Notizie dal Mondo dei Motori
Volkswagen golf 7: il crash test

Volkswagen golf 7: il crash test

Cinque pietre preziose adornano la corona della regina del mercato continentale. Non poteva permettersi di fallire, la settima generazione della Golf nei test Euro NCAP

Dimensione Carattere:

Cinque pietre preziose adornano la corona della regina del mercato continentale. Non poteva permettersi di fallire, la settima generazione della Golf, all’autorevole prova del nove dei test Euro NCAP: 5 stelle, quindi, e il lascia passare anche dall’agenzia europea per la sicurezza dei veicoli. A suggellare la performance della celebre compatta di Wolfsburg è inoltre arrivato l”Advanced Award”, titolo che premia il grado di innovazione nel campo della sicurezza integrale. In particolare, è ai dispositivi Front Assist, Multi Collision Brake e Proactive Occupant Protection, che l’ente con sede a Bruxelles ha assegnato lo speciale riconoscimento.

Dei tre prodotti citati, mentre il primo consiste in un radar che coglie il pericolo di un tamponamento e preallerta l’impianto frenante allo scopo di evitare o quantomeno mitigare (a seconda della velocità sostenuta dal veicolo) gli effetti di una collisione frontale, il Multi Collision Brake - già insignito dall’ADAC (Automobile Club tedesco) del premio “Angelo giallo” per l’innovazione sul fronte sicurezza - entra invece in azione a impatto già avvenuto: l’esplosione degli airbag emette un segnale al sistema frenante, che si attiva al livello massimo rallentando l’auto (a conducente con ogni probabilità non in grado di intervenire in prima persona) e scongiurando, o almeno affievolendo, le conseguenze di un’eventuale successiva collisione, contro un altro mezzo o un’infrastruttura. Le statistiche sugli incidenti stradali evidenziano infatti che ben un quarto dei sinistri sono caratterizzati da collisioni multiple, particolarmente pericolose per l’incolumità degli occupanti, che dopo il primo impatto non sono più protetti dagli effetti degli airbag e dal pretensionatore delle cinture già attivati. Come tutti i sistemi di assistenza Volkswagen, il conducente può comunque disattivare in qualsiasi momento la frenata anti collisione multipla. Infine, per Proactive Occupant Protection si intende quel programma – mutuato dalle classi superiori - che pretensiona automaticamente le cinture di sicurezza dei passeggeri qualora il conducente compisse manovre violente, tipiche degli istanti immediatamente precedenti a un possibile impatto. Il sistema riceve l’input dai freni e dalla rete dei controlli di stabilità, mentre i livelli progressivi di tensionamento delle cinture sono due. In caso di forti accelerazioni laterali, il congegno si occupa anche di sollevare i cristalli e il tettuccio qualora fossero totalmente o parzialmente aperti.

Detto dei tre pioneristici strumenti di sicurezza portati al debutto da Golf 7, la bestseller tedesca conquista la giuria anche ai test tradizionali: crash test frontali (15,9 punti) e laterali (8 p), test del palo (6,8) e test del colpo di frusta (3,3) registrano valori quasi sempre al top. Non solo gli adulti (34 punti, 94%): anche i bambini (44 p, 89%), a bordo della Golf, possono sentirsi al sicuro. I tecnici Euro NCAP hanno infine apprezzato anche i risultati riscontrati nell’ambito della sicurezza dei pedoni (24 p, 65%): buona la salvaguardia delle gambe (6 punti), adeguata quella del bacino (2,8), da rivedere solo quella per il capo di un adulto (14,8). La settima edizione della due volumi di maggior successo in Europa offre poi un’ampia gamma di sistemi di assistenza alla guida (5 punti, 71%): oltre alla frenata anti collisione multipla e al Fatigue Detection, già inclusi nell’allestimento di serie, e al sistema di protezione proattiva degli occupanti disponibile su richiesta, il pacchetto sicurezza può essere ulteriormente personalizzato e arricchito con Cruise Control Adattivo, Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e dispositivi di assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist. “Il conseguimento delle 5 stelle Euro NCAP non è casuale – afferma Ulrich Hackenberg, membro del Consiglio di Amministrazione per la Ricerca e lo Sviluppo della marca Volkswagen -, bensì riflette la nostra filosofia aziendale: rendere la sicurezza accessibile a tutti. Sin dall’inizio abbiamo lavorato intensamente con i nostri ingegneri per sviluppare un pacchetto sicurezza che è finora unico nel segmento delle compatte. Questi riscontri positivi – aggiunge – confermano che siamo sulla strada giusta: continueremo a lavorare nell’interesse dei clienti”.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati