Notizie dal Mondo dei Motori
Twizy: nasce l’urban crosser

Twizy: nasce l’urban crosser

Agile e divertente, ma soprattutto unico e inimitabile: la Renault inaugura il segmento degli urban crosser, la soluzione per la mobilità totale in città. Elettrica e a emissioni zero, sarà disponibile in Italia dal 31 marzo a partire da 6.990 euro

Video  Twizy: nasce l’urban crosser

Dimensione Carattere:

Come già successo in passato con la Espace e poi con la Twingo, Renault rivoluziona ancora una volta la mobilità urbana presentando la Twizy, una microcar di soli 2,34 metri di lunghezza e 1,24 metri di larghezza che introduce il concetto di veicolo "ultramobile", inaugurando la tipologia degli urban crosser. La nuova vetturetta si aggiunge così alla Fluence Z.E., alla Kangoo Z.E. e alla ZOE (che però sarà presentata a fine anno), rendendo di fatto la Renault il primo costruttore al mondo ad offrire un’intera gamma di vetture elettriche e a "zero emissioni" inquinanti.

La nuova Twizy promette, dunque, di "elettrizzare" le nostre città. E i numeri per riuscirci li ha tutti. Innanzitutto, grazie al motore elettrico offre un’accelerazione da 0 a 45 km/h di appena 6 secondi. Inoltre, grazie alle dimensioni davvero contenute, al raggio di sterzata di soli 3,4 metri e all’assistenza al parcheggio, promette una mobilità assoluta nelle nostre città sempre più intasate dal traffico. Secondo la Renault, su un percorso urbano classico la Twizy farà guadagnare il 25% del tempo, compreso il parcheggio, senza alcuna emissione di CO2.

A chi potrebbe avanzare qualche dubbio sulla sicurezza stradale della Twizy, la nuova urban crosser risponde con una dotazione di serie di tutto rispetto: quattro freni a disco, cinture a quattro punti per il posto anteriore e a tre punti per quello posteriore, oltre all’airbag per il conducente. Senza parlare del telaio, incollato alla strada e sviluppato in esclusiva da Renault Sport Technologies. La struttura innovativa e le proporzioni insolite offrono dunque una cellula protettiva per 2 veri posti. La protezione, semmai, è parziale solo per gli eventi atmosferici, visto che non esistono portiere e finestrini: per questo, gli interni della Twizy sono studiati per resistere alle intemperie, proprio come quello delle moto. Nella lista delle dotazione optional, comunque, la Renault ha previsto le Wing Doors (600 euro), speciali portiere che riparano i passeggeri dal vento e dalla pioggia.

Problemi di spifferi a parte, sulla Twizy si sta più comodi di quel che potrebbe sembrare. Gli occupanti della vettura sono seduti in tandem uno davanti all’altro, ma su sedili veri, con quello anteriore pure regolabile longitudinalmente. Ed in più, chi guida ha la possibilità di trovare una posizione comoda e molto automobilistica. Non manca neanche un piccolo quadro strumenti digitale con tanto di contachilometri, indicatore della carica della batteria e quello dell’autonomia residua. Ai lati del volante, invece, trovano posto le tradizionali leve di azionamento delle luci, del clacson (in perfetta tradizione Renault) e del tergicristallo. Manca ovviamente la leva del cambio automatico, sostituito da appositi pulsanti posizionati sulla sinistra dello sterzo che permettono di selezionare la modalità Drive, Neutral e Retro.

Twizy sarà disponibile in due versioni. La Twizy 45 offre una potenza di 7 kW/9 CV, una coppia massima di 33 Nm disponibile già all’avviamento e raggiunge una velocità massima di 45 km/h. Per queste sue caratteristiche potrà essere guidata anche dai quattordicenni muniti di patentino. L’altra versione è la Twizy dotata di un propulsore da 13 kW/17 CV, 57 Nm di coppia e in grado di raggiungere una velocità di 80 km/h. Entrambe le versioni potranno essere scelte in tre allestimenti: Urban, Color e Technic, quest’ultima caratterizzata da un look nero e bianco, dai cerchi in lega diamantati e dalla vernice metallizzata di serie. La Twizy sarà disponibile ad un prezzo che parte da 6.990 euro per la versione 45 in allestimento Urban e da 7.800 euro per la versione "maggiorata" sempre con l’allestimento di base. Nel prezzo non è conteggiata la batteria elettrica. Per questa, Renault ha previsto un piano di noleggio delle batterie elettriche. Il canone parta da un minimo di 50 euro mensili per la durata di 36 mesi e oltre e dedicato a chi percorre 7.500 km/anno, per arrivare ai 72 euro mensili per 12 mesi riservato a chi percorre invece 15.000 km/anno. La Twizy sarà disponibile nelle concessionarie Renault a partire dal prossimo 31 marzo.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati