Forum Auto & Motori
STRADE E MULTE «
Limiti di velocità, ricorsi al giudice di pace, al prefetto o in cassazione
Visite Utente Risposte Ultima Risposta
PADOVA: 6.000 LE MULTE ANNULLATE??? 1393 strademulteit 1 11/10/2005
strademulteit

Scritto il 11/10/2005 alle ore 3.24
strademulteit
Torino/Milano (MILANO)

Utente Iscritto da
settembre 2005

padova: telelaser, seimila multe verso l’annullamento (dai ricorsi al prefetto ed ai giudici di pace)

annullamento in vista per seimila multe da autovelox: sono le sanzioni comminate dagli agenti della polizia municipale lungo l’anello delle tangenziali padovane, sopratutto nel tratto sud e quasi tutte si riferiscono a fotografie scattate dalle fotocamere digitali a veicoli che procedevano sulla carreggiata opposta a quella dove era posizionato l’apparecchio di rilevamento.

dall’inizio dell’anno i verbali per eccesso di velocità sono 17 mila e il numero complessivo di ricorsi supera i 13 mila. di questi ben seimila riguardano superamenti dei limiti rilevati senza che il giudatore si potesse accorgere della presenza della pattuglia e a maggior ragione senza la possibilità da parte degli agenti di fermare il veicolo.

immediati sono scattati i ricorsi da parte dei fotografati <>, una valanga di opposizioni che sono finite sui tavoli del prefetto (quattromila) e del giudice di pace (duemila) che da mesi è al lavoro per decidere caso per caso.

ad oggi la percentuale di accoglimento dei ricorsi è altissima, vicina al 70%, che tradotto in numeri significa che delle duemila opposizioni ci chi è stato fotografato sulla corsia opposta all’autovelox, ben 1400 potrebbero essere accolte.

non si conosce invece l’orientamento del prefetto ma se sarà simile a quello del giudice di pace altri 2800 ricorsi verrebbero accolti. il numero delle multe annullate poi potrebbe salire in maniera consistente se, come ieri hanno denunciato i sindacati fidel-cisal, <>, commenta massimo bettella, segretario del sindacato che aggiunge: <>.

secondo le stime di massima della fiadel-cisal fra gli accoglimenti del giudice di pace, quelli presumibili del prefetto e la percentuale di ricorsi che finiranno prescritti <<è ragionevole pensare che metà delle 13 mila sanzioni non graveranno sulle tasche e sulle patenti dei padovani>>.

per gli automobilisti, poi, c’è una seconda buona notizia, in base alle ultime leggi stabilite dal governo: in questi giorni stanno arrivando a casa dei padovani le lettere in cui il ministero dei trasporti restituisce i punti sulla patente per le sanzioni in cui non c’è stata identificazione del guidatore.

(da il mattino di sabato 08 ottobre 2005 - francesco patanè)
---------------------------------------------------------------------------------------------

news inserita da redazione2 s&m strademulte che unisce i più calorosi auguri agli amici padovani che "qualcuno" avrebbe voluto spremere come limoni ma che dovrebbe ricevere una giusta lezione... chi pagherà i danni materiali e morali ai multati???