Notizie dal Mondo dei Motori
Nuovo Codice della strada 2010

Nuovo Codice della strada 2010

È possibile che il nuovo Codice della strada entri in vigore il 1° agosto, così da regolare la circolazione prima del vero esodo estivo. Ma restano i dubbi sull’effettiva severità delle regole: e per il droga-test potrebbe mancare il decreto attuativo.

Dimensione Carattere:

Sulla carta è tutto pronto da un pezzo. Probabilmente il testo del Disegno di legge sulla sicurezza stradale, che introduce il nuovo Codice della strada, avrebbe potuto essere convertito in Legge già a Maggio 2009. Forse perché l’agenda politica si è poi riempita di altre emergenze, le nuove regole sono poi slittate a Luglio 2009: queste erano le intenzioni del Parlamento, in tempo per l’esodo agostano.

Sta di fatto che si è arrivati quasi a fine luglio 2010 e il nuovo Codice della strada ancora non c’è. Potrebbe divenire Legge se il Senato desse il via libera in questi giorni; in alternativa, il Governo avrebbe la possibilità di emanare un Decreto legge, almeno per le regole più importanti. Insomma, la situazione è parecchio confusa. E il caos non finisce qui: seguiteci per capire quali altri problemi esistono.

Anzitutto, non si capisce se c’è un "giro di vite" sull’eccesso di velocità: per il superamento del limite tra 11 e 40 km/h, multa di 155 euro (come adesso), ma taglio di soli tre punti-patente invece di cinque. Eccesso di oltre 40 km/h e fino a 60 km/h: sei punti tagliati, anziché 10, e multa di 500 euro anziché 370. Per oltre 60 km/h, 779 euro anziché 500, e 10 punti (come ora). Sanzioni pecuniarie più salate, ma meno severità coi punti: e perché?! Notifica dei verbali: oggi è regola impone i 150 giorni dall’infrazione, che potrebbero scendere a 90 o 60 giorni.

Anche sulla sospensione della patente, la nebbia è fitta: si potrà ottenere una deroga, e guidare per tre ore lungo il tragitto casa-lavoro; dopodiché, la sospensione della patente verrà prolungata dello stesso periodo delle deroghe. Dove sta la severità?

Novità per i giovani. I neopatentati (chi ha la patente da meno di tre anni) non potranno bere prima di porsi al volante. Per chi vìola la tolleranza zero, multa di 155 euro e taglio di cinque punti-patente; in caso di incidente, 310 euro. Chi ha la patente A (quella per le moto) potrà ottenere il foglio rosa a 17 anni anziché a 18. Chi conseguirà la patente B dal 180° giorno di entrata in vigore delle norme, poi non potrà guidare per un anno auto con una potenza specifica superiore a 55 kiloWatt/tonnellata, e con un limite generale di 70 kW.

Infine, sul test tossicologico per conseguire la patente, si naviga a vista: chi lo dovrà fare? Quali saranno le modalità del test? Probabilmente, le risposte le darà un successivo decreto ministeriale. Altre attese...




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati