Forum Auto & Motori
STRADE E MULTE «
Multe ingiuste, esperienze e come difendersi.
Visite Utente Risposte Ultima Risposta
AURICOLARE O CELLULARE? 873 baghera 3 06/11/2007
pippi

Scritto il 09/10/2007 alle ore 22.11
baghera
(CUNEO)

Utente Iscritto da
ottobre 2007

ciao,
espongo di seguito in modo sintetico l’accaduto: percorro una strada urbana e rispondendo al cell. inserisco l’auricolare nell’orecchio, dietro l’angolo il classico posto di blocco dei vigili che mi fermano, scendo e mi chiedono documenti, tutto a posto, mi invitano ad avvicinarmi alla loro vettura e camminando in direzione di essa mi dicono che in auto non si può telefonare, ovviamente capisco che mi hanno visto con la mano all’orecchio, subito contesto dicendo che stavo posizionando l’auricolare… ma nulla, scrivono e mi danno 148 euro e 5 punti tolti. sul verbale inseriscono come dichiarazione mia che appunto dissi che stavo inserendo l’auricolare. mi permetto di dire che la vigilessa in questione ha dei problemi visivi secondo il mio parere in quanto oltre a vedere cellulari dove non ci sono, ha scritto sul verbale che ero alla guita di una vettura mercedes mentre la mia auto è un vecchio fuoristrada 4x4 che nulla a che fare con mercedes.
secondo voi posso contestare o devo pagare in silenzio? valutiamo che ha inserito anche una vettura sbagliata, quindi il verbale è errato nei contenuti. faccio presente che con il mio lavoro ho preso diverse multe ed ho sempre prontamente pagato perché ammetto sempre i miei errori ma stavolta cavolo non sarebbe giusto subire una multa solo perché la vigilessa non vuole sentir ragioni. ho qualche speranza o mi consigliate di lasciar perdere???

Scritto il 24/10/2007 alle ore 13.53
migdal
(BOLOGNA)

Utente Iscritto da
ottobre 2007

ciao, io se fossi in te farei ricorso! ha anche sbagliato il nome dell’auto, basterebbe quello!
anche io sono una che ha sempre pagato le multe perché me le meritavo e anche io ne ho ricevuta una ingiuysta ultimamente (su un altro argomento) e sto facendo ricorso
purtroppo non me ne intendo molto, ma guardando su internet credo ci siano siti con sentenze e indicazioni su questa cose... in bocca al lupo!

Scritto il 06/11/2007 alle ore 14.18
pippi
(CASERTA)

Utente Iscritto da
giugno 2007

e’ successo anche ad un mio conoscente, ma non c’è stato modo di potersi difendere.
a quanto pare conta sempre di più la parola del vigile che la tua.
ha dovuto pagare.