Forum Auto & Motori
STRADE E MULTE «
Controversie con le compagnie assicurative.
Visite Utente Risposte Ultima Risposta
BMW Z4 TEST RATING - DCI PROJECT PRESENTATION 5466 pappacabis 1 23/11/2009
pappacabis

Scritto il 23/11/2009 alle ore 5.37
pappacabis
ACQUAVIVA PICENA (ASCOLI PICENO)

Utente Iscritto da
novembre 2009

prima di dirvi perché penso tutto il male possibile del’assistenza stradale di europ assistance (attenzione non del soccorso stradale. vi spiego più avanti la differenza) penso sia necessaria una breve spiegazione introduttiva. perché? perché la compagnia è in realtà un contenitore in cui rientrano varie aziende e attività, collegate in modo più o meno nebuloso, e non bisogna far confusione tra i vari rami di attività. anche se nella descrizione inserita in wikipedia, e ancor più sul sito aziendale, si presenta come una possente compagnia che copre l’intero continente con 33 sedi estere e 36 centrali operative, all’atto pratico le cose non stanno proprio in questo modo: europ assistance italia (che per inciso venne creata nel 1968 da europ assistance france) lavora in coordinamento con le consorelle estere, ognuna delle quali ha però una propria organizzazione indipendente (un poco come il franchising). la sede centrale del gruppo è a parigi, e la struttura italiana non è quindi il centro di una vasta ragnatela di filiali in europa, come si potrebbe credere leggendo la pubblicistica. se avete avuto la sfortuna di dover ricorrere all’assistenza stradale (assistenza, badate bene, non soccorso) e se avete avuto la sfortuna ancora maggiore di essere coperti da europ assistance, ve ne sarete resi conto. perché se siete in spagna dovete chiamare la centrale italiana? un gentile pensiero di europ assistance, preoccupata all’idea che, non padroneggiando la lingua di cervantes, non riusciate a farvi capire? naturalmente no; più semplicemente europ assistance spagna e europ assistance italia non hanno niente in comune, e certamente non la base dati dei clienti. europ assistance italia dispone di una base dati dei propri clienti, che però non condivide con le altre consociate estere, che non la possono consultare: la consociata spagnola non può accedere alla base dati italiana e non può quindi sapere se avete diritto a una qualche copertura, e in tal caso a quale. in effetti, quando telefonate in italia per chiedere il traino della vettura bloccata su un’autostrada catalana, europ assistance italia chiede aiuto alla consociata spagnola che chiede aiuto alla consociata catalana che chiede aiuto a uno dei tanti garagisti convenzionati della zona in cui siete fermi. se tutto va bene in un paio di ore vedrete spuntare il carro attrezzi (ma non aspettatevi un bel veicolo bianco con la scritta azzurra "europ assistance" come nella pubblicità). se però è un periodo d’intenso lavoro, il garagista preferirà probabilmente dare la precedenza a interventi meglio pagati (da europ assistance ricevono un forfait, in caso d’intervento diretto invece decidono quanto chiedere dopo aver dato uno sguardo alla vittima) e voi potete restare in attesa un sacco di tempo. ma andiamo con ordine. essenzialmente europ assistance italia, che è oggi una compagnia di assicurazione (il che già non depone a suo favore), opera in quattro aree (auto, viaggi, casa, salute) attraverso società distinte (europ assistance service s.p.a., europ assistance trade s.p.a, europ assistance vai). alcune aree di attività sono molte redditizie (per esempio gl’interventi in caso di catastrofe, fiore all’occhiello dell’azienda, anche se quelli di cui ho memoria sono stati tutti compiuti dalla sede francese), altre meno. come privati, non avrete facilmente occasione di ricorrere al ramo "catastrofi"; mentre è probabile che prima o poi, se siete stati così ingenui da fidarvi di europ assistance o se con l’acquisto dell’auto vi è stato offerto il pacchetto assicurativo, abbiate a che fare con il ramo assicurazione stradale (attenzione: soccorso stradale e assistenza stradale non sono la stessa cosa. quando arriva il carro attrezzi a rimorchiare la vostra auto perché avete fuso il motore, beh, quello è soccorso stradale. se il contratto con europ assistance include anche l’alloggiamento in albergo o il rimpatrio perché caso il vostro rottame, pardon la vostra auto, vi ha piantato all’estero e la riparazione richiederà più di cinque giorni, quella invece è assistenza stradale). ed è proprio dell’assistenza stradale che mi è stata offerta da toyota all’acquisto della prius, e di cui avrei avuto bisogno in spagna, che voglio parlarvi. prima di andare avanti, v’invito a leggere il mio sito http://toyota.truffa.net, così potrete inquadrare i fatti (la mia pagina non ha link pubblicitari, contatori, rimandi a siti esterni, ecc. quindi non ho uno scopo recondito e incoffessabile per invitarvi a leggerlo. solo che la mia disavventura è troppo lunga per poterla raccontare qui). fatto? bene.
ora ecco cosa succede: quando sottoscrivete un contratto di soccorso stradale o di assistenza stradale voi pagate poche decine di euro, sicuramente non sufficienti a coprire i costi sostenuti da europ assistance per cavarvi dai guai. se poi il pacchetto vi viene offerto all’acquisto di un’auto nuova da una casa automobilistica che ha un accordo specifico, europ assistance ci ricava ancora meno. e allora perché lo fa? naturalmente perché gioca sul rapporto tra numero di contratti e numero d’interventi. in altre parole, europ assistance guadagna solo se non paga (esattamente come le assicurazioni auto. e guarda caso europ assistance è una società assicurativa). naturalmente se non pagasse mai finirebbe presto nei guai; basta solo creare quanti più ostacoli possibili nei casi complicati. il soccorso stradale a un’auto guasta in croazia costa alla compagnia molto meno di un intervento analogo nel regno unito. ovvio quindi che in croazia sarete meglio soccorsi che non nel regno unito. se poi avete un pacchetto assicurativo che garantisce (o almeno dovrebbe), a voi e ai passeggeri, il rimpatrio, il trasporto dell’auto ecc. allora per europ assistance sono dolori. per coprire i costi ci voglio un bel po’ di contratti; cercare ogni appiglio per non fornire l’assistenza prevista diventa quindi una necessità. e questo spiega, mi pare, il comportamento tenuto nei miei confronti. se avete consultato il mio sito v’invito a non dare importanza a quello che mi è successo (per questo mi sono già preoccupato io abbastanza!) ma al comportamento di europ assistance, e all’insolenza con cui, messi di fronte a una registrazione telefonica in cui candidamente dichiarano di non voler fornire l’assistenza, si sono defilati senza preoccuparsi di giustificarsi o spiegarsi. non faccio nomi, ma ci sono compagnie di assistenza stradale più serie. pensateci: vi fidate di gente simile?