Forum Auto & Motori
CONSIDERAZIONI SULLE AUTO «
I reclami dei lettori che hanno riscontrato problemi sull'auto.
Visite Utente Risposte Ultima Risposta
CONCESSIONARIA SVAT DI TORINO 5653 romi 3 02/10/2017
mcfy

Scritto il 30/10/2006 alle ore 15.37
romi
(TORINO)

Utente Iscritto da
ottobre 2006

mi scuso in anticipo per questo lungo sfogo ma sono ormai 4 mesi che cerco di avere l’auto che ho comprato così come l’ho ordinata.
visti gli ottimi risultati nel campo delle vendite in questo ultimo periodo e i buoni propositi paventati dal gruppo fiat attraverso i media, mi preme raccontarvi le mie vicissitudini.
invierò questa lettera a tutti i giornali di settore affinché la mia esperienza, affatto positiva, possa servire ad altri eventuali potenziali clienti del gruppo fiat.

ho ordinato una lancia musa 1.3 multijet – versione platino il 10 luglio 2006 dalla concessionaria lancia svat di via turati – torino, venditore signor corvaglia, con consegna prevista entro 4 settimane dall’ordine. siccome mi serviva per le vacanze estive, ho firmato il contratto e ho versato un anticipo.
il 29 luglio (al termine della terza settimana) mi sono recato in concessionaria per avere notizie e sempre il sig. corvaglia mi ha comunicato che la macchina sarebbe arrivata a settembre.
gli ho fatto presente che il contratto firmato citava accordi diversi; pertanto, dopo attenta verifica a terminale, mi ha comunicato che l’auto sarebbe arrivata nella 32° settimana (7 – 12 agosto) e che ci saremmo sentiti dopo ferragosto per la consegna. si è preso l’impegno, segnandolo sull’agenda, di chiamarmi per il giorno 16 agosto.
la settimana prima di ferragosto, per puro scrupolo, mi ripresento in concessionaria e il sig. massa, titolare della concessionaria e sostituto del sig. corvaglia in vacanza, mi comunica che la macchina non sarebbe sicuramente arrivata prima di settembre.
non mi è rimasto altro da fare che riorganizzare la partenza dalle vacanze con un’altra auto.
il 6 settembre, scadute le otto settimane dall’ordine, data entro la quale potevo esercitare la facoltà di recesso dal contratto, non avendo ricevuto più notizie della mia auto, invio un fax con la disdetta.
continuando a non sentire nessuno della concessionaria, contatto il sig. corvaglia, che mi dà un appuntamento per discutere della questione. dopo vari incontri, volti a dissuadermi dalla mia volontà di recedere dal contratto, il sig. corvaglia mi ha "allettato" promettendo l’inserimento gratuito dell’antifurto originale satellitare e uno sconto ulteriore di 180,00 € rispetto a quello trattato in fase di vendita (sorvolo sul fatto che per scrupolo ho chiesto un preventivo ad un altro concessionario e il venditore mi ha offerto l’antifurto solo per indurmi all’acquisto).
anche se non soddisfatto, per evitare ulteriori problemi e perdite di tempo, ho accettato di acquistare l’auto, saldando con assegno l’ordine in data 19 settembre.
l’immatricolazione dell’auto avrebbe dovuto essere effettuata nei 3/4 giorni successivi al pagamento del saldo, ma in realtà ciò è avvenuto soltanto in data 28 settembre, con giustificazione del disguido “cause tecniche imputabili alla motorizzazione”.
finalmente ritiro l’auto il 4 ottobre, presso l’officina svat lancar di borgaretto, con tettuccio non funzionante, priva di braccioli anteriori, e con l’antifurto senza scheda sonora; noto dalla fattura consegnatami che i braccioli non sono inseriti nel dettaglio del conteggio, ma la cifra finale corrisponde esattamente con quanto da me pagato grazie all’aumento della voce “sconto praticato”: vergognoso!!
esasperato dalla situazione, ho contattato il titolare sig. massa, concordando di portare l’auto in officina il giorno 13 ottobre con la promessa di risolvere tutti i problemi.
nel giorno concordato, mi sono presentato per ritirare l’auto e non era stato risolto nessuno dei 3 problemi esposti. non solo, ma il responsabile dell’officina, ci avvisa che l’antifurto non necessitava della scheda sonora, ma addirittura non era proprio stato installato!
il 20 ottobre, mi sono allora presentato in concessionaria facendo valere le mie ragioni con toni e modi bruschi e perentori. il responsabile sig. massa, dopo i primi momenti di attrito, mi ha promesso una chiamata telefonica per il lunedì successivo, in cui mi ha comunicato che entro la settimana successiva (28 ottobre) sarei stato contattato dall’officina per effettuare tutte le riparazioni/integrazioni.
la settimana è trascorsa, e nonostante io abbia contattato il giorno 25 ottobre sia l’officina sia il concessionario per verificare che qualcuno avesse preso in carico il problema, sono ancora con un’auto regolarmente pagata, ma senza braccioli, senza antifurto e con il tettuccio guasto.

mai più acquisti al concessionario svat lancar di via turati a torino…e naturalmente, ultima auto del gruppo fiat acquistata!


torino, 30 ottobre 2006

Scritto il 17/10/2008 alle ore 16.43
cagelso
(MILANO)

Utente Iscritto da
ottobre 2008

non mi stupisce affatto il comportamento del ’venditore’, che non mi dispiace ammettere ’completamente’ fuori stile svat.
svat spa, storica concessionaria di torino dal 1956 per la quale io ho lavorato, sapeva che il cliente va sempre ’coccolato’ e non maltrattato, ma questo era ai tempi di quando veniva diretta e amministrata dal fondatore con la classe di chi aveva soprattutto il rispetto verso chi ’tutti i giorni’ ti dava la possibilità di alzare la serranda.
non se ne abbia a male con mamma fiat se non sa scegliere la qualità ma preferisce la quantità del venduto, a discapito della trasparenza, della correttezza e del ’rispetto’ del cliente.
la vera svat non esiste più, perchè non esistono più le persone che l’avevano creata credendoci ed invenstendovi energie per darle un nome di ’prestigio’, allevando venditori, operai, impiegati, magazzinieri ecc. degni di essere suoi dipendenti, e che servivano al meglio tutta la torino che contava. ma questo finisce a metà degli anni novanta quando il caro e vecchio dottore decide di lasciare.
ciao dottore da lassù non averne a male se hanno rovinato tutto il tuo lavoro,, chi ti ricorda lo fa con un sorriso nel cuore.

Scritto il 02/10/2017 alle ore 11.46
mcfy
Woodford Green (TORINO)

Utente Iscritto da
ottobre 2017

buongiorno Cagelso , anche io lavoravo alla svat via turati 12 ai bei giorni quando c'era il dottore ......
stavo cercando di rintracciare alcuni di quelli che lavoravano li, anni 69 -76 , sarei grato se ricevero' una vostra risposta
ringrazio in anticipo