Notizie dal Mondo dei Motori
Test Drive per Toyota Verso

Test Drive per Toyota Verso

Toyota Verso punta al cuore del mercato con il nuovo motore 1.6 D-4D. Ecco quello che mancava!

In Relazione:
Articoli  TOYOTA
Video  Video TOYOTA
Video  Foto TOYOTA

Dimensione Carattere:

Toyota Verso è una monovolume compatta che possiede molte frecce al suo arco per conquistare una clientela fatta di famiglie e di chi necessita ampie volumetrie interne senza che queste vadano a discapito di una buona maneggevolezza e fruibilità quotidiana. Ricordiamo che Verso è l’unica vettura del suo segmento ad offrire 7 posti “veri” con una lunghezza esterna inferiore ai 4,5 metri (4,46 metri) con un volume di carico che può arrivare fino a 1.026 litri abbattendo tutti i sedili posteriori. Sul piano della versatilità basta ricordare le 32 differenti configurazioni possibili grazie al pratico sistema Easy Flat che consente di modulare a proprio piacimento gli spazi interni. Cosa mancava a questa eccellente monovolume per conquistare una clientela esigente, ma sempre più attenta anche agli aspetti economici sia in termini di consumi che di costi fissi di gestione (bollo e assicurazione)? Guardando a come si distribuiscono le preferenze all’interno del segmento, senza dubbio una efficiente motorizzazione diesel di cubatura più contenuta rispetto alla 2.0 D-4D che affiancava fino ad ora l’offerta a benzina. Bene, grazie all’accordo stipulato con BMW alla fine del 2011, oggi Toyota può disporre di una delle migliori unità a gasolio, grazie anche ad un profondo lavoro di messa a punto da parte dei tecnici dell’impianto belga dove è stata sviluppata questa motorizzazione 1.6 D-4D.

Lavoro di fino
Il lavoro dei tecnici è stato quello di “accordare” il più accuratamente possibile le caratteristiche di questa unità con quelle della vettura. Gli interventi più significativi si sono indirizzati sulla parte elettronica, il volano riprogettato per garantire una sensibile riduzione di vibrazioni e silenziosità (in questo senso i risultati sono persino superiori di quelli della precedente unità 2.0 D-4D), sul cambio rapportato ad hoc per assicurare ottimi spunti nelle marce più corte con una sesta “autostradale” in grado di massimizzare, comfort, silenziosità e risparmio di carburante, e sull’albero di trasmissione anch’esso realizzato ex-novo. Nulla è stato lasciato al caso: anche l’aspetto termico del motore è stato studiato per assecondare i compiti più gravosi imposti dalla tipologia di vettura che necessita di una superiore capacità di raffreddamento.

Non solo “cuore”
In occasione di questo riuscitissimo “trapianto di cuore”, Toyota ha anche aggiornato alcuni dettagli dell’intera gamma Verso. Sul piano estetico è stata aggiunta una nuova colorazione “Avantgarde Bronze” e inediti cerchi in lega da 16 e 17 pollici, all’interno è stata ristilizzata la leva del cambio, sono stati adottati nuovi e più raffinati rivestimenti e, soprattutto è stato migliorato l’infotainment di bordo con un display a più alta definizione, comandi più semplici ed intuitivi, informazioni supplementari sul traffico (con opzione “Go”), funzione Google Street View e Panoramio che consente di caricare immagini relative a punti di interesse personalizzati.

All’interno regna l’ergonomia
Gli interni della nuova Verso strizzano l’occhio alla versatilità, all’intuitività e all’efficienza ergonomica studiate per soddisfare le esigenze delle famiglie. Il perfezionamento di numerose componenti ha reso possibile una strutturazione ancora più armoniosa dei vari comandi e degli strumenti di guida, arricchendo la percezione di qualità grazie anche all’adozione di nuove finiture e rivestimenti. È stato mantenuto lo ‘Smart Wave Dynamism’ della plancia, un design che va oltre la mera funzionalità necessaria di un MPV. Tale impostazione implica un’avanzata ergonomia dei comandi, spostando ad esempio la leva del cambio (di nuovo disegno su questa Model Year 2014) il più vicino possibile al volante. La struttura verticale della consolle centrale permette di dividere la funzionalità dei comandi del lato guida dal comfort del lato passeggero. Le due zone sono collegate da una linea “ondulata” che si estende da un estremo all’altro del cruscotto, all’interno del quale è alloggiato il pannello strumenti. Quest’ultimo, che ospita i contatori cilindrici del tachimetro e del contagiri, è caratterizzato da una forma inclinata studiata per massimizzare la visuale. L’abitacolo della nuova Verso presenta l’utilizzo estensivo di nuovi rivestimenti e di morbidi materiali Satin Black che arricchiscono la percezione premium della qualità interna. Il vano portaoggetti superiore è rifinito in un materiale soft-touch, mentre il volante è rivestito in pelle Nappa. Delicati accenti cromati sono stati applicati sui bordi della strumentazione a disposizione del guidatore, su quelli del pannello strumenti, sulle maniglie superiori, sulle bocchette di ventilazione e alla base del cambio. Le maniglie delle portiere sono rifinite a loro volta con un nuovo rivestimento Satin Black. La presentazione della strumentazione e del cambio è stata resa più armoniosa grazie ad un’illuminazione più consistente e alla modifica delle dimensioni dei caratteri. I contatori sul lato guida dispongono di retroilluminazione bianca a garanzia della massima chiarezza e leggibilità, mentre i quadranti e il display del climatizzatore, insieme a tutti i comandi, sono illuminati in arancione per offrire una visibilità ottimale anche con il buio. Un nuovo comando consente la regolazione simultanea dell’illuminazione dei vari quadranti, garantendo la massima intensità di illuminazione all’intero abitacolo. Gli equipaggiamenti della versione di ingresso e della versione Active dispongono di nuovi tessuti, con schema nero e con dettagli blu per il primo e nero con accenti bianchi ed effetto tridimensionale per l’allestimento Active. L’imbottitura dei sedili è stata migliorata su tutti gli allestimenti e lavorata con una laminatura più resistente. È inoltre disponibile un tetto panoramico Skyview di grandi dimensioni (2.340 mm x 1.280 mm), realizzato per garantire la massima luminosità agli interni e offrire una maggiore percezione dello spazio ed ancora più piacere nello stare a bordo.

Su strada convince per efficienza e erogazione
La novità più eclatante resta in ogni caso la nuova motorizzazione che si rivelata davvero piacevole, silenziosa in tutte le condizioni di utilizzo e, soprattutto dotata di una capacità di allungo non sempre riscontrabile su unità di questa categoria. I consumi sono sensibilmente più bassi della precedente 2 litri con un consumo medio di 4,5 litri/100 km, le emissioni sono di 119 g/km (presente per la prima volta su Verso un efficace sistema start&stop) e le prestazioni non fanno rimpiangere la cubatura superiore.

Spazio e versatilità: squadra che vince...non si cambia
Con un totale di 4.460 mm, la nuova Verso è soltanto 20 mm più lunga rispetto al modello precedente al 2013, suddivisi in 15 e 5 mm rispettivamente per la parte anteriore e per quella posteriore. Nonostante la compattezza del packaging, la Verso offre una straordinaria spaziosità interna. Condividendone il passo di 2.780, inoltre, la nuova gamma raggiunge una distanza tra prima e seconda fila di sedili ai vertici della categoria, pari a 975 mm. Il sistema di sedili Toyota Easy Flat garantisce una versatilità completa, con 32 posizioni differenti. Offrendo la configurazione con posti singoli sulla seconda e terza fila di sedili, ripiegabili senza la necessità di rimuovere i poggiatesta, con una capacità di scorrimento di 195 mm per quelli della seconda fila, questo design si dimostra ancora una volta come il più pratico, flessibile e intuitivo disponibile sul mercato. Ottenendo una superficie completamente piatta una volta ripiegati i sedili della seconda e terza fila, lo spazio di carico si attesta a 1.575 mm di lunghezza e 1.430 di larghezza. Con le tre file di sedili in posizione, la capacità di stivaggio è pari a 155 litri, raggiungendo i 440 litri con il ripiegamento della terza fila. In linea con i requisiti necessari ad un MPV, la nuova Verso offre una gamma completa di compartimenti di stivaggio, compreso il doppio vano portaoggetti, con una parte superiore, climatizzata e grande abbastanza da contenere una bottiglia da 1,5 litri, e una parte inferiore dalla capacità di 8,2 litri. Il veicolo dispone inoltre di un box molto spazioso nella consolle centrale, ampie tasche sulle portiere, una tasca portaoggetti sugli schienali subito sotto i tavolini pieghevoli (disponibili con porta bicchieri), un cassetto sotto il sedile del passeggero, compartimenti portaoggetti sotto il pianale della seconda fila di sedili, una consolle nella parte superiore dell’abitacolo e vani lato guida e passeggero per riporre telefoni cellulari e lettori MP3.

Il resto della gamma
Toyota Verso è disponibile anche abbinata a due motori benzina Valvematic, un 1.600 da 132 CV e un 1.800 da 147 CV. Tutti offrono i benefici delle straordinarie tecnologie e dei programmi di miglioramento del sistema Toyota Optimal Drive. Entrambi i motori benzina Valvematic 1.6 e 1.8 sono equipaggiati con trasmissioni manuali a 6 rapporti, che ne hanno consentito la riduzione di 4 g/km dei livelli di emissioni, raggiungendo rispettivamente i 154 e i 158 g/km. La media consumi dell’unità 1.6 si attesta oggi a 6,6 litri ogni 100 km, mentre l’unità 1.800 si attesta a 6,8 litri per 100 km. L’unità di cubatura superiore può anche essere equipaggiata con una nuova trasmissione automatica Multidrive, che dispone di un cambio più modulare, con i giri del motore che si adattano al meglio all’accelerazione del veicolo. Offerta lancio super aggressiva Verso 1.6 D-4D è in vendita con prezzi di lancio a partire da 19.900 Euro (20.900 per la versione Active che farà la parte del leone nelle preferenze dei clienti)..




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati