Notizie dal Mondo dei Motori
Volvo S40 D5 - Test Drive

Volvo S40 D5 - Test Drive

Volvo S40 e V50 con il nuovo motore D5 da 180 Cv, in grado di raggiungere i 220 Km/h ed accelerare da 0 a 100 in 8,5 secondi. Rispetta l’ambiente con il filtro antiparticolato. Consumi limitati a 7,0 litri/100 Km nel percorso misto e 5,5 nell’extraurbano.

Video  Volvo S40 D5
Altri Articoli:

Dimensione Carattere:

Il nuovo motore turbodiesel cinque cilindri D5, realizzato e sviluppato da Volvo, viene ora montato anche sui modelli di segmento medio, Volvo S40 berlina e V50 Station Wagon.

Potenza e coppia elevate danno come risultato una guida briosa e gratificante a qualsiasi regime e con emissioni sempre molto contenute, grazie anche al filtro anti particolato CDPF offerto di serie, e che neutralizza fino al 95% del particolato incombusto, automaticamente e senza manutenzione.

Inizialmente, il motore viene proposto in accoppiamento con un cambio automatico a cinque rapporti, impostato per garantire un’accelerazione vigorosa ma fluida e progressiva.

Il motore D5 fa parte della nuova generazione di motori diesel a cinque cilindri introdotti da Volvo Cars a inizio 2005 sui modelli più grandi: Volvo S60, V70, XC70 e XC90, e che successivamente equipaggierà anche la nuova Volvo S80 ed anche la coupè cabriolet - C70.

Rispetto alla prima generazione, il nuovo motore è stato sottoposto a una completa revisione di progetto, per ottenere prestazioni più elevate e una maggior guidabilità. Un lavoro che ha portato anche e soprattutto ad un notevole calo delle emissioni.

"Per installare il cinque cilindri D5 nel vano motore delle Volvo S40 e V50, più piccolo rispetto a quello dei modelli large", spiega Peter Ewerstrand, project manager Volvo S40 e V50, "abbiamo modificato alcuni criteri di montaggio e la maggior parte dei dispositivi ausiliari. Per esempio, abbiamo integrato il collettore e il turbocompressore in una sola unità".

Il motore D5, montato dunque in posizione trasversale, con una cilindrata di 2.4 litri rappresenta per Volvo l’offerta di punta per la gamma diesel dei modelli S40 e V50. In precedenza, erano già disponibili due motorizzazioni quattro cilindri da 1.6 e 2.0 litri, rispettivamente da 109 e 136 cv.

Il motore D5 ha una potenza massima di 180 cv (132 kW) a 4.000 giri, che gli consente di spingere facilmente la vettura fino alle velocità più elevate. La vigorosa coppia sviluppata, pari a 350 Nm a 1.750 giri, genera inoltre una notevole prontezza di risposta all’acceleratore, sia a regimi bassi sia a quelli più alti. La Volvo S40 D5 accelera da 0 a 100 km/h in 8,5 secondi (V50 D5: 8,6 secondi).

A fronte delle elevate prestazioni offerte dal D5, il consumo di carburante si rivela sorprendentemente modesto. Nel ciclo misto, infatti, il motore D5 percorre 100 km con 7,0 litri di gasolio, mentre nel ciclo extraurbano ne occorrono 5,5 e nell’urbano 9,7 litri/100 km.

Potenza controllo e comfort. Volvo S40 D5 e V50 D5 sono due auto assolutamente competitive nel segmento delle vetture diesel compatte di classe superiore, le elevate prestazioni del motore, unite alla rigidità torsionale della carrozzeria e alle apprezzate caratteristiche dinamiche del telaio, regalano un’esperienza di guida gratificante da ogni punto di vista.

Il telaio, con sospensioni anteriori MacPherson e asse posteriore Multilink, è messo a punto per offrire il massimo confort di guida. Attendendo a fine 2006 l’arrivo del manuale, dal quale ci si aspetta una maggiore dote emozionale/sportiva, l’attuale cambio automatico a cinque rapporti contribuisce ad aumentare ulteriormente la sensazione di facilità di guida, dal quale ci si sarebbe aspettata una "taratura" un po’ più allegra, o almeno l’attacco della frizione in fase di rilascio in modalità sequenziale.

TURBOCOMPRESSORE A CONTROLLO ELETTRONICO

Il motore D5 dispone dell’ultima generazione di turbocompressori a controllo elettronico, per una regolazione rapida e precisa della pressione di sovralimentazione.
La girante di grandi dimensioni fornisce coppia e potenza elevate. I condotti variabili sono angolati per rendere più efficace il flusso dei gas e ottenere così un’efficienza ottimale. Tutte queste caratteristiche si traducono in un’accelerazione pronta e decisa nonché in prestazioni velocistiche di tutto rispetto.

L’alloggiamento del turbo è raffreddato ad acqua, soluzione inedita per un motore turbodiesel. Il sistema raffredda il turbocompressore appena il motore viene spento, un accorgimento particolarmente importante in caso di soste brevi dopo una guida prolungata ad alte velocità (per esempio durante una sosta per rifornimento su un’autostrada tedesca senza limiti di velocità).




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati