Notizie dal Mondo dei Motori
Ufficiale. Il SUV Lamborghini sarà prodotto in Italia

Ufficiale. Il SUV Lamborghini sarà prodotto in Italia

L'avvio della produzione è previsto nel 2018.

Dimensione Carattere:

Ora è ufficiale. Il preannunciato SUV Lamborghini, per il momento conosciuto come Urus, sarà prodotto nello stabilimento di Sant’Agata Bolognese e non nella fabbrica slovacca di Bratislava del Gruppo Volkswagen. A sancire il tutto, la firma del protocollo d’intesa ieri pomeriggio a Palazzo Chigi tra il Ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, il Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e il numero uno della Casa del Toro, Stephan Winkelmann. All’evento hanno presenziato anche il Premier, Matteo Renzi, il Presidente di Audi, Rupert Stadler, e il responsabile marketing e vendite, Luca De Meo.

Il SUV Lamborghini, anticipato dalla concept Urus esposta al Salone di Pechino del 2012, andrà in produzione nel 2018 (sfruttando un investimento di centinaia di milioni di Euro, più vicino a 1 miliardo che a 500 milioni) portando così a tre il numero dei modelli Lamborghini, dopo Aventador e Huracán. Il debutto del SUV consentirà un notevole incremento della capacità di Sant’Agata Bolognese, la cui superficie complessiva sarà portata da 80 mila a circa 150 mila metri quadrati grazie all’installazione di una nuova linea di assemblaggio e di inedite strutture, con la conseguente creazione di almeno 500 nuovi posti di lavoro. Lamborghini prevede di costruire circa 3.000 esemplari l’anno del SUV permettendo così all’impianto di Sant’Agata di raddoppiare i volumi attuali.

I principali terreni di caccia del SUV saranno i mercati di Cina, America, Medio Oriente, Gran Bretagna, Germania e Russia. La presenza all’evento di Renzi e del Ministro dello Sviluppo Economico dimostra l’impegno del Governo che dovrebbe aver incentivato il progetto con quasi 100 milioni di Euro. “L’introduzione di un terzo modello in gamma - ha dichiarato Winkelmann - agevolerà la nostra stabilità e la crescita sostenibile dell’azienda, per la quale inizia davvero una nuova era”. Molto soddisfatto il numero uno di Audi, Rupert Stadler, soprattutto dell’eccellenza italiana nel suo Gruppo che controlla anche Italdesign Giugiaro e Ducati.




A cura di Autolink News © riproduzione riservata.

Servizi e Link Consigliati