Notizie dal Mondo dei Motori
Volkswagen Cross Coupè Concept

Volkswagen Cross Coupè Concept

Presentata in anteprima mondiale al Salone di Tokyo 2011, la Volkswagen Cross Coupè è un concept che colpisce per lo stile sportivo da coupè su di un corpo da SUV. Trazione integrale permanente con schema ibrido plug-in con due motori elettrici ed un TSI.

Dimensione Carattere:

Al Tokyo Motor Show 2011 va in scena la prima mondiale della Volkswagen Cross Coupé, concept che rappresenta un’interpretazione in chiaro stile coupè della vendutissima categoria dei SUV compatti. Non solo: l’innovativo concetto di crossover "multistrada" sfrutta uno schema a trazione integrale con sistema ibrido plug-in, con prestazioni di livello (scatto 0-100 in 7 secondi) e consumi da record (2,7 l/100 km), oltre alla modalità full electric a zero emissioni.

Volkswagen presenta la sua idea del SUV del futuro: Cross Coupé. Esteticamente l’all-wheel-drive ibrida plug-in mostra come i designer Volkswagen prevedano un incrocio tra una coupé quattro porte ed un SUV compatto. Il team di design guidato da Walter de ’Silva e Klaus Bischoff hanno creato un affascinante studio che combina il meglio dei due mondi. Originale, forte nel carattere, scultoreo e dinamico, Volkswagen Cross Coupé anticipa il futuro del design dei SUV di Wolfsburg!
TECNOLOGIA D’AVANGUARDIA

Tecnicamente la sportiva Cross Coupé definisce un nuovo concetto, essendo basata sulla inedita piattaforma Volkswagen a matrice modulare trasversale (MQB) e rappresentando il primo modello di questo genere presentato al pubblico. Di conseguenza una delle principali caratteristiche della vettura sono gli sbalzi di carrozzeria sorprendentemente contenuti.

Il SUV quattro posti è spinto da due motori elettrici (uno anteriore e uno posteriore) in sinergia con il propulsore a combustione interna TSI con iniezione diretta del carburante. In questo modo la Cross Coupé può coprire una distanza massima di 45 chilometri muovendosi in modalità esclusivamente elettrica, ad emissioni zero.

Il sistema di trazione integrale sfrutta un "albero di trasmissione elettronico", un collegamento virtuale tra il motore elettrico posteriore, che muove lo stesso asse, e la parte frontale del veicolo, dove il motore elettrico anteriore sostiene il "collega" funzionando come generatore spinto dal propulsore TSI. Il vantaggio di questa tecnologia è la diminuzione degli ingombri delle parti meccaniche che, lasciando libero il tunnel centrale, dedicano quello spazio alle batterie agli ioni di litio. La posizione bassa delle batterie ed il layout generale dei sistemi di azionamento conferiscono al veicolo un centro di gravità molto basso e favoriscono una ripartizione equilibrata del carico sugli assi. Anche se dotato di tutte le qualità tipiche di un SUV, questa nuova concept car dimostra di avere le doti dinamiche di una coupésportiva.

PASSO LUNGO E SBALZI CORTI

Con una lunghezza di 4,345 metri, la nuova Cross Coupè presentata a Tokyo è più lunga di una Golf e più corta di una Tiguan. Anche la larghezza di 1,868 metri e l’altezza di 1,523 si inseriscono esattamente tra questi due bestseller. Il passo di 2,630 metri risulta molto ampio in rapporto alla lunghezza totale (52 mm in più rispetto alla Golf e 26 mm rispetto al Tiguan). Gli sbalzi della carrozzeria (855 mm all’anteriore e 860 mm al posteriore) sono di conseguenza molto brevi. Il look aggressivo è sottolineato dalle ampie carreggiate di 1,585 metri all’anteriore e 1,613 metri al posteriore.

DESIGN

Le caratteristiche distintive del look della Cross Coupé sono il cofano molto lungo, il frontale completamente nuovo, l’abitacolo sensibilmente arretrato rispetto ai SUV tradizionali e la linea delle finestrature molto bassa. In generale i progettisti hanno scelto contorni muscoloso ed atletici, pur mantenendo un immagine complessiva di grande pulizia. La VW Cross Coupé dà l’apparenza di una scultura ricavata da materiale solido: estremamente precisa e moderna, indica la direzione verso cui Volkswagen sta indirizzando il prorpio percorso stilistico.

Il grande potenziale del DNA del design Volkswagen, sviluppato da Walter de ’Silva (Chief Designer Group) e Klaus Bischoff (Volkswagen Chief Designer) è dimostrato dal frontale. Qui, le linee orizzontali caratteristiche del "volto Volkswagen" diventato un legame tra presente e futuro. A differenza dei modelli attuali, i designer hanno fisicamente unito i due proiettori allo xeno tramite le pinne della calandra cromata. La parte posteriore è da SUV/coupé: la linea bassa dei finestrini laterali influenza anche questa parte della vettura e delinea le forme spioventi del lunotto posteriore, alla cui sommità svetta uno spoiler aerodinamico.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati