Notizie dal Mondo dei Motori
Volkswagen Golf

Volkswagen Golf

La nuova Golf V si presenta più ricca di contenuti ed evoluta sotto molti aspetti tecnologici. Motorizzazioni e prestazioni analoghe alla precedente ma con un tocco di classe in più. Da alcune settimana è possibile acquistarla presso le concessionarie VW.

Video  Buon compleanno Golf!

Dimensione Carattere:

La nuova Golf, quella della quinta generazione, è da pochissimo in vendita in Italia, un Paese in cui le varie versioni della vettura di Wolfsburg hanno avuto un notevole successo. Basti pensare che dal 1974, anno di introduzione della Golf 1, a oggi è stata commercializzata una cifra vicinissima ai 2 milioni di esemplari. Della Golf V, che si presenta molto più ricca di contenuti ed evoluta sotto tutti gli aspetti, entro la fine dell’anno in corso saranno prodotti già 135.000 esemplari e nel 2004 la Volkswagen calcola un volume di circa 600.000 unità.

Passando ad esaminare la vettura, la Golf è ora più larga (1.759 mm / + 24 mm), più alta (1.485 mm / + 41 mm) e più lunga (4.204 mm / + 55 mm), offrendo un abitacolo più lungo (+ 54 mm), posteriormente più spazio per le gambe (+ 52 mm) e per la testa (+24 mm), e una capacità maggiore anche per il bagagliaio (+ 20 litri, per un totale di 350).

Con un aumento dell’80% della rigidità statica, la Golf raggiunge un livello che non conosce rivali. La quota di lamiere ad alta resistenza è cresciuta in misura significativa e garantisce un netto aumento della robustezza della carrozzeria, della sicurezza nelle collisioni e del comfort, con una contemporanea ottimizzazione del peso. 140 robot speciali assicurano che la Golf raggiunga la sua elevata rigidità grazie, tra le altre cose, a 70 metri di saldature al laser; nella versione precedente erano cinque metri.

Nella sua classe la nuova Golf si riconosce al primo sguardo come "l’originale". Il design, con i suoi caratteristici montanti posteriori, la coda potente, la sezione anteriore con un forte accento sportivo e la silhouette muscolosa, che sale verso la coda, dimostrano una dinamica nuova e superiore. Questa superiorità è sottolineata dai doppi fari tondi e dagli indicatori di direzione integrati, in stile Phaeton; altrettanto inconfondibili sono i gruppi ottici posteriori con gli elementi a doppia lente.

La nuova Golf è la prima auto al mondo prodotta in grande serie dotata di porte con sistema modulare. In caso di incidente è possibile sostituire solo la lamiera esterna, invece dell’intera porta. Ciò rappresenta un immenso vantaggio, sia dal punto di vista del tempo che da quello dei costi.

Il nuovo abitacolo della Golf è caratterizzato dall’amore per i particolari. Ad esempio, la struttura del sedile, completamente rinnovata, offre il massimo comfort grazie alle caratteristiche ergonomiche fondamentali, e alla definizione dei campi di regolazione; sia in profondità, sia in altezza, i sedili anteriori hanno ora una più vasta gamma di regolazioni. Ad integrazione del divano posteriore con schienale abbattibile asimmetricamente di serie, come equipaggiamento speciale, è possibile avere lo schienale ribaltabile anche per il sedile del passeggero anteriore. Inoltre la Golf è la prima vettura nel segmento a offrire tra gli optional un sostegno lombare regolabile elettricamente sull’asse orizzontale e anche su quello verticale (quindi in altezza).

La Volkswagen ha realizzato il nuovo telaio di sicurezza dinamico (con ESP incluso) con particolare attenzione alla sportività e al comfort. L’asse anteriore e i gruppi molla/ammortizzatore sono stati notevolmente perfezionati. Per la parte posteriore è stata scelta una nuova struttura a bracci multipli, che rappresenta lo standard futuro nel segmento. Con questa nuova soluzione a 4 bracci, maneggevolezza e comfort di guida migliorano ulteriormente. Poiché nella nuova Golf vengono impiegati ammortizzatori inclinati, con molle supplementari ovali, è stato possibile ingrandire la larghezza del vano di carico nel bagagliaio. Le caratteristiche su strada sono state perfezionate da un nuovo sterzo elettromeccanico, che regala un’ottima precisione e contribuisce notevolmente alla stabilità della vettura.

Nella fase iniziale la nuova Golf viene offerta con due motori a benzina (1.4 55 kW / 75 CV e 1.6 a iniezione diretta di benzina FSI 85 kW / 115 CV) e due motori TDI (1.9 TDI 77 kW / 105 CV e 2.0 TDI 103 kW / 140 CV). A breve seguiranno quattro altre motorizzazioni: due motori FSI (1.4 FSI 66 kW / 90 CV e 2.0 FSI 110 kW / 150 CV), un 1.6 litri 75 kW / 102 CV e un motore Diesel a iniezione diretta (2.0 SDI 55 kW / 75 CV).

In una terza fase arriveranno le motorizzazioni sportive più spinte. Tutti i motori - benzina e Diesel - sono già conformi alla normativa Euro 4.

La Golf 1.4 e la 1.9 TDI montano un cambio a cinque marce, mentre la Golf 1.6 FSI e la 2.0 TDI hanno di serie un cambio automatico a sei marce (optional per la 1.9 TDI). Un modernissimo cambio a sei marce automatico è disponibile per la Golf 1.6 FSI. I motori TDI possono essere combinati, in alternativa, con il cambio sportivo a innesti diretti (DSG®); questo cambio innovativo ha due modalità: automatica e semiautomatica.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati