Notizie dal Mondo dei Motori
Motori in festa al Castello di Windsor

Motori in festa al Castello di Windsor

Alcune fra le auto più belle (e rare) di sempre, protagoniste per un weekend d'eccezione nel Castello di Windsor per celebrare i 60 anni di regno della Regina Elisabetta II.

Video  Motori in festa al Castello di Windsor
Dimensione Carattere:

Alcune fra le auto più belle (e rare) di sempre, protagoniste per un weekend d'eccezione nel Castello di Windsor, nel Berkshire, cuore verde d'Inghilterra. L'evento è il Concorso d'Eleganza Windsor Castle, un'occasione speciale per celebrare il Diamond Jubilee, i 60 anni di regno di Sua Maestà la Regina Elisabetta II, e la lunga e affascinante tradizione britannica di passione per i motori.

Sessanta automobili - una per anno di regno - hanno preso posto nel giardino privato dell'antico Castello Reale. Gioielli provenienti dalle più raffinate collezioni, divisi in 11 classi di età, tra cui si è imposta l'Alfa Romeo 8C 2900B Touring Berlinetta del 1938 di proprietá di Jon and Mary Shirley. La dodicesima classe ha invece raggruppato alcune moto classiche, dalla Scott 'Works' TT (1927) all'italianissima Ducati 851 SBK 'Raymond Roche' (1990).

L'intera manifestazione si accende seguendo un fil rouge legato al numero ricorrente, il 60. Cosí si gode della vista di una Panhard et Levassor Private Omnibus del 1896 e di una Lamborghini Miura SV del 1972, della Ferrari 250 GTO Serie 1 del 1963 come di una Jaguar XKSS. Ma oltre alle preziose auto in concorso, sono 60 anche le Auto Classiche Britanniche portate dal Royal Automobile Club 'Best of British' Tour, fra cui le famose Lotus Elan, Jaguar E-type e Rolls-Royce Silver Ghost. E sono 60 anche le Aston Martin dell'Owners Club, fra di esse la One-77 del 2012 e la DB4GT Zagato '2VEV', e altrettante sono le vetture salite lungo il Long Walk per l'Octane Jubilee Tour.

Al centro del castello spicca la croce d'Inghilterra su cui prende posto una selezione delle classiche 'carrozze' reali, dalle mitiche Ascot Landau alla Rolls-Royce Phantom VI del 1977. Fra esse spicca peró la Aston Martin Volante DB6 MKII del 1969 che ha portato al ricevimento nuziale il Duca e la Duchessa di Cambridge: William e Kate. Si tratta di uno dei più rari esemplari Aston Martin, di cui solo una manciata trasformata in ambite convertibili come questa di poproprietà del Principe Carlo. Occhi puntati quindi sulle modifiche alle carrozzerie, per scoprire i segreti di trasformazioni dedicate a Sua Maestà, affinché la Regina non abbia mai a chinare il capo, per salire e scendere.

Un omaggio a quell'austera eleganza che ha sempre accompagnato il rifugio Reale della fortezza Windsor, luogo carico di storia e spesso ricordato quale teatro della diretta radiofonica dell'11 dicembre 1936 con cui l'allora Duca di Windsor Edoardo VIII, per pochi mesi, rinunciava al trono d'Inghilterra per amore di Wallis Simpson, americana, pluridivorziata, facendo tremare la Corona.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati