Forum Auto & Motori
STRADE E MULTE «
Multe ingiuste, esperienze e come difendersi.
Visite Utente Risposte Ultima Risposta
MANCATA COMUNICAZIONE DATI DEL CONDUCENTE 15599 stosetti 4 06/04/2008
manu

Scritto il 13/07/2007 alle ore 17.01
stosetti
MONTEPAONE (CATANZARO)

Utente Iscritto da
luglio 2007

vorrei fare una richiesta in relazione ad una circostanza che mi è capitata.

nel mese di dicembre 2006 ho regolarmente pagato la sanzione (€ 151) per una violazione al codice della strada (eccesso di velocità) accertata dalla polizia municipale di scanzano jonico (mt) in data 22.07.2006 e notificatami il 12.12.2006.

senonchè, in data 15.06.2007 mi è stata notificata un’ulteriore violazione (€ 258) proveniente dalla stessa polizia municipale per violazione dell’art 126 bis, comma 2 del codice della strada, in quanto, in relazione alla prima notifica, avevo omesso di comunicare i dati del conducente entro 60 giorni come intimato nel verbale notificato il 12.12.2006.

sono andato a rileggermi, pertanto, il primo verbale ed ho rilevato che, in effetti, in un riquadro posto alla fine dello stesso, vi era la richiesta di tali dati in relazione all’art. 126 bis c.d.s., nonchè l’indicazione delle modalità con cui poteva avvenire tale comunicazione: o recandosi personalmente presso il comando di polizia municipale in determinati orari oppure a mezzo raccomandata a/r, "utilizzando l’allegato modulo debitamente compilato, firmato e corredato da fotocopia di un documento di identificazione in corso di validità".

un piccolo particolare: il modulo menzionato nel verbale non era, in realtà, allegato, per cui non mi sono accorto di tale richiesta, anche perchè, nel testo del verbale, tale adempimento non era direttamente collegato ad una sanzione, ma vi era solo la dicitura "in relazione e ai fini dell’art. 126 bis c.d.s.”, articolo che contiene la sanzione e che veniva riportato in altra parte del verbale di accertamento notificatomi.

in altre parole: la mancata allegazione di un modulo che nel verbale si dichiara allegato nonchè la mancanza di una diretta evidenziazione del collegamento tra la richiesta di dati e la sanzione in caso di inadempimento, mi fanno pensare che le due cose siano fatte apposta per non far accorgere di tale obbligo ed arrivare alla contestazione di una seconda violazione.

vorrei sapere se a qualcuno è capitato qualcosa di analogo, ed in particolare se abbia ricevuto (soprattutto dalla polizia municipale di scanzano j.) un verbale senza un modulo di comunicazione dati, nonostante menzionato nella notifica.

grazie.

Scritto il 22/02/2008 alle ore 20.15
marcopio
CHIERI (TORINO)

Utente Iscritto da
febbraio 2008

ciao, sono un nuovo iscritto, oggi mi è stato consegnato un verbale uguale al tuo, per non aver mandato i miei dati personali.
volevo sapere, come hai risolto questo problema? hai fatto ricorso?
fammi sapere. grazie

Scritto il 09/03/2008 alle ore 18.55
pietromasche
SANT’ANGELO LODIGIANO (LODI)

Utente Iscritto da
marzo 2008

e’ inutile fare ricorso perché la legge prevedeva in precedenza la decurtazione automatica dei punti patente al proprietario del veicolo oggetto della violazione. tale articolo è stato dichiarato anticostituzionale dalla corte costituzionale e, per ovviare al vuoto normativo, hanno previsto l’obbligo a carico del proprietario che riceve la sanzione di poter comunicare il nominativo del conducente onde poter procedere alla decurtazione dei punti patente. in caso di omissione viene emessa un ulteriore sanzione amministrativa (che va da circa 300 € a circa 1.200) a carico del proprietario del veicolo.
di solito per evitare la multa si comunicano i dati della nonnina con la patente rilasciata dal duce unitamente ad una fotocopia della patente di guida della stessa (fronte e retro) ed una dichiarazione di assunzione della responsabilità dell’infrazione al codice della strada (il tutto inviato all’organo accertatore con raccomandata a.r.). in tal modo la tua patente è salva e niente sanzione aggiuntiva (mi rendo conto che è una soluzione all’italiana ma ... in fondo in fondo)..

Scritto il 06/04/2008 alle ore 2.19
manu
TARANTO (TARANTO)

Utente Iscritto da
aprile 2008

si,va bene andrebbe bene anche la mamma 67enne che ha deciso di non guidare più,ok,ma se avesse deciso anche a tua insaputa di non rinnovarla neanche più la patente? al momento del verbale in realtà era ancora valida,cioè in data 30 /12 ma all’oggi,data di notifica del verbale sarebbe scaduta dal 28 /2 ed ra come si fa? qualcuno saprebbe rispondere? la dolce multa è di ben 380 euro e la decurtazione dei punti ammonterebbe a "soli" 10 ..si deve assolutamente trovare una soluzione....please!!!!! manu.