Notizie dal Mondo dei Motori
Volkswagen Amarok

Volkswagen Amarok

Volkswagen Amarok segna un nuovo punto di riferimento nella categoria Pick-up. Linea accattivante e curata, motori TDI da 122 e 163 Cv e trazione 4Motion per un mezzo commerciale che diventa trendy. Tre allestimenti disponibili e due cabine a 2 o 4 porte.

Video  Volkswagen Amarok - 2012

Dimensione Carattere:

L’ultimo Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra 2010 è stato l’occasione con cui Volkswagen ha scelto di presentare il suo nuovo prodotto di tendenza nella categoria dei mezzi "da lavoro": Volkswagen Amarok.

Nasce così un nuovo concetto di mezzo commerciale, che pur mantenendo inalterate le proprie capacità "produttive" riesce ad evolvere look e qualità di comfort, per raggiungere i livelli delle vetture di gamma superiore.

Per concetto e stile l’Amarok rispecchia pienamente il nuovo linguaggio del design Volkswagen, che predilige le linee orizzontali in un sapiente gioco di proporzioni e lavorazioni di assoluta precisione.

I motori TDI, tutti a iniezione diretta, dettano nuovi standard quanto a consumi ed emissioni. Le versioni disponibili sono due, entrambe TDI a gasolio 2,0 litri, la prima con turbina a due stadi capace di erogare 163 Cv e la seconda con turbocompressore a geometria variabile da 122 Cv. I consumi si aggirano intorno ai 7,5 l/100km con emissioni ai minimi livelli per la categoria con 200 g/km CO2 e direttive Euro 5.

I sistemi di sicurezza attiva e passiva e le caratteristiche comfort di questo pick-up raggiungono livelli paragonabili a quelli delle autovetture di segmento superiore, a fronte di una maggiore solidità e robustezza.

Il nuovo pick-up Volkswagen Amarok fa il suo ingresso sulla scena internazionale in versione doppia cabina 4 porte, in grado di ospitare comodamente al suo interno cinque persone. Nella prima metà del 2011 sarà disponibile anche la versione a cabina singola 2 porte dotata di cassone più lungo.

Molte delle tecnologie del Volkswagen Amarok fanno il loro ingresso per la prima volta nel segmento dei pick-up di medie dimensioni. Tra queste particolarmente interessante è il motore bi-turbo, con sistema di trazione integrale permanente 4MOTION e differenziale Torsen.

In termini di spaziosità, larghezza e altezza del cassone, ampiezza del vano di carico e carico utile, il nuovo Amarok è senza dubbio il riferimento della sua categoria.

INNOVATIVI PROPULSORI TDI

Con il lancio dell’Amarok, la Volkswagen Veicoli Commerciali presenta il suo ultimo ritrovato tecnologico: il motore 2.0 TDI common rail da 163 CV a iniezione diretta e sovralimentazione a due stadi, in grado di erogare una coppia massima di 400 Nm a soli 1.500 giri. A queste prestazioni di livello superiore fanno da contraltare consumi davvero contenuti: appena 7,6 l/100 km nel ciclo combinato (Amarok 4x2).

La seconda motorizzazione offerta, a partire da metà 2010, è un altro 4 cilindri TDI 122 CV con turbocompressore a geometria variabile. Questo TDI compatto sviluppa l’eccezionale coppia di 340 Nm a partire da 2.000 giri con consumi di soli 7,5 l/100 km nel ciclo combinato. Entrambi i motori TDI possono vantare emissioni inferiori a 200 g/km di CO2, un traguardo finora considerato insuperabile in questa classe.

Le versioni TDI, grazie a consumi tanto ridotti nel ciclo combinato, vantano un’autonomia superiore a 1.000 Km; inoltre, i motori Turbodiesel a iniezione diretta, soddisfano i requisiti della normativa Euro 5 sulle emissioni. L’Amarok monta di serie un cambio a sei marce.

DINAMICA PERFETTA IN OGNI SITUAZIONE

I Clienti dell’Amarok potranno scegliere fra tre diversi sistemi di trazione: trazione integrale permanente (4MOTION), trazione integrale inseribile (4MOTION) e trazione posteriore (4x2). Mentre quest’ultima è la soluzione entry-level della gamma, rivolta in modo particolare a quanti scelgono questo pick-up per il suo design e la sua versatilità, le due versioni a trazione integrale sono garanzia di mobilità su ogni terreno.

L’Amarok 4MOTION con trazione integrale inseribile (contraddistinto dal numero "4" rosso) è la scelta ideale per l’utilizzo su fondi stradali dissestati e sterrati. Adotta una soluzione ampiamente collaudata nel segmento dei pick-up, costituita da un differenziale rigido che si inserisce alla semplice pressione di un pulsante per il trasferimento ottimale della trazione agli assi.

Nelle situazioni più estreme le marce ridotte consentono di affrontare senza problemi i percorsi off-road o pendenze del 100% con veicolo inclinato di 45 gradi a pieno carico. Al contempo, le balestre ad azionamento progressivo, specificamente tarate per i carichi pesanti, garantiscono massima sicurezza e comfort elevato in ogni condizione di carico, grazie a tre supporti principali e ai due ausiliari.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati