Notizie dal Mondo dei Motori
Toyota Verso-S - 2010

Toyota Verso-S - 2010

Una multispazio da città che fa il suo grande ritorno: la nuova Toyota Verso-S. L’erede della prima Yaris Verso del 2001 l’abbiamo vista al Salone di Parigi. Combatterà contro nemiche come Citroën C3 Picasso, Kia Venga, Opel Meriva e Renault Modus.

Video  Toyota Verso-S - 2010

Dimensione Carattere:

Era al Salone di Parigi 2010, ma sarà in vendita a partire dal primo trimestre 2011: la nuova Toyota Verso-S segna il ritorno del colosso nipponico all’interno del mercato B-MPV, un segmento creato proprio dal marchio giapponese nel 1999 con l’introduzione della Yaris Verso. Per chiarezza, MPV è una configurazione di carrozzeria particolarissima, mix tra una monovolume e una station wagon. B, perché parliamo di vetture non grandi: la Verso-S è lunga meno di quattro metri.

Dal 2002, il volume del segmento B-MPV è quasi triplicato, e questa crescita, guidata dalla necessità di ridimensionamento, ha visto avvicinarsi una tipologia di clienti sempre più eterogenea, di cui la maggior parte apprezza la flessibilità interna e la capacità di carico offerti dai veicoli Multi-Purpose. Toyota giustamente cerca ancora spazio in quest’àmbito.

Infatti, che cosa può voler dire un MPV del segmento B per le famiglie? Un acquisto razionale ed essenziale per sfruttare al meglio il proprio tempo libero, spazio, comfort, equipaggiamento e qualità a cui sono stati abituati con auto provenienti da segmenti superiori. Le Case ne sono perfettamente consapevoli, e così si spiega la guerra di mercato fra Citroën C3 Picasso, Kia Venga e Renault Modus. Cui ora s’aggiunge la Toyota Verso-S.

Il fatto che il nuovo B-MPV di Toyota sia lungo meno di quattro metri rende il veicolo altamente manovrabile e semplice da guidare nei contesti metropolitani. Stando alla Casa, la minuziosa attenzione al dettaglio in ogni singolo aspetto del design interno massimizza la spaziosità, il comfort e la qualità in ogni angolo del veicolo. Secondo Toyota, la Verso-S offre uno spazio per i sedili anteriori, una comodità per quelli posteriori e uno spazio per i bagagli in grado addirittura di competere con veicoli del segmento C.

La nuova Toyota Verso-S è immediatamente riconoscibile. La forma presenta sbalzi anteriori e posteriori poco pronunciati, e un ampio tetto panoramico. I cristalli laterali full-length hanno i montanti neri. Nel complesso, appare un po’ sgraziata.

Non male la distanza fra ruote davanti e dietro: il passo è di 2.550 mm. Comoda l’ampia apertura delle porte sia anteriori sia posteriori: l’ingresso nell’interno è facile. Anche per le persone anzianotte, afflitte da mal di schiena.

Dentro, abbiamo linee precise e pulite del cruscotto a doppia zona. Gli strumenti a elevata leggibilità e la console centrale sono rifiniti con bordi metallici. Il comfort del guidatore è poi stato migliorato mediante l’aggiunta di un dispositivo di regolazione dell’altezza dei sedili, di un bracciolo e di una leva del cambio collocata il più vicino possibile al volante.

La configurazione di ripiegamento 60:40 dei sedili posteriori presenta un bracciolo centrale e un meccanismo di ribaltamento one-touch. I sedili posteriori possono inoltre essere ripiegati a distanza dalla zona di carico, grazie alle leve collocate su entrambi i lati del bagagliaio, facilmente raggiungibili dal portellone.

Il portellone superiore incernierato in alto è incassato all’interno del paraurti posteriore della nuova Verso-S, garantendo un comodo accesso allo spazio di carico. Il lungo pianale da 760 mm presenta una configurazione a doppia altezza, e può essere posizionato al livello del paraurti per offrire un piano completamente piatto, oppure abbassato per incrementare la profondità di carico ed ottenere un volume pari a 430 litri. Oltre a questo, con i sedili posteriori ripiegati, il volume totale di stivaggio raggiunge i 1.388 litri.

C’è anche il nuovo sistema Touch Screen Multimedia da 6,1" full colour che regala ai clienti un’interfaccia multimediale completa. Il sistema incorpora la radio AM/FM, il lettore CD/MP3, la connettività Bluetooth per telefoni cellulari, la porta USB per la connessioni di lettori portatili, il dispositivo per la visualizzazione delle copertine degli album, e trasmette le immagini della telecamera posteriore.

E gli allestimenti? Già i modelli base dispongono di sette airbag, climatizzatore, alzacristalli elettrici anteriori, servosterzo, un lettore radio/CD/MP3 con quattro altoparlanti e porta USB, sistemi di sicurezza attiva VSC+, ABS, EBD e BA, illuminazione interna a LED e sistema di ripiegamento a distanza dei sedili posteriori (easy flat system) di serie. I modelli con allestimento Mid aggiungono poi la flessibilità del pianale di carico, volante e pomello del cambio in pelle, comandi audio e bluetooth sul volante, braccioli anteriori e posteriori e la nuova interfaccia Touch Screen Multimedia. Gli allestimenti High presentano in più: tetto panoramico integrale con tendina automatica, climatizzatore automatico, retrovisore elettrocromatico, sensori crepuscolari e pioggia, sistema smart entry, cerchi in lega da 16" e alzacristalli elettrici posteriori.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati