Cos'è l'OBD2 e come fare l'autodiagnosi della tua vettura

Se hai acquistato un'auto dopo il 1996, probabilmente ha una porta OBD2. Ma a cosa serve e come si fa a diagnosticare gli eventuali codici degli errori.
Se hai acquistato un'auto dopo il 1996, probabilmente ha una porta OBD2. Ma a cosa serve e come si fa a diagnosticare gli eventuali codici degli errori.

La sofisticata elettronica dei moderni veicoli permette un’efficiente autodiagnosi che va ben oltre quella ricerca dei guasti dettata dall’esperienza dei meccanici di un tempo. Ora è la centralina elettronica di bordo che si autocontrolla e verifica lo stato del mezzo. Questo avviene grazie al sistema OBD , o diagnostica di bordo, che individua quasi tutti i problemi del veicolo. Se il motore sta esaurendo l’olio o un iniettore non funziona, il sistema OBD2 lo rileva e interviene per diagnosticare il problema.

La diagnostica di bordo fornisce codici quasi universali, consentendo di capire cosa non va nel proprio veicolo. Conoscendo le differenze tra OBD e OBD2 e i diversi lettori di codice disponibili, puoi risalire a quasi tutti i problemi che si presentano nella tua auto.

Cos’è OBD?

OBD è l’acronimo di On-Board Diagnostic . È il sistema standardizzato che consente ad un dispositivo elettronico esterno di interfacciarsi con il sistema informatico di un’auto. Con l’evoluzione delle auto è diventato sempre più importante perché le automobili sono diventate sempre più informatizzate e il software è diventato la chiave per risolvere molti problemi o modificare le prestazioni.

OBD è esistito in varie forme molto prima che qualcuno pronunciasse le parole “infotainment” o “macchina connessa”. È avvenuto principalmente a causa di due fattori: la necessità di regolare le emissioni e l’adozione di massa dell’iniezione elettronica di carburante da parte delle case automobilistiche a partire dagli anni ’80.

A differenza dei carburatori o dei precedenti sistemi di iniezione meccanica del carburante, l’iniezione elettronica del carburante (EFI) richiede il controllo di una centralina elettronica. Come i suoi predecessori, EFI regola il flusso di carburante nel motore, ma lo fa utilizzando segnali elettronici anziché meccanici. Ciò ha creato la prima grande necessità di mettere i computer nelle automobili.

Cos’è l’EOBD?

EOBD è l’abbreviazione di European On-Board Diagnostics ed è lo standard di tutte le auto a benzina vendute in Europa dal 1°gennaio 2001 e le auto diesel prodotte dal 2003 che devono disporre di sistemi diagnostici di bordo per monitorare le emissioni del motore.

Questi sistemi sono stati introdotti in linea con la Direttiva Europea 98/69/EC per monitorare e ridurre le emissioni inquinanti delle automobili.

Tutte queste auto devono anche avere una presa diagnostica EOBD standard che fornisce l’accesso a questo sistema.

EOBD2 o OBD2, facciamo chiarezza

I sistemi OBD sono stati sviluppati e migliorati, in linea con i requisiti del governo degli Stati Uniti, nell’attuale standard OBD2. I requisiti OBD2 federali si applicano alle auto vendute negli Stati Uniti dal 1996.

EOBD2 è l’equivalente europeo dello standard americano OBD2, che si applica, come accennato, alle auto a benzina vendute in Europa a partire dal 2001 (e alle auto diesel 3 anni dopo).

Le caratteristiche dell’EOBD2 sono altamente specifiche del produttore e di solito sono disponibili solo per un determinato produttore di automobili, ad esempio Ford.

In quanto tali, non esistono “auto EOBD2”, ovvero auto che richiedono uno strumento EOBD2 per accedere alle proprie informazioni diagnostiche. La funzionalità EOBD2 potrebbe tuttavia consentire di estrarre più informazioni da un’auto conforme a EOBD / OBD2.

OBD contro OBD2

Diverse case automobilistiche hanno introdotto interfacce per computer per le proprie auto prima degli anni ’90, ma la spinta alla standardizzazione non è iniziata fino al 1991, quando il California Air Resources Board (CARB) ha imposto che tutte le auto vendute in California necessitassero di una qualche forma di capacità OBD. Tuttavia, CARB non ha emesso standard per i sistemi fino al 1994. Conosciuto come OBD2 , è lo standard implementato dal 1996 ed è ancora in uso oggi. Le iterazioni precedenti di OBD sono state classificate retroattivamente OBD I.

Praticamente ogni nuova auto venduta negli ultimi 20 anni segue lo standard OBD2.

La mia auto ha OBD1 o OBD2?

Il tipo di sistema OBD della propria auto dipende dall’anno in cui è stata prodotta.

Sistema OBD1

I primi sistemi diagnostici di bordo erano di proprietà di diverse case automobilistiche. Nel 1991, la California richiese alle nuove auto di avere una sorta di sistema OBD. Diversi produttori hanno utilizzato sistemi diversi. Questi oggi sono solitamente indicati come sistemi OBD1 (OBD I).

Sistema OBD2

Nel 1996, il governo degli Stati Uniti ha reso obbligatorio un sistema standardizzato per le nuove auto. Questo sistema è stato chiamato OBD2 o OBD-II. Dopo il 1996 tutti i veicoli utilizzano lo stesso sistema, con lo stesso connettore, con gli stessi codici diagnostici, da leggere con lo stesso strumento. Ciò semplifica la diagnosi dei problemi dell’auto in modo standardizzato.

Dove si trova la porta ODB2

Ogni auto recente, quindi, possiede una porta OBD2, solitamente situata sotto il cruscotto sul lato del guidatore, che consente di collegare un dispositivo esterno alla centralina elettronica dell’auto.

obd2-port

Cos’è e a cosa serve un lettore OBD2

Come suggerisce il nome (On-Board Diagnostic), la diagnostica è lo scopo principale dell’OBD. Quando i sensori di un’auto segnalano che qualcosa non va, attivano un messaggio noto come “codice di errore“, che può manifestarsi come una spia “motore di controllo” o un altro avviso sul cruscotto. Gli scanner o lettori OBD possono controllare questi codici di errore per determinare esattamente cosa c’è che non va e cancellarli dalla memoria del computer una volta risolto il problema.

OBD2 codici errore

Come funziona il sistema OBD2

L’interfaccia OBD permette di avere un controllo completo sui parametri del motore e monitorare altre parti di un autoveicolo come il telaio e gli accessori. Nell’auto quindi sono presenti molti sensori che inviano segnali al computer della tua auto, l’unità di controllo del motore (ECU). L’ECU utilizza queste informazioni per regolare diversi elementi del funzionamento del motore, ad esempio l’iniezione di carburante o la fasatura della scintilla.

Se le informazioni che l’ECU riceve da uno dei suoi sensori sono troppo fuori scala, salva un codice chiamato “Diagnostic Trouble Code” (DTC) e invia un segnale per l’accensione di una spia del cruscotto, come ad esempio il fatidico controllo motore (Check Engine).

  • Se la spia si accende e rimane accesa, abbiamo un problema. Si potrà ancora guidare la macchina finché non la portiamo al controllo.
  • Se la spia lampeggia e si spegne, il problema è urgente e potrebbe danneggiare il motore.
  • Se la spia del controllo motore lampeggia, dovresti evitare di guidare la tua auto finché non risolvi il problema.

Come leggere i codici di errore ODB2

I codici di errore di per sé non danno informazioni del tipo “Iniettore guasto”, ma sono stringhe di lettere e numeri incomprensibili senza un riferimento. I codici di errore iniziano con una lettera e includono quattro o cinque numeri, che insieme puntano al sottosistema specifico e al problema che sta riscontrando.

In linea di massima la lettera iniziale indica un errore su uno di questi gruppi:

  • P – (Powertrain). È la più ampia serie di codici, che comprende motore, trasmissione, sistema del carburante, accensione, emissioni e molto altro.
  • B – (Body). Questo gruppo di codici indica problemi con airbag, cinture di sicurezza, controllo dei sedili e altro.
  • C – (Chassis). Questo gruppo di codici indica errori nell’ABS, liquido dei freni, assi e altro.
  • U – (Undefined). Questo gruppo di codici indica errori su altri elementi dell’auto.

Alcuni scanner OBD sono precaricati con le definizioni per molti codici di errore, ma nella maggior parte dei casi si avrà bisogno di consultare un elenco su siti specializzati come quello che può essere trovato su OBD-Codes.com. Si noti che oltre ai codici generici che si applicano a tutte le auto, i singoli produttori hanno i propri codici specifici. Trovarli può essere un po’ più complicato, poiché non tutti i produttori sono propensi all’idea di rilasciarli al pubblico.

Ecco alcuni codici di errore più comuni:

  • P01 Misurazione carburante e aria
  • P02 Circuito iniettore
  • P03 Sistema di accensione
  • P04 Controllo delle emissioni ausiliarie
  • P05 Controllo della velocità del veicolo e controllo del minimo
  • P06 Circuiti di uscita del computer
  • P07 Trasmissione
  • P08 Trasmissione
  • B00 Carrozzeria, inclusi airbag e cinture di sicurezza
  • C00 ABS
  • C01 Impianto idraulico dei freni
  • C02 Sensori di velocità delle ruote e controllo della trazione
  • C03 4WD
  • C04 Sterzo
  • C05 Sterzo
  • C06 Sospensione e livellamento
  • C07 Pressione pneumatici
  • C08 Sospensione e livellamento
  • U00 Bus di comunicazione
  • U01 Comunicazione persa con sensore
  • U02 Comunicazione persa con sensore
  • U03 Incompatibilità software
  • U04 Dati ricevuti non validi

OBD per aumentare le prestazioni dell’auto

La diagnostica potrebbe sembrare la sola funzione dei dispositivi OBD, ma questi strumenti possono anche essere utilizzati per rendere la tua auto più performante.

Diversi marchi aftermarket offrono sia registratori di dati OBD2 che sintonizzatori di prestazioni che accedono ai sistemi critici del veicolo attraverso la porta OBD2. I data possono essere utilizzati per tenere traccia di cose banali come il risparmio di carburante, ma possono anche registrare dati come, ad esempio, i tempi sul giro e la potenza erogata. I piloti e collaudatori professionisti si affidano a queste analisi per capire come si comporta il veicolo su una pista e per modificare i parametri della centralina elettronica.

Alcune aziende offrono anche aggiornamenti delle prestazioni per veicoli specifici che “rimappano” o modificano il firmware per sbloccare la potenza. Poiché i veicoli moderni dipendono così tanto dai controlli del computer, le modifiche al software possono essere efficaci quanto l’installazione di un nuovo sistema di aspirazione o scarico dell’aria. Vale la pena notare che questi aggiornamenti potrebbero avere effetti negativi in ​​altre aree, come l’affidabilità o il risparmio di carburante, e potrebbero invalidare la garanzia di fabbrica.

Strumenti di scansione e lettura OBD2

I lettori di codici ODB2 sono dispositivi economici in grado di leggere e cancellare i codici dalla tua auto. Essendo molto economici, hanno delle limitazioni. Innanzitutto, non possono accedere a determinati tipi di dati e in secondo luogo non forniscono le informazioni per codici di produttori specifici.

Gli scanner ODB2 costano più dei lettori di codice, dato che questi dispositivi sono dotati di una varietà di funzionalità che i semplici lettori non hanno. Forniscono un accesso completo ai dati in tempo reale e memorizzati, possono facilitare le risoluzioni dei problemi e sono in grado di leggere i codici specifici di quasi tutti i produttori e chiaramente cancellare i codici di errore.

Un buon scanner OBD2 può essere utilizzato anche per risolvere problemi come la pressione dell’olio, mancate accensioni delle candele e persino estrarre il numero di identificazione del veicolo dal computer interno.

Queste sono tutte caratteristiche che rendono uno scanner OBD2 uno strumento indispensabile per qualsiasi proprietario di veicoli che desideri mantenere efficiente la propria auto, oltre a evitare costose fatture diagnostiche che un meccanico addebiterebbe per l’utilizzo dei loro strumenti high-tech.

Quale scanner OBD2 comprare: i migliori lettori scanner

In commercio esistono diversi dispositivi per leggere i dati ODB2 della centralina, da quelli professionali utilizzati nei centri riparazione agli adattatori bluetooth e scanner acquistabili online o nei negozi specializzati, vediamo quali offre Amazon.

OBD2 OBD Bluetooth

iLC ODB2 Bluetooth Questo adattatore lettore Bluetooth acquistabile su Amazon a 10.99 euro si collega alla porta OBD2 del veicolo e trasmette i dati in modalità wireless tramite connessione Bluetooth al dispositivo Android / Windows. Legge codici diagnostici generici e specifici per il costruttore dell’auto e mostra i significati sullo schermo. (oltre 3000 definizioni di codice generiche nel database).

Funziona alla perfezione con Torque e molte altre applicazioni simili su tutti i modelli di auto con porta OBD2, quindi realizzate dopo il 1996.

Supporta i protocolli OBD2: ISO15765-4 (CAN), ISO14230-4 (KWP2000), ISO9141-2, J1850 VPW, J1850 PWM

Il lettore Bluetooth recupera sia i codici diagnostici generici sia i codici di problemi diagnostici specifici del produttore (DTC). E’ possibile leggere e svuotare il Check Engine Light (CEL) e controllare i valori del veicolo come i sensori O2, Fuel Trim, Air Fuel Ratio, DPF Temp, Temp. Refrigerante, Temp. Olio, Pressione carburante e molto altro. Per motivi di sicurezza non può leggere i codici ABS / SRS / TPMS. Non è compatibile con i dispositivi iOS.

Mini Bluetooth OBD2

Mini Bluetooth OBD2 Questo lettore Bluetooth ODB 2 dalle dimensioni molto ridotte e dal prezzo molto contenuto di 15.99 euro si connette ad un dispositivo con sistema operativo Android e tramite app di terze parti come Torque Pro, OBD Fusion, Car Scanner ELM OBD2, Dr. Prius e DashCommand, trasforma lo smartphone o tablet in un sofisticato strumento di scansione diagnostica. Visualizza le letture dei sensori (liquido di raffreddamento del motore e temperatura dell’olio, letture dell’O2, flusso d’aria di massa, assetto del carburante, ecc.), Monitora il risparmio di carburante.

OBD2 Wireless

 iLC OBD2 Wireless

OBD2 Wireless può leggere codici di errore generici e specifici del produttore e il suo database include oltre 3000 definizioni di codice. Acquistabile al costo di 16.49 euro è compatibile con iOS, Android e Windows, questo lettore di codici ODB2 può essere collegato a qualsiasi dispositivo e tramite app come OBD Car Doctor, Torque o DashCommand App può fornire molte utili informazioni sullo stato dell’auto.

Questo lettore di codici ODB2 wireless per auto funziona su tutte le auto prodotte dopo il 1996e supporta i protocolli OBD2: ISO15765-4 (CAN), ISO14230-4 (KWP2000), ISO9141-2, J1850 VPW, J1850 PWM

Semoss Professionale OBD2

 

Semoss Professionale OBD2

Lettore di codici OBD2 per la maggior parte dei veicoli prodotti dal 1996, non necessita di smartphone o tablet di supporto in quanto integra un display LCD da 128 x 64 pixel e un cavo diretto per la connessione alla porta OBD2 del veicolo, basta collegarlo e verrà automaticamente riconosciuto e configurato per funzionare nel sistema e ricevere i dati dalla centralina.

Possiede un database per le descrizioni e una libreria di ricerca dei codici di errore OBD2 integrata per trovare la risoluzione dei problemi. Legge e cancella rapidamente i codici memorizzati relativi alle emissioni e i codici in sospeso e mostra le loro definizioni. In vendita su Amazon a 26.6 euro

ANCEL AD610 Elite

ANCEL AD610 Elite

Funziona con oltre 60 marchi di veicoli e con la maggior parte dei modelli in tutto il mondo, indica rapidamente la causa della spia di controllo del motore. Legge e cancella i codici di errore ABS e SRS sulla maggior parte dei veicoli con protocollo OBD2.

ANCEL AD610 Elite venduto al costo di 119.99 euro è uno strumento diagnostico essenziale per leggere e cancellare i codici di errore del sistema motore/ABS/Airbag (SRS)/SAS, può disattivare l’indicatore di avviso ABS/Airbag (SRS) e controllare la spia del motore.

Supporta 10 modalità di test OBD2, come i dati in tempo reale, test del sensore lambda, test dei componenti e altro ancora. Visualizza i dati del sensore del veicolo in tempo reale con testo e grafica.

Consente di attivare o controllare temporaneamente il sistema o il componente ABS/airbag. È possibile accedere a una semplice attività per controllare i componenti elettronici come interruttori, sensori, rialzi e attuatori. Identifica con precisione le informazioni del veicolo (VIN), nonché opzioni di menu multilingue e definizioni di codice.

Interfaccia in inglese e italiano. Beneficia di un aggiornamento ufficiale gratuito a vita per correggere gli ultimi bug e aggiungere nuove funzionalità per i veicoli appena aggiunti e una garanzia di un anno. È dotato di un manuale pdf in italiano.

ANCEL FX2000 OBD2

ANCEL FX2000 ODB2

ANCEL FX2000 è una versione avanzata e semi-professionale di un lettore di codice ODB2. Acquistabile su Amazon a 169.99 euro ha una vasta copertura di veicoli che comprende 46 costruttori di veicoli (Veicoli USA dopo il 1996, veicoli europei dopo il 2002 e veicoli dopo il 2005). Oltre alla diagnosi completa del motore analizza anche il sistema ABS / SRS / Trasmissione.

Principali caratteristiche:

  • Leggere e cancellare i codici di errore, spegnere l’indicatore luminoso di malfunzionamento (MIL)
  • Visualizza i risultati dei test del sensore di ossigeno per verificare l’efficienza e le emissioni del carburante del veicolo
  • Visualizza i dati del fermo immagine e riporta le informazioni sul veicolo. (NIV, CIN e CVN)
  • Test EVAP per il sistema del serbatoio del carburante (test della cartuccia di carbone)
  • Leggi Dynamic Live Datastream nei grafici
  • Visualizzazione della disponibilità I / M (test di sistemi non monitorati in modo continuo)
  • Legge, memorizza e legge live PCM
  • Test di sorveglianza avanzato a bordo. Questa speciale modalità di controllo richiede il controllo del sistema incorporato
  • Libreria di ricerca DTC integrata, recupera codice generico (P0, P2, P3 e U0) e codice specifico del produttore (P1, P3 e U1), visualizza le definizioni
  • Stampa e aggiornamento online a vita tramite PC

Veicoli completi di protocolli OBD2: (Supporta 4 modalità motore solo per veicoli prodotti prima del 2005)

  • Leggere i codici di errore dell’indicatore di controllo del motore, i codici generici e i codici specifici del costruttore.
  • Cancellare il codice di errore
  • Legge il flusso di dati in tempo reale
  • Recupera informazioni sul veicolo (VIN)

Torque: l’app per gestire la diagnostica

Torque è una app di diagnostica e prestazioni OBD2 per qualsiasi dispositivo con sistema operativo Android. Connesso ad un lettore o adattatore OBD2 bluetooth o wireless consente di accedere ai numerosi sensori all’interno del sistema di gestione del motore del veicolo, oltre a visualizzare e cancellare i codici di errore.

torque-app

Come funziona Torque

Come accennato oltre all’applicazione, bisogna procurarsi un adattatore Bluetooth OBD2  che si collega alla presa OBD2 dell’auto. L’adattatore Bluetooth, una volta inserito nella presa collegata alla ECU (Engine Control Unit), si accoppierà con il tuo dispositivo Android, permettendoti di accedere alle tante funzionalità fornite dall’app.

Le informazioni che fornisce Torque sono molte tra cui:

  • Dinamometro, potenza e misuratori di coppia
  • Tempi di velocità 0-100 km/h
  • Letture delle emissioni di CO2
  • Ampio database dei codici di errore di vari produttori
  • Allarmi e avvisi
  • Informazioni sul chilometraggio (Km per litro)

E, cosa più importante, la possibilità di condividere screenshot su Facebook, Twitter e Google+

Questo è solo un breve elenco della moltitudine di funzionalità di questa app, scaricabile nella versione Lite gratuitamente o a pagamento (3,55€) nella versione Pro da Google Play Store .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti