo che, per avere una qualche scientificità, l'esperimento doveva simulare realmente il divieto seguito dalla multa, se avessimo detto la verità non avremmo potuto misurare i cambiamenti comportamentali degli automobilisti".

Lo spauracchio dell'occhio implacabile delle telecamere avrebbe in effetti già ridotto del 30% l'accesso degli irregolari cosiddetti "furbi" che rimarrebbero ancora su cifre elevate 36.485 su un totale di 73.342, ma in una Città com'è Torino martoriata dalla massiccia presenza dei cantieri della Metropolitana e del passante ferroviario, sarebbe forse opportuno rimandare l'applicazione di interventi di "disincentivazione" dell'auto a momenti più tranquilli e quando si ritornerà ad una certa normalità e soprattutto a quando saranno disponibili anche i parcheggi, che però, contrariamente a Milano, se a pagamento a Torino vengono disertati.

Ma se, anziché ricorrere subito alla solita sanzione (multa) per educare gli automobilisti "furbi", si cercasse invece un dialogo per capire i motivi e le ragioni, che dovranno pur esserci, che li spingono o li costringono a "violare" le strade del "centro boutique" di quella Torino sempre più provincialotta?

Verranno comunque introdotti alcuni correttivi, già rilevati dagli esperti del Comitato "NoiKonsumatori", per migliorare la visibilità dell'inizio delle "postazioni TV" e quindi dei percorsi vietati, infatti si sistemeranno cartelli luminosi, striscioni e scritte a terra, anche per evitare che qualche "ignaro" arrivi ad accumulare un'elevata somma di contravvenzioni impossibile poi da pagare.

Come quel nostro affezionato lettore, Roberto C. da poco trasferitosi a Piacenza, che immortalato per mesi dalle telecamere mentre percorreva esattamente quei 3 metri "proibiti" fino al suo passo carraio, aveva accumulato, senza esserne a conoscenza o magari avvertito e fermato prima, contravvenzioni per ben 6 milioni !

Forse nell'era della telematica e dei satelliti, sarebbe opportuno adottare ben altri sistemi che impedissero le infrazioni soprattutto se gravi, cosa che la classica vecchia multa certamente non fa, salvo alleggerire un portafoglio e riempirne un altro !

L'inchiesta Viabilità/Circolazione continua con i prossimi servizi.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati