Notizie dal Mondo dei Motori
Toyota Nuova Yaris

Toyota Nuova Yaris

Il "Piccolo Genio" colpisce ancora. Debutta sul palcoscenico del Motor Show di Bologna la Nuova Toyota Yaris. Disponibile da gennaio 2006 con potenti motori benzina 1.0 e 1.3 VVT-i e turbodiesel 1.4 D-4D Common Rail. Nuovo il design e tanto spazio utile.

Video  Toyota Yaris
In Relazione:
Articoli  Yaris
  CityCar
Video  Video TOYOTA
Video  Foto TOYOTA

Dimensione Carattere:

Dopo 6 anni di indiscussi successi, in occasione della 30^ edizione del Motor Show di Bologna, debutta la Nuova Yaris, il nuovo piccolo Genio.

Protagonista allo stand Toyota, assieme ad Aygo e alla Nuova Rav 4, Yaris ha stabilito nuovi record in termini di versatilità degli interni, tecnologia, design, affidabilità e sicurezza.

La nuova Toyota Yaris sarà commercializzata sul mercato italiano a partire Gennaio 2006, ereditando dall'attuale il riconoscimento di numerosi successi e nomination, che ne hanno consentito il riconfermarsi leader di riferimento nel segmento B.

IL DNA YARIS

Nella realizzazione della nuova Toyota Yaris si è volutamente tenuto conto di questo background e delle qualità che hanno decretato questo incredibile successo. Nel progetto della nuova generazione sono stati fissati tre punti chiave, sui quali sviluppare il concetto di prodotto.

Primo e più importante, il nuovo prodotto doveva rimanere fedele al DNA Yaris: una costruzione avanzata, elevati livelli di spazio e versatilità interni, impiego di tecnologie all'avanguardia, comfort, sicurezza e prestazioni. Tutto ciò richiede un'attenzione costante nel miglioramento continuo di ogni aspetto di qualità, durata e affidabilità.

In secondo luogo, si voleva innalzare il livello di qualità attraverso una costruzione ancor più curata. Questo significa maggiore qualità percepita, livelli di rumore e vibrazioni più bassi, e propulsori tecnologicamente avanzati.

Per finire, si voleva dare al cliente Yaris una sensazione di classe superiore. È stato dunque adottato un approccio in profondità per tutta una serie di aree importanti quali il comportamento stradale e la qualità complessiva e, persino, per dettagli a prima vista poco importanti come il "suono" di chiusura che dovevano avere le porte.

IL NUOVO PICCOLO GENIO

La nuova Yaris è l'ultima creazione dell'ED2, il centro design europeo di Toyota. Sfrutta molte caratteristiche e spunti stilistici dell'attuale modello che ha riscosso uno strepitoso successo di mercato. La nuova generazione mantiene dunque molte delle proporzioni della carrozzeria, ma ha un aspetto più importante che la fa comunque riconoscere come una Yaris.

Le forme curate e l'attenzione ai dettagli le conferiscono la ricchezza e la qualità tipica di una vettura dei segmenti superiori, mentre le linee filanti creano una due volumi orientata al dinamismo, in grado di piacere agli automobilisti di ogni età e sesso.

I paraurti integrati sono tipici di Yaris, mentre la linea arcuata sotto i vetri laterali aggiunge un tocco sportivo, suggerendo l'idea di una vettura pronta a scattare.

Il design esterno non è soltanto moderno, ma anche efficiente sotto il profilo aerodinamico. La Yaris ha effettuato più di 1.000 ore di test in galleria del vento ed è stata testata con velocità del vento fino a 180 km/h, cosa insolita per una vettura del segmento B. Il risultato è che ha uno dei più bassi coefficienti di resistenza aerodinamica della sua categoria - 0.30.

Durante l'intero processo di design e progettazione, la qualità è stata considerata un fattore centrale. I clienti lo scopriranno non solo per l'affidabilità, ma anche per la qualità che si percepisce al tatto. I rivestimenti della plancia moderni con goffratura "geometrica" trasmettono un aspetto ancora migliore, mentre le luci tra gli elementi che costituiscono la plancia sono state ridotte fino al 30%.

I pannelli delle porte hanno un'ampia zona rivestita in tessuto e la struttura e le serrature delle porte sono state ridisegnate per migliorare la qualità del suono durante la chiusura. Le maniglie di appiglio e il coperchio superiore del cassetto portaoggetti sono dotate di un dispositivo di smorzamento.

La nuova generazione cresce di appena 110 mm in lunghezza e di 90 mm nel passo a beneficio dell'abitabilità che è ai vertici. Il concetto di "cab forward" è stato ulteriormente evoluto spostando in avanti il parabrezza e il quadro strumenti per dare all'abitacolo una spaziosità superiore a quella che poteva essere conferita dal semplice (anche se contenuto) aumento delle dimensioni esterne. Inoltre, la nuova generazione è 35 mm più larga e 30 mm più alta. Nonostante questo, il raggio di sterzata è inferiore a quello della vettura che sostituisce - 4.7 metri - ed eccellente nel suo segmento.

I passeggeri posteriori hanno a disposizione uno spazio maggiore per le gambe grazie a una distanza tra il sedile anteriore e quello posteriore incrementata di 45 mm, ora analoga a quella tipica di vetture del segmento C.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati