Notizie dal Mondo dei Motori
Seat Altea Freetrack - Concept

Seat Altea Freetrack - Concept

All’insegna di "auto Adventure" Seat presenta una nuova concept car destinata alla produzione entro il 2008. Seat Freetrack è un connubio tra Sav ed Mpv, con trazione integrale 4x4 e un inequivocabile spirito "Emotion" sotto il cofano: 2.0 TFSI da 240 Cv.

Video  Seat Altea Freetrack

Dimensione Carattere:

Anche quest’anno Seat soprende il pubblico del Salone di Ginevra con una concept-car che anticipa le linee di un imminente veicolo da strada: Seat Altea Freetrack. Non si tratta assolutamente di un "esercizio di stile" di Martorell, la concept-car della Seat presente all’appuntamento svizzero anticipa le linee e le innovazioni tecnologiche della Altea Freetrack che vedremo a breve circolare lungo strade e sterrati.

La Altea Freetrack Prototipo combina un’estetica esterna aggressiva, che ne sottolinea il carattere "adventure", con una linea sportiva e dinamica in sintonia con il Marchio spagnolo. Negli interni si apprezza il lusso in ogni dettaglio. Sia per quanto riguarda il disegno sia per i materiali impiegati, la Freetrack Prototipo è stato progettato per offrire ai suoi occupanti viaggi di prima classe.

L’altezza supera di 185 millimetri quella si Altea XL, presentando maggiori angoli di entrata, uscita e dosso. Queste caratteristiche combinate alla trazione integrale 4x4, la rendono una autentica off-road a cui si affianca un motore 2.0 TFSI 240 CV di potenza e un cambio manuale a sei velocità. Tutto ciò per segnalare che la Altea Freetrack Prototipo non ha solo l’immagine della vettura sportiva, ma è proprio una autentica 4x4 sportiva.

Internamente è caratterizzata dall’inedita configurazione 2+2 e da sedili tipo backet da competizione; inoltre, fra i sedili posteriori è situato un portaoggetti che incorpora due pratici vassoi pieghevoli.

MULTI DRIVING CONCEPT (MDC)

Con questo prototipo, la Seat esalta il concetto stesso di Multi Driving Concept (MDC) lanciato quattro anni or sono con la concept-car Salsa, e successivamente con la Salsa Emocion, entrambe all’origine della nuova generazione Seat. Il concetto eleva il tradizionale MPV (Multi Purpose Vehicle) riservato a un mercato essenzialmente familiare, sino a tradursi in una fuoristrada dalla linea sportiva e aerodinamica, dotata di una flessibilità e di un’abitabilità interna ottime, e pensata per anticonformisti che non si accontentano di una semplice vettura.

L’applicazione del Multi Driving Concept trova la sua espressione in una vettura capace di offrire lo spazio di carico e l’interno ampio come quello di una familiare, la tecnologia e l’allestimento di una autentica 4x4 unite a sensazioni e prestazioni di una pura sportiva.

DESIGN ADVENTURE

L’estetica della Altea Freetrack Prototipo trae diretta ispirazione dalla Altea XL. Tuttavia il prototipo della Casa spagnola è stato oggetto di una serie di modifiche volte ad adattare il rendimento del nuovo modello ai requisiti specifici dei terreni sui quali transiterà.

Prima fra tutte la carrozzeria con un’altezza libera da terra di 310 mm. L’altezza complessiva della Altea Freetrack Prototipo misura 1.766 mm, che fa sì che gli angoli di entrata, uscita e dosso siano quelli di una vera 4x4: rispettivamente 26°, 29° e 23°. La larghezza è stata incrementata di 60 mm, per fare spazio ai pneumatici misti 255/50 montati su cerchi da 8Jx19".

La solidità della Altea Freetrack Prototipo si riflette anche nei paraurti sovradimensionati, nonché nelle protezioni laterali in plastica con inserti di alluminio che proteggono la carrozzeria da urti con rocce e ostacoli vari.

Sul frontale spicca l’esclusivo paraurti con le prese d’aria con le griglie quadrettate, una novità rispetto al disegno tradizionale dei modelli della Seat. Il paraurti, completamente liscio e senza alcun tipo di modanature o spigoli, ha nella parte inferiore due fari antinebbia con LED e inserti in alluminio. I fari anteriori, bixeno e con tecnologia AFS, riportano all’interno del guscio il numero 4, per risaltare il carattere 4x4 della vettura.

Nella parte posteriore richiama l’attenzione la ruota di scorta, che è racchiusa in un contenitore di plastica, integrato nel portellone, su cui campeggia il logo Seat e un originale logo "4x4". Per accedere al bagagliaio, si deve spostare lateralmente la parte dove è riposta la ruota di scorta, in alluminio, e sulla quale risalta il nome del modello.

Ulteriore dettaglio che si distingue nella parte posteriore della Altea Freetrack Prototipo è il doppio scarico a forma triangolare e integrato nel paraurti. Le frecce sono in vetro trasparente, consentendo di vedere l’interno delle stesse. Il doppio scarico e le frecce posteriori conferiscono al modello un inequivocabile aspetto sportivo.




Newstreet.it - Auto e Motori

Servizi e Link Consigliati