Come sostituire la batteria auto

Come sostituire la batteria auto, la guida completa step by step. Tutti i passaggi da seguire per effettuare la sostituzione in sicurezza.
Come sostituire la batteria auto, la guida completa step by step. Tutti i passaggi da seguire per effettuare la sostituzione in sicurezza.

Iniziamo dalle cose ovvie: sostituire la batteria auto è un operazione semplice che può essere fatta anche in autonomia se si ha un minimo di conoscenza delle varie componenti meccaniche di un’autovettura. In caso contrario, meglio rivolgersi ad un officina o a qualcuno che ha maggiore dimestichezza con questo tipo di operazioni. Nel cambiare la batteria auto ci sono alcuni errori da principianti che sarebbe meglio evitare per scongiurare eventuali guasti all’impianto elettrico. In linea generale, soprattutto con le auto di ultima generazione che sono dotate di sistemi di sicurezza non solo per la guida ma anche per questo tipo di operazioni, i danni che potrebbero verificarsi per un cambio batteria auto effettuato in maniera errata sono di piccola entità ed assolutamente riparabili. Tutte le auto, infatti, sono dotate di fusibili ossia dispositivi elettrici che assolvono ad una funzione di protezione per il sovraccarico di corrente. In altri termini, i fusibili entrano in gioco quando si verifica un innalzamento di corrente – dovuto, come vedremo, ad un errata disposizione dei poli batteria – interrompendo il flusso di energia elettrica. Ma lasciamo da parte i “tecnicismi” e procediamo con questa guida che ha come obiettivo quello di fornire quante più informazioni possibili e rendere chiaro a tutti come sostituire la batteria auto .

Che cos’è e come funziona la batteria auto

battery car

Prima di entrare nel vivo dell’argomento e spiegare come cambiare la batteria auto ci sembrava opportuno partire dalle basi e fornire ai nostri lettori – soprattutto quelli meno esperti – alcune informazioni preliminari che aiuteranno a comprendere meglio il contenuto della guida su come sostituire la batteria auto. Quest’ultima può essere descritta come un “accumulatore di energia elettrica” che, attraverso un complesso processo di ingegneria meccanica, fornisce corrente continua all’automobile. Questo avviene tramite due componenti – gli elettrodi – che dopo aver accumulato energia la rilasciano per favorire l’accensione dell’auto e il funzionamento dell’illuminazione interna ed esterna, oltre che delle altre componenti elettriche. Basta pensare agli alzacristalli elettrici, agli specchietti retrovisori regolabili elettricamente e a tutto ciò che necessita dell’energia elettrica per il corretto funzionamento.

Batteria auto scarica, quando cambiarla

Abbiamo già detto che sostituire la batteria auto è un operazione semplice ma allo stesso tempo delicata, quindi prima di procedere occorre individuare le cause dell’eventuale malfunzionamento onde evitare di effettuare l’operazione di sostituzione inutilmente. Infatti, la batteria di un’automobile può scaricarsi per diversi motivi: talvolta capita di dimenticare le luci accese nell’abitacolo della vettura per un periodo di tempo prolungato. Stesso discorso per i fari che se lasciati accesi per molte ore, mentre l’auto è parcheggiata da qualche parte, possono scaricare completamente la batteria. Un’altra motivazione può essere legata al disuso dell’auto per un periodo di tempo molto lungo. Infatti non tutti sanno che quando l’auto è ferma, in garage o sotto casa, la batteria subisce una dispersione di energia lieve ma costante. Questo “fenomeno” può scaricare completamente la batteria auto con conseguenti disagi. Il terzo motivo che porta la batteria a scaricarsi è la normale usura dopo alcuni anni dall’acquisto. In questo caso, l’unica soluzione è procedere con la sostituzione della batteria auto .

Come caricare una batteria auto

Abbiamo visto che in alcuni casi la batteria auto si scarica per motivi che non sono legati necessariamente all’usura ma, più che altro, alla distrazione dei proprietari o alla mancanza di accortezza. In queste circostanze non è necessario cambiare la batteria auto e spendere soldi per acquistarne una nuova ma si può procedere semplicemente con la ricarica.

Caricare la batteria auto tramite cavi

battery car cable

La ricarica della batteria può avvenire tramite cavi agganciati ad una batteria carica di un’altra vettura. Si tratta del metodo più diffuso che consente di rimettere l’auto in condizioni di marciare in brevissimo tempo. Basta chiedere aiuto a qualcuno disposto a spendere pochi minuti del suo tempo per agganciare la batteria della propria auto alla vostra. Il procedimento è il seguente: aprire i cofani di entrambe le vetture e agganciare il cavo rosso ai poli positivi. Si inizia sempre dal polo della batteria carica per poi passare a quello della batteria scarica. Questa semplice operazione va poi replicata agganciando il cavo nero ai poli negativi delle batterie. A questo punto, basterà accendere l’auto con la batteria carica mantenendo il motore ad un regime di circa 2.000 giri. Contemporaneamente si potrà procedere con l’accensione dell’altra auto – quella con la batteria scarica – che grazie all’energia trasmessa dalla prima dovrebbe avviarsi senza problemi. È consigliabile attendere almeno 10 minuti prima di staccare i cavi: ricordarsi sempre di iniziare da quello nero collegato ai poli negativi, per poi passare a quello rosso collegato ai poli positivi.

Caricare la batteria auto tramite spinta

Qualora non si fosse in possesso di cavi batteria – che è sempre opportuno tenere in auto per le emergenze – si può procedere con un metodo più “rudimentale” ma allo stesso tempo efficace. Precisiamo subito che anche in questo caso occorre l’aiuto di almeno un’altra persona. Il procedimento è il seguente: salire in auto, spegnere tutte le funzioni non necessarie – come la radio, il riscaldamento o l’aria condizionata – accendere il quadro e innestare la seconda marcia o la terza. A questo punto, tenendo sempre il quadro acceso, un aiutante dovrebbe spingere l’auto mentre voi siete al volante. Raggiunta una velocità sufficiente basta togliere il piede dalla frizione e spingere il pedale del gas. L’auto dovrebbe mettersi in moto e la batteria dovrebbe tornare carica dopo un po’ di chilometri . Ci teniamo a sottolineare che questa operazione deve essere svolta nel massimo della sicurezza, quindi non è l’opzione migliore se ci si ritrova su strade trafficate o con un frequente passaggio di pedoni. L’ideale sarebbe una strada ampia, poco trafficata ed eventualmente in discesa per favorire la spinta della vettura.

Quanto costa una batteria nuova

Sul mercato esistono batterie auto di doversi marchi il cui prezzo varia in base alla qualità che, a sua volta, è direttamente proporzionata alla durata della batteria stessa. Mediamente, una buona batteria è disponibile ad un prezzo compreso tra i 150 e i 200 euro con una durata media di 5 anni. Nel caso in cui si dovessero verificare problemi, la legge prevede una garanzia di 2 anni per questo tipo di prodotto. Un consiglio importante prima di procedere all’acquisto di una nuova batteria è il seguente: occorre verificare la “portata” della batteria già presente sulla vettura ed acquistarne una equivalente o superiore. Un ulteriore raccomandazione che vogliamo farvi prima di procedere con la guida su come sostituire la batteria auto è relativa alle dimensioni della batteria che andrete ad acquistare: di norma le batterie dovrebbero avere tutte le stesse identiche dimensioni, ma talvolta quando si sceglie una batteria economica ci potrebbe essere il rischio di ritrovarsi con un prodotto più piccolo o più grande che non si adatta al vano batteria dell’auto.

Amazon propone batterie per ogni tipo di auto, basta conoscerne le caratteristiche e scegliere la marca preferita.

batteria auto bosch

Come smontare la batteria auto

Per cambiare la batteria auto occorre necessariamente smontare quella già presente sulla vettura per poi sostituirla con una nuova. Un’operazione tutt’altro che scontata, soprattutto se è la prima volta che ci si appresta a fare questa operazione. Raccomandiamo pertanto di procedere con la massima cautela ed eventualmente farsi assistere da qualcuno che possa contribuire ad effettuare tutti i passaggi presenti in questa guida. In alternativa, se proprio l’operazione vi sembra troppo difficile e non alla vostra portata, basta rivolgersi all’officina più vicina ed osservare il tecnico mentre effettua l’operazione di sostituzione in modo da imparare velocemente come sostituire la batteria auto .

Smontaggio batteria, operazioni preliminari

Prima di smontare la batteria auto è importante sapere che, inevitabilmente, alcuni componenti elettronici saranno resettati e riportati ai valori di fabbrica a causa dell’interruzione della corrente. Tra questi, l’orologio digitale e alcune impostazioni del sistema di infotainment se avete un’auto di ultima generazione. In molti casi, sarà necessario reinserire il codice PIN della radio che è opportuno recuperare prima di effettuare l’operazione di sostituzione della batteria. Tutto ciò non sarebbe necessario se l’operazione di smontaggio della batteria auto avvenisse in officina dove gli esperti, di norma, utilizzano una batteria tampone che evita l’interruzione di corrente e, di conseguenza, consente di effettuare la sostituzione senza compromettere altre componenti. Fatte queste premesse, è importante sapere che occorre smontare la batteria a motore spento e con il freno di stazionamento inserito. Inoltre se è presente il sistema keyless, è consigliabile tenere le chiavi fuori dalla vettura durante l’operazione di smontaggio della batteria.

Smontaggio batteria, passaggi da seguire

Entriamo nel vivo della questione e vediamo come smontare la batteria auto. Per prima cosa occorre rimuovere il cappuccio di protezione della batteria se presente e osservare bene i morsetti. Questi ultimi non vanno rimossi in ordine casuale, ma occorre scollegare prima il morsetto negativo e successivamente quello positivo. A meno che i morsetti non siano a “sgancio rapido” sarà necessario utilizzare un’apposita chiave. A questo punto è possibile sollevare la staffa che tiene ferma la batteria. In questo modo dovrebbe essere abbastanza semplice sollevare la batteria dall’apposito vano. Qualora non fosse ancora possibile, è probabile che la batteria auto sia bloccata da altre viti la cui disposizione varia in base al modello. In questi casi basta consultare velocemente il manuale d’uso per scoprire dove sono collocate queste viti e come rimuoverle.

Ci teniamo a sottolineare che lo smaltimento della batteria deve avvenire presso un apposito centro. In alternativa è possibile portare la vecchia batteria presso la propria officina di fiducia e chiederne lo smaltimento.

Come montare la batteria auto

battery car change

Terminata la fase di smontaggio, andiamo a vedere adesso come montare la batteria auto . Questa operazione risulterà sicuramente più complessa rispetto alla precedente e, proprio per questo motivo, richiede un minimo di attenzione in più. L’errore più comune dovuto all’inesperienza ma anche alla distrazione è quello di invertire i poli (positivo e negativo) della batteria con il rischio di causare danni all’impianto elettrico. In questi casi i fusibili presenti su tutte le auto dovrebbero limitare i danni e proteggere il circuito, ma non è detto che ciò accada.

Sostituire la batteria auto, operazioni preliminari

Prima di sostituire la batteria auto occorre assicurarsi che quella nuova sia già carica con una tensione non inferiore a 12,4V. Sembrerà strano, ma le batterie custodite per lunghi periodi nei magazzini potrebbero avere una tensione più bassa o essere addirittura scariche. Pertanto è opportuno fare una verifica attraverso un apposito tester. Il montaggio della batteria auto non può avvenire se prima non si è effettuato un controllo del vano che potrebbe essere sporco o addirittura contenere viti e bulloni derivanti dallo smontaggio della vecchia batteria. Occorre rimuovere tutto per fare in modo che la nuova batteria alloggi perfettamente nel vano.

Sostituire la batteria auto, passaggi da seguire

Eseguite le operazioni preliminari, è possibile procedere con la sostituzione della batteria auto. Dopo aver posizionato la batteria nell’apposito vano occorre innanzitutto fissare la batteria attraverso le apposite viti e i bulloni ma non è necessario stringere troppo. Dopo essersi assicurati che la batteria sia ben posizionata nell’apposito vano, si può procedere con l’avvitamento dei morsetti. Anche in questo caso è fondamentale rispettare il seguente ordine : iniziare con il morsetto positivo per poi proseguire con quello negativo. Fatto ciò, è possibile riposizionare – se presente – la staffa di protezione delle batteria ed il gioco è fatto. A questo punto potete procedere con l’accensione dell’auto e verificare che tutto funzioni correttamente. Osservare bene se funzionano le principali spie del cruscotto, la radio (ricordiamo che in molti casi occorre reinserire il PIN), il sistema di infotainment e gli specchietti elettrici.

Dopo aver spiegato nel dettaglio come sostituire la batteria auto vi ricordiamo che esiste un piccolo espediente per prolungare la durata della batteria stessa. Quest’ultima, come tutte le altre componenti, è soggetta ad usura ma se ce ne prendiamo cura potremmo allungare non di poco la sua durata. Infatti è possibile acquistare un liquido lubrificante per i poli della batteria che protegge dalla ruggine e dall’azione degli agenti atmosferici. È buona norma utilizzarlo periodicamente versandone una piccola quantità sui poli. In questo modo, la batteria potrà avere una durata più lunga.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 11 2020
Link copiato negli appunti