Notizie dal Mondo dei Motori
RCA italiane fra le più care in Europa

RCA italiane fra le più care in Europa

Antitrust e ANIA hanno diffuso un’indagine che rivela come le tariffe delle polizze auto in Italia siano molto più elevate rispetto a quelle in vigore in altri Paesi europei

Dimensione Carattere:

Sono stati recentemente pubblicati sul sito web dell’Antitrust e dell’ANIA due comunicati stampa relativi all’entità dei premi RC Auto in Italia. L’indagine conoscitiva svolta dall’A.G.C.M., l’Autorità che si occupa di garantire la concorrenza sul mercato da parte delle imprese, ha rilevato che negli ultimi anni le tariffe assicurative sono aumentate drasticamente e non sono state garantite in toto le norme per un sano equilibrio di confronto sui prezzi.

In particolare, è emerso che dal 2007 al 2010 gli aumenti annui medi delle polizze RC Auto sono stati del 20% per un neo-patentato in possesso di un’automobile di piccola cilindrata. Anche per i quarantenni la situazione non si è mostrata rosea: rincari annui del 16% sulle auto di media cilindrata e addirittura del 30% sui motocicli. Un fattore che ha limitato la concorrenza in campo assicurativo è stata la difficoltà riscontrata nell’effettuare il cambio di compagnia sia per via di scarsa informazione in materia, sia a causa della presenza di classi interne e regole evolutive nei singoli contesti di impresa.

L’Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici ha però precisato che le tariffe dei premi assicurativi in Italia, più alte rispetto al resto d’Europa, sono dovute al verificarsi di un maggior numero di sinistri nel nostro Paese. Un altro fattore significativo è costituito dall’elevato numero di frodi che le imprese italiane non sono in grado di contrastare adeguatamente, poiché non dispongono dei mezzi di indagine adeguati. L’ANIA intende avviare una collaborare con l’IVASS per garantire un maggiore controllo in materia, proprio come avviene all’estero.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati