Motorini elettrici: in arrivo un ecobonus fino a 4.000 euro

Grazie ad un emendamento proposto dal Movimento 5 Stelle e dal PD è stato previsto di aumentare l'ecobonus per i motorini elettrici fino ad un importo massimo di 4.000 euro dai 3.000 iniziali.
Grazie ad un emendamento proposto dal Movimento 5 Stelle e dal PD è stato previsto di aumentare l'ecobonus per i motorini elettrici fino ad un importo massimo di 4.000 euro dai 3.000 iniziali.

La mobilità urbana è sempre più al centro dell’azione del Governo e le misure atte a stimolare l’acquisto di mezzi a zero emissioni stanno aumentando giorno dopo giorno.

Se in origine, con la Legge di Bilancio 2019, sono stati introdotti incentivi all’acquisto di auto elettriche e ibride oggi, con il Decreto Rilancio, l’esecutivo guidato da Giuseppe Conte sta ampliando il contributo previsto  per i motorini elettrici affiancando così questo pacchetto di incentivi a quelli già previsti per le bici elettriche ed i monopattini.

Motorini elettrici: l’ecobonus di 4.000 euro

Il lavoro della commissione Bilancio della Camera sul Decreto Rilancio sta proseguendo senza sosta per cercare di ampliare la platea di mezzi a due ruote in grado di godere di incentivi all’acquisto e dopo aver previsto l’ecobonus per l’acquisto di monopattini e bici elettriche si è adesso deciso di aumentare l’importo dell’ecobonus previsto per gli scooter elettrici.

Nello specifico, tramite alcuni emendamenti proposti dal M5S e dal PD ed approvati dalla Commissione Bilancio, è stato stabilito che l’ecobonus 2020 per l’acquisto di motorini elettrici avrà un importo massimo pari a 4.000 euro.

Per poter godere di questi incentivi sarà però necessario procedere alla rottamazione di un motociclo di classe Euro 0, 1, 2 o 3, mentre in caso di mancata rottamazione l’importo massimo dell’ecobonus rimarrà pari a 3.000 euro. Bisogna però sottolineare che questo pacchetto di incentivi è stato pensato esclusivamente per quei mezzi a due ruote che rientrano nella categoria dei veicoli con velocità fino a 45 km/h.

Emanuele Scagliusi, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Trasporti alla Camera. ha espresso tutta la propria soddisfazione per l’obiettivo raggiunto: “Grazie a un emendamento del MoVimento 5 Stelle a mia prima firma approvato oggi, il decreto Rilancio introdurrà una importante novità per chi vuole acquistare motocicli, ciclomotori, tricicli e quadricicli elettrici delle categoria da L1e a L7e. Abbiamo esteso l’incentivo precedentemente introdotto anche a chi non ha un veicolo da rottamare della stessa categoria“.

Grazie all’emendamento, dunque, chi vuole acquistare uno dei veicoli di queste tipologie riceverà fino a 3.000 euro di incentivo, coprendo fino a un massimo del 30% del prezzo del mezzo. Per chi deve anche rottamare un veicolo da euro 0 a euro 3 o ritargato posseduto da almeno 12 mesi, l’incentivo arriva a 4.000 euro fino al 40% del prezzo del veicolo elettrico acquistato. Una buona notizia per i cittadini, per la mobilità sostenibile e per la qualità dell’aria delle nostre città“.

 

 

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 07 2020
Link copiato negli appunti