Notizie dal Mondo dei Motori
Motor Show Detroit - NAIAS 2011

Motor Show Detroit - NAIAS 2011

Il Salone dell’Auto di Detroit, al secolo NAIAS 2011, aprirà i battenti il 12 gennaio, dopo due giornate riservate alla stampa. Esposizione tra le più importanti del mondo, offre un’ampia veduta sul prossimo panorama automotive statunitense e mondiale.

Video  Motor Show Detroit - NAIAS 2011
Dimensione Carattere:

Non serve, almeno non più, la valigia di cartone (ormai inseparabile compagna del "desolato vagabondaggio" nel mercato dell’auto mondiale) per visitare il prossimo Salone Internazionale dell’Auto di Detroit, nella lingua madre NAIAS 2011, in programma dal 10 al 23 gennaio (per il pubblico l’apertura è prevista il 15): la crisi, sembra, superata ha lasciato spazio alla nuova voglia di strafare, ed ecco quindi un evento organizzato in "pompa magna" come la buona tradizione a stelle e strisce comanda, con circa 40 anteprime e la quasi totalità dei Marchi presenti.

I nuovi riflettori puntati sull’edizione 2011 del NAIAS promettono di far dimenticare il salto nel vuoto del mercato dell’auto americana datato 2008 e rafforzare l’idea di rinnovamento nata da una edizione 2010 "salva faccia". Di buon auspicio il ritorno di Porsche dopo un’assenza durata ben 3 anni, seppur la sportiva di Stoccarda non dispiaccia affatto agli utenti americani.

Chiaramente gran parte dell’attenzione è rivolta ai produttori di casa, che approfittano della visibilità mondiale della rassegna di Detroit per mostrare i muscoli e nascondere le ferite della crisi: General Motors Company, Ford e Chrysler occuperanno quasi i due terzi degli spazi a disposizione.

All’interno della mastodontica struttura del COBO Center, nella città più popolosa ed ex capitale del Michigan, le due ali più importanti saranno spartite tra Ford Division, con Lincoln e Volvo e General Motors Corporation, con Chevrolet, Buick, Cadillac e GMC. Pizzicate tra queste trovano posto Subaru, Mazda, Venturi e gli stand dei partners ZF, Denso e Michelin.

L’area centrale ospita tutti i Marchi Chrysler Group, con Dodge, Ram, Mopar e Jeep, accompagnate dal neoalleato Gruppo Fiat, che espone anche Ferrari e Maserati, le granturismo più amate dal pubblico statunitense.

Ai lati: Mercedes-Benz con Maybach e SMART, Honda con Acura, Hyundai, Toyota con Lexus, Kia e Scion. Mancano "solo" i restanti due grandi gruppi europei, che accolgono il pubblico proveniente dalla Wayne Hall: Bmw con Mini e Volkswagen con Audi, Porsche, e Bentley.

Concludono la rassegna di espositori Tesla, Jaguar con Land Rover e BYD.

Grandi assenti all’appello americano del NAIAS 2011, i grandi nomi orientali (almeno per noi in Europa) probabilmente impegnati a far fronte alla grande richiesta del loro mercato, Nissan, Mitsubishi e Suzuki, fuggiti evidentemente insieme a Saab, che non espone nulla insieme alla proprietaria Spyker, Lamborghini (che terrà la carta vincente Jota speriamo per Ginevra) e Rolls Royce.

Non solo esposizioni statiche a Detroit, infatti per la fiera del paese forse più attento alle emissioni, ai consumi e alle tecnologie dei carburanti alternativi è previsto ampio spazio da dedicare all’ecologia: "Smarter Living in Michigan" è la traduzione a basse emissioni della città moderna, dove girovagare con auto a combustibili naturali, ibride ed elettriche, in aree test drive ed assistere a dimostrazioni pratiche di ricarica e manutenzione.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati