Notizie dal Mondo dei Motori
Volkswagen 1.4 TSI - Nuovo Premio

Volkswagen 1.4 TSI - Nuovo Premio

Il propulsore del Gruppo tedesco è insaziabile: per la seconda volta consecutiva, il 1.4 TSI Volkswagen è stato votato come "International Engine of the Year", il massimo riconoscimento previsto dalla manifestazione. È anche il successo del downsizing.

Dimensione Carattere:

E due: il 1.4 TSI Volkswagen si dimostra un "cannibale". Per la seconda volta consecutiva, una giuria composta da 71 giornalisti specializzati, provenienti da 35 Paesi, ha decretato il propulsore tedesco come "International Engine of the Year", il massimo riconoscimento previsto dalla manifestazione. Il premio è stato indetto dall’Engine Technology International e vi partecipano i propulsori lanciati da maggio 2010. Chiaramente il 1.4 TSI Volkswagen è pure il miglior motore nella categoria da 1.0 a 1.4 litri. Un super risultato, visto che, nei 12 anni di storia del premio, soltanto due motori BMW (V10 5.0 e 3.0 Twin Turbo) erano riusciti a bissare il trionfo.

Va considerato che l’International Engine of the Year, organizzato dal Regno Unito dal 1999, ha acquisito nel tempo sempre maggiore importanza, arrivando a influenzare il mercato dell’auto: è una spinta a produrre motori sempre più efficienti.

Caratterizzato dall’iniezione diretta della benzina, il 1.4 TSI della Volkswagen ha anche la doppia sovralimentazione, realizzata mediante l’abbinamento di turbocompressore e compressore volumetrico. In questo modo, viene massimizzata l’efficienza, con un’elevata potenza specifica a fronte di consumi di carburante sempre contenuti.

Presente in differenti varianti di potenza e su numerosi modelli della gamma Volkswagen, tra cui VW Polo, Golf, Scirocco, Tiguan, Seat Ibiza, arriverà sulla nuova Sharan con una potenza massima di 150 CV, permettendo performance brillanti e un consumo medio di soli 7,2 l/100 km (dati della Casa).

Secondo i giurati (fra cui tre italiani), il 1.4 TSI Volkswagen è la miglior soluzione per "abbinare alte prestazioni con bassi consumi ed emissioni di CO2". Il motore del colosso germanico eroga 180 CV con 240 Nm di coppia disponibili già da 1.500 giri.

È stata la vittoria del piccolo ma potente, del downsizing, il "rimpicciolimento" che riduce dimensioni e peso dei motori a parità di potenza, e della doppia sovralimentazione. Specialità di Casa Volkswagen.

Da segnalare che la stessa giuria ha eletto il cinque cilindri Audi (gruppo Volkswagen) 2.5 TFSI "Engine of the Year 2010", nella categoria da 2.0 a 2.5 litri. Caratterizzato dalla sovralimentazione mediante turbocompressore e dalla tecnologia di iniezione diretta del carburante FSI, ha segnato il ritorno dell’architettura a cinque cilindri in linea nella gamma Audi. Eroga 340 CV, con una coppia massima di 450 Nm, e fa scattare la TT RS coupé di scattare da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi, toccando la velocità massima di 280 km/h, con un consumo medio di soli 9,2 l/100 km.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati