Notizie dal Mondo dei Motori
Uniques Special Ones: vince Alfa Romeo

Uniques Special Ones: vince Alfa Romeo

l’Alfa Romeo 6C 2500 SS coupé carrozzata Pinin Farina. Uno splendido esemplare del 1949, è la ‘regina’ dell’annuale concorso d’eleganza Uniques Special Ones

Dimensione Carattere:

L’auto più bella è italiana: l’Alfa Romeo 6C 2500 SS coupé carrozzata Pinin Farina infatti, uno splendido esemplare del 1949, è la ‘regina’ dell’annuale concorso d’eleganza fiorentino Uniques Special Ones. L’appuntamento che saluta l’estate, e con essa la stagione dei concorsi più celebri come Villa d’Este e Pebble Beach, è nel giardino dell’hotel Four Seasons, nel cuore di Firenze. Una kermesse riservata a ‘pezzi’ unici e concept futuristici che va in scena proprio mentre a Parigi, città a-la-page per eccellenza, si apre il Mondial de l’Automobile: uno fra i saloni più attesi dal grande pubblico. Così, nel cuore della Toscana, i protagonisti sono gli appassionati e gli amanti delle vetture che la storia l’hanno già fatta, quelle disegnate in larga maggioranza dai grandi maestri carrozzieri italiani. Non un caso che la Best of Show di quest’anno sia stata eletta proprio un fulgido esempio, tra i più significativi, d’arte carrozziera italiana del dopoguerra: questa speciale coupé venne ordinata da una famiglia nobile siciliana che la tenne fino al 1961, allorché trovò casa in Inghilterra prima di un ‘soggiorno’ negli Stati Uniti (1975) e di fare ritorno in Italia nel 2000. Sviluppata sul telaio con passo accorciato SS, ha motore da 110 cavalli con 3 carburatori. Difficile scegliere fra le tre vetture del confronto finale, con la SS in lizza verso un’altra Alfa Romeo, la 6C 2003 Pescara spider (1935) – carrozzata Touring, appartenuta a Benito Mussolini - e la Ferrari Dino 166/206P del 1965.

Erano però 84 le magnifiche automobili uniche parcheggiate in mostra nel Giardino della Gherardesca di Firenze, fra cui alcuni modelli come la Miura declinati dal Museo Bertone che proprio quest’anno festeggia il centenario del marchio, la Rolls Royce Val d’Isere rosa, la Ferrari America del 1952 carrozzata Vignale.

Fra esse c’erano anche autentiche star del jet set come la Ford Mustang protagonista della pellicola Bullitt di Steve McQueen e Thelma & Louise, e una Aston Martin DB2 del 1953 appartenuta all’ex presidente americano Gerard Ford. Un modello particolarmente osservato da uno degli ospiti più (in)attesi del week end toscano, un altro ex presidente Usa: Bill Clinton.

E ancora: l’auto appartenuta a Clark Gable con cui l’attore filò Via col Vento, una splendida Jaguar XK 120 del 1949, e la Lancia Aurelia B24 del 1955 che ‘recitò’ in Porta un bacione a Firenze’, pellicola diretta da Camillo Mastrocinque.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati